NAS. OBBLIGO DI FIRMA PER RICCO', CAPPE' E BENEDETTI

DOPING | 22/07/2015 | 10:40

I carabinieri dei Nas stanno eseguendo una decina di ordinanze di custodia cautelare tra cui 5 arresti nei confronti di un’infermiera, un operatore sociosanitario, un ex ciclista professionista, un operaio e un faccendiere. Sono accusati dei reati di di peculato, ricettazione, commercio di sostanze ad azione dopante e cessione di sostanze stupefacenti. In corso anche 30 perquisizioni in Toscana (segnatamente a Pisa, San Miniato e Santa Croce sull'Arno), Emilia Romagna e Veneto.


Fra gli arrestati, figurano a Livorno l'infermiera Keti Lazzeri e l'operatore sociosanitario Fabrizio Boccolini - entrambi ora in carcere - che, secondo l'accusa, facevano sparire farmaci ad azione anabolizzante da un reparto dell’ospedale civile di Livorno dove lavorano, per rivenderli illecitamente a ciclisti professionisti e non.


Coinvolti anche nomi noti dello sport: per Riccardo Riccò è scattato l'obbligo di presentazione alla P.G., stessa misura cautelare anche per gli ex ciclisti professionisti Luca Benedetti e Matteo Cappè. Tutti gli atleti non sono nomi nuovi alle indagini sul doping: Riccò, squalificato fino al 2024, e Cappè erano già stati denunciati dai Nas durante il primo filone della medesima indagine che scoprì ‘il Cobra’ a comprare illecitamente epoetina alfa e testosterone. Luca Benedetti, risultato positivo ai test Epo lo scorso dicembre, era stato squalificato a vita.

Coinvolto nell’indagine, anche per lui obbligo di firma, l’ex calciatore Giovanni Bia, grande appassionato di ciclismo: il difensore ha militato per molte stagioni in Serie A, vestendo le maglie di Inter, Udinese, Napoli, Parma e Bologna tra le altre. Attualmente è il procuratore di alcuni giocatori.


Qusti i nomi delle persone coinvolte nell'indagine: Roberto Angeli (Rosignano Marittimo, 58 anni) agli arresti domiciliari, Francesco Balestri (Rosignano marittimo, 34 anni), obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, Luca Benedetti (Segonzano, Tn) 27 anni, ex ciclista), obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, Giovanni Bia (Parma, 47 anni, ex calciatore di serie A di Napoli e Inter) obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, Fabrizio Boccolini (Livorno, 50 anni, operatore socio sanitario) misura cautelare in carcere, Matteo Cappè (Rosignano Marittimo, 28 anni, ex ciclista) arresti domiciliari, Antonio Catarsi (Livorno, 51 anni) agli arresti domiciliari, Cheti Lazzeri (Livorno, 45 anni, infermiera) misura cautelare in carcere, Alberto Salvini (San Miniato, 51 anni) obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, Riccardo Riccò (Sassuolo, 32 anni, ex ciclista), obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.    

Copyright © TBW
COMMENTI
benzina super
22 luglio 2015 14:49 tasi e tira
L\'unica maniera per liberarci di questi farabutti e\' metterli in una vasca piena di acqua spellare 2 fili elettrici e metterli dentro l\'acqua,si dovrebbe riuscire a folgorarli......

22 luglio 2015 15:20 foxmulder
Intanto Riccò, alla facciaccia nostra, continua a tuittare (errore ortografico volontario) dalle Canarie...
Chi è che dice che doparsi non conviene?

Vacanza alla Canarie?
22 luglio 2015 15:50 Bartoli64
Mi sa che a "Caricariccò", caro Foxmulder", la vacanza finisce anzitempo, giacchè l'obblico di firma scatta da subito e non da quando è comodo lui.

E poi basta con questi commenti da tagliagole che postate!
In fondo sono ragazzi (magari appena un pò recidivi) ma pur sempre ragazzi.

Bartoli64

Non perdiamo tempo a parlarne!
22 luglio 2015 16:00 Bastiano
Di questi individui noti alle cronache, non vale neanche la pena di parlare, l osport deve sopravvivere a tanta idiozia e tutti dobbiamo concentrare gli sforzi affinchè il ciclismo non venga travolto da questi SCIACALLI.

22 luglio 2015 17:45 geom54
chi propone di "giustiziare" chiedendo a maniacale similpletora di allestire un vascone pieno di acqua, quindi propone alla medesima similpletora di spellare fili conduttori e quindi di collegarli ad un quadro elettrico dovrebbe in prima persona, quale sommo giudice autonominatosi, azionare lui stesso il pulsante così che potrà andare fiero di avere fatto un pò di pulizia.

MA SE..................
22 luglio 2015 21:43 jaguar
Ma se il doping è stato debellato ma sta gente a chi vende queste sostanze?mahhhhhhhhhhhhh che mistero!!!!!!!!!!!!!!

Sliding doors
22 luglio 2015 23:41 pickett
Nel ciclismo moderno,é molto labile il confine tra la gloria e il fango,tra gli osanna e le pernacchie.Se Riccò avesse firmato per squadre + organizzate,ricche e potenti di quelle nelle quali ha corso,oggi non si troverebbe alle Canarie,ma sulle Alpi francesi,a battagliare da pari a pari con A.C.,Piti,Belfagor &C.

jaguar
23 luglio 2015 08:06 foxmulder
Non è difficile: agli amatori e ai "suicidi" tipo quello del campionato italiano...

E dunque Pickett?
23 luglio 2015 16:39 Bartoli64
Vuoi dire che "Caricariccò" è uno sfigato mentre quelli che corrono nei top team sono dei "protetti"?

Ah, ah, ah! CHE CZZATA CHE HAI SCRITTO!! (l'ennesima tua del resto).
Dai su... torna al bar a spararle così grosse.

Bartoli64

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il dramma di Davide Rebellin sembra non voler trovare una conclusione: l'autopsia, inizialmente fissata dalla Procura di Vicenza per il 13 dicembre, è stata infatti spostata a lunedì 19. Ad eseguirla è stato chiamato il medico legale Vito Cirielli. Lo...


Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli spostamenti di tutti i giorni. Il commuter urbano avrebbe bisogno di una giacca versatile, calda, impermeabile, antivento e dotata anche...


È tutto finito. La B&B Hotels abbassa la saracinesca, non ci sarà una prossima stagione. Lo ha comunicato questa mattina Jerome Pineau, come riporta il quotidiano Le Telegramme. In una call conference durata due ore con tutti i corridori e...


Non era mai stato fermo così tanto tempo: Primoz Roglic ha ripreso a pedalare la settimana scorsa dopo uno stop di otto settimane a seguito dell'inervento chirurgico subito alla spalla, lesionata nella caduta della 16a tappa della Vuelta España. «L'intervento...


Nairo Quintana si è deciso al grande passo: dopo quattordici anni di vita in comune e due figli, il campione colombiano ha chiesto a Yeimy di sposarlo. E per farlo ha scelto di rispettare le tradizioni: proposta fatta in...


E’ nata il 6 dicembre Sofia Sangalli. E’ la primogenita di Giovanni Sangalli, il figlio dello storico cartografo delle corse rosa e altro ancora, Cesare Sangalli, i cui lavori sono distinti dalla celebre sigla “C.San.”, riconosciuto marchio di qualità, scomparso...


Non ha ancora un contratto per il 2023, ma da più di un mese Edward Ravasi è tornato ad allenarsi a buona intensità in vista della nuova stagione. Il 2022 è stata una di quelle annate da lasciarsi rapidamente alle...


Dopo i Beat Yesterday Awards di giovedì scorso, abbiamo raccolto qualche battuta da Filippo Ganna, reduce dall'intervento agli occhi che gli permetterà di affrontare il ritiro Ineos di Maiorca e tutto il resto della sua carriera e della sua vita...


La morte di Davide Rebellin approda al Parlamento Europeo. «Il 30 novembre scorso, l'ex campione di ciclismo Davide Rebellin, è morto investito da un camion durante un allenamento in bicicletta in provincia di Vicenza. Secondo le ricostruzioni della procura, l'investitore...


Gli olandesi Nki Terpstra e Yoeri Havik sono i primi leader della Sei Giorni di Rotterdam. Per i due tulipani ès tata una serata perfetta, la prima di gara, vistoc he hanno guadagnato un giro sugli avversari grazie ai 100...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach