GP DEL ROSSO. La corsa è salva

DILETTANTI | 30/07/2015 | 08:57
E' ufficiale, il GP Ezio Del Rosso è salvo e si correrà regolarmente, per la sessantaquattresima edizione della sua fortunata serie, domenica 4 ottobre 2015 con partenza e arrivo nel cuore di Montecatini Terme. Mario Ieri, presidente del GS Le Casette, commenta finalmente con soddisfazione e dopo parecchi patemi d'animo, lo scioglimento del “nodo” che per alcuni mesi ha tenuto in forse l'effettuazione di questa classicissima del ciclismo italiano, riservata ai dilettanti Elite e Under 23.
«La situazione si è sbloccata nei giorni scorsi dopo un colloquio chiarificatore con il sindaco di Montecatini, Beppe Bellandi. Tutti sanno che è un grande appassionato dello sport del pedale e senza il suo decisivo ed auspicato supporto forse il Del Rosso sarebbe caduto nell'oblìo definitivamente, soprattutto a causa dei problemi economici che stanno penalizzando enormemente questo bellissimo sport».

Per la gara del 4 ottobre tutto è ormai definito?
«Certamente, la corsa avrà la consueta etichetta di nazionale e il percorso sarà quello ormai collaudato negli anni scorsi, con l'arrivo posto come sempre in viale Verdi».

Due parole si impongono circa la difficile situazione a livello organizzativo del ciclismo italiano. Ieri fa delle considerazioni ben precise:
«Devo dire che noi e le altre corse dilettantistiche più importanti non abbiamo problemi in quanto ad adesioni da parte degli atleti più qualificati. Le cose invece non vanno affatto bene a livello professionistico, con gli assurdi regolamenti World Tour che fanno scomparire tante gare considerate importanti in passato, specialmente qui in Toscana. Venerdì a Peccioli ci sarà una riunione tra alcuni organizzatori per varare un Giro di Toscana a tappe, unendo gli sforzi per consentire di ripristinare gare come il GP di Larciano o il Giro della Toscana stesso. Un tentativo ammirevole, che però mi sembra destinato a non ottenere il successo che meriterebbe se non cambiano quei regolamenti World Tour voluti dall'UCI senza considerare gli enormi effetti negativi che avrebbero avuto sugli organizzatori tradizionali. C'è il rischio che quei ciclisti-comparse che negli ultimi anni si presentavano al via delle corse in Toscana, si schierino ugualmente alla partenza di questa gara a tappe, poiché la vedo dura ottenere l'iscrizione di squadre World Tour con i loro migliori atleti. Deludere nuovamente il pubblico degli appassionati toscani sarebbe un errore fatale».

Uno dei più preziosi collaboratori – insieme a Paolo Marliani ed Elio Seghi - di Mario Ieri è Fabrizio Barbini, che ci parla dell'aspetto tecnico del 64°GP Ezio Del Rosso.
«Avremo la consueta partecipazione altamente qualificata, con tutti gli squadroni del Nord , incluse la formazione plurivittoriosa stagionale della Zalf-Fior e la Colpack. Saranno presenti ovviamente i team toscani, con il GS Mastromarco alla ricerca di un successo di prestigio a capo di un'annata che finora non è andata secondo le aspettative, la sorprendente Futura-Rosini gestita da “Coppino” Chioccioli, lo Sporting Club Gragnano e tutti gli altri».

A Mario Ieri è ovvio chiedere se questo tira e molla che si ripete puntualmente ogni anno, circa l'effettuazione o meno del GP Del Rosso, sia diventato una consuetudine oppure sia una tattica ben precisa per sensibilizzare istituzioni e sponsor montecatinesi. Ieri si schernisce: «Macché tattica, qui i problemi veri sono esclusivamente di natura economica e ormai siamo costretti a navigare a vista, con un limitato orizzonte annuale davanti a noi. E' diventato impossibile fare dei programmi a lunga gittata come accadeva in passato, quando la situazione generale era florida».

Due parole conclusive per il “caso” Luca Paolini: «Ci sono rimasto molto male, ritenevo  Luca un ciclista esemplare e non avrei mai pensato che, ormai alla soglia dei 40 anni, commettesse – se sarà confermata – una sciocchezza simile. Sono veramente addolorato anche perché Paolini è il recordman assoluto del GP Del Rosso, avendo trionfato a Montecatini per tre volte, considerando anche la gara aggiuntiva in circuito che si aggiudicò: Questa triste vicenda può danneggiare notevolmente la sua immagine di lottatore, di atleta solido e serio».

Stefano Fiori
Copyright © TBW
COMMENTI
Bella notizia
30 luglio 2015 17:47 FarEmi
Dopo tante cancellazione di gare nel territorio toscano arriva una bella notizia grazie al presidente Ieri e ai suoi collaboratori ed alla sensibilità del sindaco Bellandi. GRAZIE A TUTTI!!

E.FARULLI

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

È un vero e proprio dominio, quello firmato da Andrea Piccolo nella classifica dell'Oscar tuttoBICI Gran Premio Ulian. Il magentino del Team LVF, infatti, ha letteralmente stracciato gli avversari conquistando punti lungo tutto l'arco della stagione con incredibile regolarità, a...


Mai dire mai... ma sembra molto difficile che le rivali possano insidiare il successo di Marta Bastianelli nell'Oscar tuttoBICI Alé Cycling. La laziale, campionessa italiana in carica, ha infatti un ampio margine di vantaggio sulla pattuglia delle avvesarie, guidate da...


  Era il Coppi di Giuncugnano. E quando il Coppi di Castellania scoprì, scelse e adottò il Coppi di Giuncugnano nella Tricofilina-Coppi, anno 1959, almeno nell’Alta Garfagnana si pensava a una nuova stella. Fu invece una meteora. Silvano Lunardi era...


"Coppi ultimo". E' il 1959 l'ultima stagione tra i professionisti con la maglia della "Tricofilina". Le grandi ali dell'Airone non volano più alte come un tempo, anzi il destino è alla porte, si chiuderanno definitivamente quella maledetta fredda mattina del 2...


Julbo si fa largo nel ciclismo con occhiali sempre più raffinati e performanti a testimonianza di quanto la sportività e la dinamicità faccia parte del DNA di questa azienda. Oggi, arrivano i nuovissimi EVAD-1, gli occhiali iper connessi che vi permettono di leggere...


All'edizione 2019 della cronosquadre denominata 6XAndrea, in programma domenica 22 a Jesolo (Venezia) e valida per il Campionato Italiano della specialità, parteciperanno anche 12 corridori, suddivisi in due formazioni, appartenenti all'Associazione Glorie del Ciclismo Triveneto presieduta da Mario Beccia... per...


Sabato 21 settembre, presso la Pro-Loco Seregno, in via Cavour 25, alle ore 17.30, è in programma un incontro-dibattito con il titolo “RACCONTI DI CICLISMO - tra romanzo e storia” con gli autori delle pubblicazioni – Mauro Colombo e Gianni...


  Tutto pronto per la sessantesima edizione della Coppa Messapica, la classica del ciclismo dilettantistico élite e under-23 che si correrà sabato a Ceglie Messapica. Grazie alla regia dell’A.S.D.C G.S.C. Orazio Lorusso, andrà in scena una gara sicuramente combattuta con...


Si profila una nuova sfida per il Team Mortiloro Lanzarote che questo finale di stagione vede protagonista Stefano Cecini che, dopo aver gareggiato in tandem con Pierre Amighini per tutto l’anno, si cimenta ora in una prova estrema l’Adriatica Marathon 2019. Si tratta di una competizione...


Si preannuncia un finale emozionante, da correre sul filo di lana per eleggere la squadra Campione d’Italia 2019. La Ciclismo Cup è arrivata alla dodicesima prova, dopo Giro di Toscana e Coppa Sabatini, e sta andando in scena un testa...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy