Premiato Basso a Camaiore: «Il prossimo sarà il mio anno»

| 30/12/2006 | 00:00
E’ cominciato in Versilia il 2007 di Ivan Basso, o più semplicemente il “nuovo” Ivan Basso: cambiato, maturato, un po’ indurito dalle vicissitudini in cui suo malgrado si è trovato coinvolto negli ultimi mesi, il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia è stato il mattatore di una serata a lui dedicata che lo ha confermato personaggio sempre amabile ed amato dal grande pubblico. Una stagione nuova, carica di aspettative, che comincia con un riconoscimento ambito: il Premio Sport - consegnatogli stasera dal Sindaco di Camaiore Giampaolo Bertola e dal Presidente della Fondazione “Città di Camaiore” Emanuele Caldarera - è una manifestazione prestigiosa che ha degnamente festeggiato i quarant’anni aggiungendo al proprio palmares un altro nome di eccellenza nello sport. Il pubblico presente nell’affollatissimo Teatro dell’Olivo di Camaiore ha accolto Basso con grande calore: “Questa per me è stata la risposta più importante – ha spiegato Ivan - e ciò significa che gli sportivi sanno farsi una precisa opinione delle persone al di là di quello che recepiscono dai mezzi di informazione. Sentire la gente così vicina a me, così solidale, mi dà una carica straordinaria per tentare di coronare nel 2007 il sogno che tutti conoscono, ovvero di vincere sia il Giro d’Italia che il Tour de France”. Passata la tempesta, Basso torna a sorridere ed a guardare avanti con ottimismo. “La bicicletta è stata un’ottima alleata nei momenti difficili – ha detto riferendosi al complicato caso in cui si è trovato coinvolto negli scorsi mesi – e mi ha dato modo di condividere le difficoltà con relativa serenità, sempre insieme alla mia famiglia. Quello che si è abbattuto su di me è stato una specie di tornado, ma evidentemente ho avuto la forza necessaria per andare avanti”. Tanti colleghi e amici del ciclismo hanno partecipato alla serata del Premio Sport: da Petacchi a Bartoli, da Tafi a Chicchi, dal CT Ballerini allo storico tecnico azzurro Martini. “L’appoggio, l’amicizia e la stima dei colleghi e di quanti mi conoscono bene – ha detto Basso – non sono mai venuti meno. Credo di aver superato un esame molto severo, e questa consapevolezza mi proietta con grande fiducia verso le sfide future”.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Con l’avvicinarsi della stagione 2023, l’UAE Team Emirates annuncia quali figure professionali lavoreranno per dirigere e supportare la squadra verso i prossimi impegni agonistici. Gli elementi base della compagine emiratina rimarrà sostanzialmente invariata rispetto a quella del 2022, con l’aggiunta...


Il Team Novo Nordisk ha ufficializzato il suo organico per la stagione 2023: la prima squadra di ciclismo professionistica interamente formata da ciclisti diabetici avrà una rosa di 18 atleti con una sola novità rispetto alla scorsa stagione.  si tratta...


Simbolo del primato del Giro d’Italia, riconosciuta in tutto il mondo, tra storia e innovazione, la Maglia Rosa 2023 è caratterizzata da uno stile moderno e digitale. Rappresenta l’era in cui viviamo, contraddistinta dalla velocità e da un’incessante evoluzione tecnologica....


La regina della neve non ha alcuna intenzione di abdicare. Fem Van Empel, ventenne olandese di S’Hertogenbosch, cittadina del Brabante settentrionale conosciuta per il ciclocross (ha ospitato due edizioni degli Europei, 2018 e 2020) e per il tennis,...


Altri tre corridori promossi dal vivaio per il Team DSM: Tobias Lund Andresen,  Lorenzo Milesi e Oscar Onley faranno il salto di categoria nel 2023 portando a 18 il numero dei coridori cresciuti nel florido vivaio del team olandese. Lund...


A Reims, capitale dello champagne, si tennero nel 1958 i mondiali di ciclismo su strada. Gli scudieri della nazionale erano Baldini, Favero, Nencini, Coppi, Sabbadin, Pambianco, De Filippis, Moser, La Cioppa, Baffi, Nicolò e Conterno. Al via c’erano 67 corridori...


L'uno si allenava, l'altro è nel pieno della stagione. L'uno ha punte di velocità incredibili su strada, l'altro è un giovane asso del cross. L'uno ha un nome conosciuto, l'altro sicuramente si farà un nome. E comunque, con tutte le...


Si scaldano i motori, ma i rumors non hanno nulla a che fare con i cilindri dei motorhome rimessi a nuovo in questa brevissima sosta. Tutti, chi più chi meno, sono pronti a ripartire di slancio. Pronti per i primi...


L'avvicinarsi dell'assegnazione delle licenze da parte dell'Uci - la data chiave è sabato 10 dicembre, salvo sorprese - sta riaprendo una inaspettata finestra di mercato, complici le difficoltà che hanno condizionato il cammino di alcune formazioni. Su tutte, la crisi...


“Le corse si vincono d’inverno”, esclamano tanti saggi del ciclismo. Infatti Eleonora Camilla Gasparrini non perde tempo e da diverse settimane prepara la stagione 2023. «Tra fine ottobre e prima settimana di novembre – spiega Eleonora, 20 anni, torinese di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach