CONTRI. A Mozzato la 2 giorni di Vertova, Nardelli a Tramonti

JUNIORES | 30/08/2015 | 16:51

Non smette di stupire il team Contri Autozai Patos. Oggi ancora una giornata d’autore, dopo le due incredibili vittorie ottenute appena 24 ore fa. Oggi l’attenzione era sulle corse di Sacile-Tramonti di Sopra e di Vertova. In entrambe le corse sono giunti due buoni sesti posti, che confermano ancora una volta la condizione eccelsa di tutti gli uomini Contri Autozai Patos. La palma di migliore del week-end comunque se la aggiudica Luca Mozzato, assoluto protagonista della 2Giorni Internazionale di Vertova, che ha concluso aggiudicandosi sia la classifica a punti che quella di miglior giovane. Ecco nel dettaglio comunque il racconto di questa domenica.

4CP Cial del Brent-Sacile-Tramonti di Sopra. In terra friulana il team Contri Autozai Patos ha brillato con Nicolò Cordioli, già splendido secondo ieri nella gara diretta dall’ammiraglia dal direttore sportivo Giuseppe Cusini e oggi buon sesto. «La corsa si è decisa sull’impegnativo circuito finale», racconta il vicepresidente Lucio Cordioli. «La fuga decisiva è stata quella che ha premiato ben 17 unità. In queste spiccavano anche tre dei nostri portacolori: Verza, Cordioli e Campagnolo. La Contri quindi non si è fatta trovare impreparata». Nel finale comunque in tre scappano e gli Uomini Contri limitano i danni con onorevolissimi piazzamenti. Nicolò Cordioli è il più combattivo e si aggiudica il sesto posto. Alberto Campagnolo e Riccardo Verza invece si classificano rispettivamente all’ottavo e all’undicesimo posto. «In questi due giorni i risultati sono stati ottimi», conclude Cordioli. «La squadra in terra friulana ha fornito solo risposte positive. Sono soddisfatto di questi atleti».

45° Trofeo Emilio Paganessi di Vertova. Anche nel comune bergamasco di Vertova la Contri ha raccolto solo indicazioni positive. Nella corsa di oggi Luca Mozzato ha quasi retto il passo di alcuni specialisti della salita, giocandosi un traguardo quindi non preventivabile. «E’ stata una bella prova la sua», sentenzia il direttore sportivo Mauro Bissoli. «Luca anche oggi, dopo la splendida vittoria di ieri, ha dimostrato di che pasta è fatto. E’ un corridore intelligente, capace spesso di inserirsi nelle fughe buone. Oggi è andata proprio così. Nel finale ha quasi retto il ritmo degli specialisti della salita sulle difficili pendenze del Casnigo. E’ stato molto bravo». Luca Mozzato a Vertova è stato assoluto protagonista. Per lui alla fine la classifica a punti e la classifica giovani di questi due giorni di competizione. «Posso solo che fargli i complimenti», conclude Bissoli. «Personalmente però sono soddisfatto di tutta la squadra. Ognuno ha svolto bene il proprio ruolo. Abbiamo gestito bene la corsa. Adesso comunque sotto con i prossimi appuntamenti. Domenica c’è il campionato provinciale di Ca’ Di David. Sarà una bella battaglia».

Ordine d’arrivo 4CP Cial del Brent-Sacile-Tramonti di Sopra

1. Matteo Nardelli (US Montecorona) Km 104 in 2h43’53’’ media 38,076 Km/h.

2. Nicola Genuin (Mogliano) a 23’’.

3. Alessandro Bond (Industrial Forniture Moro).

4. Mirko Azzalini (Industrial Forniture Moro).

5. Gianluca Guidolin (Northwawe).

6. Nicolò Cordioli (Contri Autozai Patos).

7. Fabio Camerin (San Vendemmiano).

8. Alberto Campagnolo (Contri Autozai Patos).

9. Edoardo Nichele (Ciclisti Padovani).

10. Davide Debellis (Danieli Cycling).


Ordine d’arrivo 45° Trofeo Emilio Paganessi di Vertova

1. NicolaConci (Team LVF) km 123 in 2h49'37" media 43,510 km/h 2. Anthon Charmig (Team Kelbert Roskilde Junior) 3. Bjorg Lambrecht (Avia W Cup Team) 4. Nicolas Nesi (Romagnano Guerciotti Luni) 5. Marc Hirschi (Nazionale Svizzera) a 13" 6. Luca Mozzato (Gcd Contri Autozai Patos) 7. Daniel Savini (Romagnano Guerciotti Luni) a 18" 8. Felix Gall (LRV Tirol) a 22" 9. Patrick Haller (Nazionale Germania) 10. Michel Piccot (Team Castanese)

CLASSIFICA FINALE 2 GIORNI DI VERTOVA:

1. Luca Mozzato (Contri Autozai Patos) punti 36

2. Anthon Charmig (Den, Team Kelbert Roskilde Junior) punti 29

3. Stefano Oldani (GB Team Castanese) punti 20

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Sudore più sacrificio uguale successo. È questo il motto di Andrea Vendrame, che si appresta a fare il grande salto nel World Tour e a vivere una nuova pagina della sua promettente carriera. Il 25enne trevigiano, passato professionista nel 2017...


  "La grande cultura del ciclismo è quella di far ritrovare tanti amici che hanno come obiettivo la crescita dei ragazzi" e "questa stagione, ricca di risultati, è stata caratterizzata, fino ad ora, da 78 medaglie proprio nell'anno che precede...


  Tra le belle sorprese che ci ha regalato il 2019 c'è Nicola Venchiarutti. Ventuno anni, friulano di Osoppo, 30 chilometri a nord di Udine, Nicola è passista veloce che si difende bene anche in salita. Quest'anno con il Cycling...


La macchina organizzativa del Memorial Efisio Melis è già all’opera per realizzare una manifestazione che possa replicare il successo delle edizioni precedenti in ricordo di un grande dirigente della Polisportiva Capoterra che ha guidato una delle più gloriose società ciclistiche...


Il Velo Club Sovico ha iniziato il cammino verso la nuova stagione. Sabato i sei atleti che il prossimo anno formeranno la squadra Esordienti hanno passato alcune ore assieme ai tecnici Gabriele Buttini e Mattia Redaelli per gettare le basi...


I prodotti utilizzati dai team professionistici di ciclismo fanno sempre gola agli appassionati. Succede così che quando i team decidono di mettere in vendita il materiale utilizzato durante l'anno, ci sia sempre molto interesse da parte dei fan. La regola...


  Partì da Boston il 27 giugno 1894: aveva 24 anni, una bicicletta-cancello (Columbia) di una ventina di chili, la gonna lunga e una pistola. Arrivò a Chicago il 12 settembre 1895: aveva 25 anni, una bicicletta da uomo (Sterling)...


Per diciotto anni è stato uno dei fari, dei punti di riferimento del gruppo. Uno dei più apprezzati e riconosciuti corridori in gruppo. Per il suo talento, la sua correttezza, per una storia fatta di vittorie raccolte per sé (54)...


La sua positività - ovviamente anonima, visto che M.C. ha solo 15 anni - riscontrata al termine di una corsa aveva creato naturalmente scalpore. Anche perché l’asettico cominicato di NadoItalia parlava genericamente di steroide anabolizzante. La sua assoluzione, decretata oggi...


Giornata importante, quella di oggi, per la famiglia Bonifazio: la Total Direct Energie ha infatti annunciato il prolungmaneo del contratto di Niccolò, che in questa stagione ha colto sette vittorie con la maglia del team francese, e l'ingaggio di suo...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy