L'ABC di COSTA. SALVE PIEMONTE, IL GIRO È QUI. E VOI?

GIRO D'ITALIA | 30/05/2015 | 17:58
di Angelo Costa          -
 
B come Bettini. Nel senso di Paolo, ex campione del mondo ed ex ct. Praticamente, un grande ex. Al Giro è uno dei testimonial della Mediolanum: con altri ex campioni (Moser, Motta e Fondriest), ogni giorno porta a spasso i clienti dello sponsor, con i quali pedala su buona parte del percorso della tappa dispensando consigli e simpatia. Un’attività che lo aiuta anche a mantenere la linea, perché il programma quotidiano si conclude puntualmente con sontuose cene di rappresentanza nelle località d’arrivo. In più, ha il ruolo di opinionista per la Gazzetta, che lo impegna sia sul giornale che in tv, con la quale effettua collegamenti notturni e volanti. Nei suoi interventi, si sbilancia anche in pronostici. Non propriamente il suo forte: il più celebre resta quello affidato ai giornalisti alla vigilia del suo primo Mondiale da ct, quello del 2010 conquistato da Cavendish, quando sentenziò che il giorno dopo su quel tipo di arrivo l’inglese non avrebbe mai vinto. In questo Giro, Bettini  è partito benissimo, azzeccando sia il successo dell’Orica nella cronosquadre di Sanremo che la vittoria di tappa di Matthews un paio di giorni dopo. Poi si è disunito: a metà corsa ha detto che Uran dalla crono in avanti si sarebbe ripreso, e il colombiano è affondato, dopo l’Aprica ha previsto che Landa avrebbe mantenuto il secondo posto e puntualmente il basco l’ha perso. Può rifarsi in extremis: ha a disposizione ancora una tappa. Grazie alle nostre fonti, siamo in grado di anticipare ciò che Bettini scriverà domani, nell’ultimo giorno del Giro: ‘Contador ha difeso bene il primato al Sestriere. Secondo me è quello che arriverà a Milano in maglia rosa’.
 
C come Casino. Nel senso di locale in cui si gioca alla roulette e alle slot machine. Passando da Saint Vincent, più di metà Giro ci ha infilato il naso dentro. La cifra esatta delle persone che sono andate a sfidare la sorte non è nota: chi ha vinto lo racconta, chi ha perso tace.
 
M come Mulazzani. Nel senso di Vito, coordinatore delle staffette che ‘proteggono’ la corsa. Prima in moto, oggi in auto, è arrivato alla bella cifra di 45 giri. Come un disco: di successo.
 
P come Piemonte.
Nel senso di regione che ha ospitato il finale del Giro. Un finale deludente, a dire il vero: la corsa è salita verso il Sestriere su strade semideserte. Niente popolo del ciclismo, niente sane abitudini come le grigliate a bordo strada, niente camper parcheggiati da almeno 24 ore: niente di niente. E pensare che il giorno era perfetto: il sabato che precede il lungo ponte del 2 giugno. Ben altro clima si era respirato un anno fa, nella stessa tappa, arrampicatasi sullo Zoncolan: sulla montagna friulana, il pubblico era a strati. Lasciando agli analisti di settore il compito di scoprire i motivi di tanta freddezza nei confronti della corsa rosa e di un campione come Contador che proprio qui, quattro anni fa, aveva vinto il suo secondo Giro (poi perduto per squalifica), avanziamo una sommessa richiesta: i cantori della grande passione del Piemonte per il ciclismo non restino voltati verso Coppi, ma diano un’occhiata alla strada.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quarant'anni e non sentirli. Il tormentone potrebbe calzare perfettemante a Domenico Pozzovivo, classe 1982 lucano nato a Policoro vicino a Matera. L'incredibile carriera del piccolo grande scalatore sembra non finire mai. Il 2023 potrebbe essere il suo diciannovesimo anno da...


In una serata per sottolineare il valore positivo della bicicletta, come quella che venerdì scorso ha lanciato il progetto "Bike For Good" delle fondazioni Laureus Sport for Good ed EOS (Edison Orizzonte Sociale) non poteva mancare un corridore importante. La...


Aveva promesso di dare un arisposta ai suoi ragazzi nella giornata di venerdì e Jerome Pineau ha mantenuto la parola. Ieri in videoconferenza con i corridri e o staff, il manager della B&B Hotels ha fatto il punto della situazione...


Caro direttore, non ho titolo per occuparmi dell’estremo saluto di un Mito del Ciclismo, ma non farlo mi sembra ancora peggio. La mia passione per il ciclismo, dopo un piccolo albore in tenera età, spento dalla mia indole fragile incapace...


E’ stata una giornata particolare, all’insegna del ciclismo, quella di giovedì 1 dicembre, per Camaiore, la bella località in provincia di Lucca, nella prestigiosa zona della Versilia, con il notevole centro storico, ricco di monumenti e molteplici tradizioni in vari...


Il design influisce sul funzionamento di un oggetto? Non giriamoci attorno, la risposta è sì, soprattutto se si parla di un oggetto creato ad arte per fare un determinato lavoro. Il reggisella per bici da corsa URSUS Magnus SP700 non è...


Un avvincente penultimo round della UCI Track Champions League 2022 a Londra ha visto Matthew Richardson (Australia) togliere la maglia blu di leader dalle spalle di Harrie Lavreysen (Paesi Bassi) per la prima volta nella storia della serie. Richardson ha...


Il Master Cross Selle Smp entra più che mai nel vivo. Domenica prossima 4 dicembre Vittorio Veneto ospiterà la 3^ prova, mentre pochi giorni dopo, giovedì 8 dicembre, toccherà a Faè di Oderzo spalancare le proprie porte alla carovana...


Il Team Piton Minuter T&T  Italia riprende la sua corsa nel Master Cross Selle SMP. Domenica 4 dicembre la squadra bresciana sarà alla partenza infatti del Ciclocross Nazionale di Vittorio Veneto, nel Trevigiano, terza prova della prestigiosa Challenge a punteggio.Il...


Si terrà questo pomeriggio alle ore 15.00, presso l'Hotel Crowne Plaza di Padova, la cerimonia di premiazione conclusiva della stagione 2022 del Ciclismo Veneto. L'appuntamento che vedrà sfilare i migliori atleti e atlete del Veneto che nel corso dell'annata agonistica...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach