TOUR. France2 attacca i valori della maglia gialla

PROFESSIONISTI | 19/07/2015 | 18:47
Chris Froome finisce sotto accusa. Stade 2, tradizionale appuntamento televisivo della domaenica di France 2, ha infatti fatto analizzare la performance di Chris Froome a La Pierre Saint Martin al fisiologo Pierre Sallet. Il tempo impiegato per percorrere i 15 km della salita è stato di 40'43" con una potenza media di 425 watt e punte di 500 per un atleta che pesa 71 chili. Il valore che stona è quello delle watt per chilo che è di 7,04. «Sopra i 7 watt per chilo, c'è un chiaro sospetto» ha detto Sallet, ricordando i casi di Armstrong e Ullrich.
Presente in studio il team manager della Sky Dave Brailsford, che si è difeso con argomenti che abbiamo sentito più volte negli anni: «Chi ha svolto questa analisi non conosce il peso reale di Chris e non aveva nemmeno a disposizione tutti i suoi dati per arrivare ad una conclusione precisa. Noi siamo disposti a dare tutti i nostri dati all'Uci, se anche gli altri faranno lo stesso. Ma in questa vicenda, se me lo consentite, è proprio l'Uci la grande assente: dovrebbe investire inviando un esperto indipendente in ogni formazione».
E ancora debole la difesa sui lunghi ritiri: «Gli allenamenti al Tenerife? Quest'anno i controlli ci sono stati e voi sapete bene che al Teide noi portiamo i giornalisti inglesi quando siamo in ritiro...».
Più efficace, l'analisi di Brailsford sulla corsa: «La performance di Chris a La Pierre Saint Martin ha fatto impressione perché tutti si aspettavano una sfida tra i "fab four”: invece Contador non è quello del Giro, Quintana sta crescendo ma non era ancora al top e Nibali non è quello dello scorso anno. Chris è un corridore pulito, non imbroglia».
Copyright © TBW
COMMENTI
Il Teide
19 luglio 2015 19:27 pagnonce
Sulla lunga salita del vulcano mi ricordo che era situato uno studio di un ginecologo ,non ricordo il nome.

peso Froome
19 luglio 2015 19:44 bikerone
Froome pesa 65 kg non 71!!!

peso Froome
19 luglio 2015 19:45 bikerone
Froome pesa 65 chili e no 71!!

facciamoci del male, dai!
19 luglio 2015 19:46 gianni
Ormai il ciclismo è talmente "fesso" (passatemi il termine) da accusare i suoi atleti di doping anche in caso di negatività. Pensate che nel calcio sarebbe possibile un operazione di marketing di questo genere? Intanto, la Vam di Froome sul Saint Pierra è di circa 1.780 metri: molto, ma non da marziano.
saluti
gianni cometti

PER GIANNI E BIKERONE
19 luglio 2015 20:26 simo
Pensate che questo è il quarto tempo di rilevazione cronometrica differente che ho letto.
Se la matematica non è un'opinione - e i dati sopra sono giusti - i watt per chilo dovrebbero essere 5,98.
Non quelli indicati dal fisiologo.

Simone Basso

falsi dati
20 luglio 2015 08:42 insella
I dati indicati sono assolutamente falsi, buttati lì tanto per seminare polemiche.
I valori di Froome sono nella norma di un atleta preparato al 100 % per vincere,
questo mica è un peccato.X Quanto riguarda il TEIDE , voglio ricordare a chi fà
gratuite allusioni che Nibali sul vulcano è praticamente di casa, non ci va solo
Froome.

Il valore preso come riferimento è 500W
20 luglio 2015 12:23 ciclistas
I 7,04 watt per chilo risultano utilizzando il valore di punta di 500W. Già qui a mio avviso sta la scorrettezza di chi ha fatto la trassmissione peggio ancora del tal fisiologo. Amstrong, Ullrich e anche altri superavano i 7w per chilo come media e non come punta! Ma quello che più mi meraviglia è come mai Brailsford che era presente alla trasmissione non abbia subito evidenziato quanto ho detto io.
SAluti
Claudio Pagani

I francesi però...
20 luglio 2015 13:48 pickett
Sicuramente Froome,come tutti i corridori di alto,e anche di medio livello,farà ricorso a sostanze proibite.Mi chiedo però:quando Hinault vinceva la Liegi attaccando da solo a 100 km dal traguardo e arrivava con 12 minuti di vantaggio;quando a Sallanches cominciava a tirare dal primo giro e al traguardo arrivavano in 15 corridori;quando Fignon vinceva il Tour con un quarto d'ora di vantaggio sul secondo;in tutte queste occasioni non li ho mai sentiti dire che queste prestazioni fossero sovrumane,sospette,impossibili. Semplicemente,dicevano che Hinault e Fignon erano dei grandi campioni.Quando le super prestazioni le fanno gli stranieri,invece...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È stata presentata oggi presso la sede di UBI Banca, che ne sarà anche lo sponsor principale, la 114^ edizione de Il Lombardia. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport è in programma il 15 agosto. Il percorso...


  La convivenza con il coronavirus è stata ed è difficile per tutti, ma se sei nativa della Valle Seriana in provincia di Bergamo e corri da quando avevi 12 anni in una squadra bergamasca con sponsor bergamaschi come la...


Era stato un ciclista vincente, poi era passato alle due ruote a motore, e vinceva anche lì. Alessandro De Momi era abituato a combattere, ma il suo fisico da atleta ha dovuto arrendersi ad una emorragia cerebrale, che in pochi...


Pubblicata oggi la delibera presidenziale che autorizza agli atleti italiani a partecipare a gare ed eventi all’estero, nel rispetto dei protocolli UCI e delle normative statali vigenti nelle nazioni in cui si svolgono le gare. Non...


Non parte sotto i migliori auspici la Dookoła Mazowsza, corsa tappe di classe 2.2 che si disputa in Polonia. La prima tappa, che avrebbe dovuto concludersi a Teresin dopo 168 km, è stata neutralizzata a causa di un incidente in...


Ripartenza sì, ripartenza no. Il ciclismo sta cercando faticosamente di rimettersi in movimento, ma le cose non sono sempre facili come si vorrebbe. È il caso del Belgio e in particolare del Giro di Vallona, i cui organizzatori sono costretti...


In questi giorni sta pedalando su e giù per Dolomiticon tutti i compagni di squadra della Deceuninck Quick Step e lo fa con un doppio obiettivo: preparare il rientro agonistico ma soprattuto studiare alcune tappe del Giro d'Italia, il suo...


Spingiamo sui pedali. Sempre di più! Soprattutto se c’è un unico, grande obiettivo: raggiungere un totale di 2+ Milioni di km in bici a scopo benefico. Ideato e organizzato da Bikevo, con la partnership della Federazione Ciclistica Italiana, 2+ MILIONI...


Un fiume di gente assiepata ai lati del percorso, in trepidante attesa degli assi del ciclopratismo mondiale: è questa l’immagine più indimenticabile del grande successo riscosso dai Campionati Europei di ciclocross 2019, disputato il 9 e 10 novembre a Silvelle...


La stagione sta per ripartire e in casa Mitchelton-SCOTT è tempo di selezioni per il Tour de France e per il Giro d’Italia. La formazione australiana tornerà alla Grande Boucle dopo le quattro vittorie di tappa ottenute nella passata stagione...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155