STRADE BIANCHE. L'Eroica torna tra i prof

PROFESSIONISTI | 06/03/2015 | 09:56
Le Strade Bianche tornano quelle de L'Eroica. La corsa più gradita dai protagonisti del grande ciclismo, nata nel 2007 come l'Eroica dei professionisti, recupera il suo nome originario ed abbina a Strade Bianche il titolo di Eroica Pro.
Il progetto, proposto e redatto da Giancarlo Brocci per Regione Toscana, prese il via alla cena degli Eroici 2006, cui era ospite l'allora presidente Claudio Martini. L'idea mirava a far riscoprire ai massimi livelli il fascino delle strade bianche, quelle che il percorso permanente de L'Eroica stava riproponendo all'attenzione del mondo intero e, faticosamente, cercava di proteggere dall'incedere dell'asfalto; allora fu anche il modo ulteriore di salvaguardare uno straordinario patrimonio storico e paesaggistico che stava scomparendo, un po' come i valori autentici dello sport.
La corsa vide la luce martedì 9 ottobre 2007, a corollario de L'Eroica cicloturistica d'epoca di due giorni prima. Si chiamò "Montepaschi Eroica", ovvero l'abbinamento col grande sponsor bancario del territorio, allora molto impegnato ai massimi livelli in calcio e basket. E fu subito un grande successo di gradimento, dagli attori protagonisti all' anima profonda del pubblico del ciclismo.
Alla terza edizione venne introdotto il brand Strade Bianche ma nel cuore di ognuno la corsa, che ha conosciuto un rapidissimo seguito nel mondo, è sempre stata l'Eroica dei Professionisti; merito di RCS Sport aver continuato a crederci anche quando venne meno lo sponsor portante ed una certa attenzione istituzionale.
Da quest'anno Eroica Pro torna ad essere se stessa, fiera di aver riportato anche il ciclismo di vertice alle sue radici, di aver contribuito a disegnare la "tappa più gradita e vista nei siti internet di tutto il mondo" (Carrara-Montalcino del Giro d’Italia 2010, con le strade eroiche), di aver riproposto i percorsi non asfaltati come grande elemento di riscoperta della destrezza, del senso di impresa epica, di imprevisto, di avventura nel ciclismo del terzo millennio, di bellezza della fatica.
Il marchio Eroica è, oggi, un fortissimo brand nel mondo, recepito come tale non solo dal grande popolo dei praticanti, portatore di cultura, fautore di uno stile di vita attento alla personale salute ed a quella del territorio, ai valori della storia come dello sport vero; da sottolineare anche l’impegno di Italy Bike Hotels sull’evento, un riconoscimento dei professionisti del settore al grande portato dell’immagine della corsa circa lo sviluppo del turismo in bici nelle Terre di Siena.
Ecco come un'idea nata dal cuore de l'Eroica, dalla passione della sua gente, ha costruito in brevissimo tempo una nuova, grande classica mondiale e ha indicato una linea per un ciclismo del futuro capace di riavvicinare il grande pubblico a questo sport straordinario.
Il ritorno di Eroica Pro è anche un omaggio che la nuova proprietà di un marchio ormai mondiale ha voluto fare al plotone, ormai infinito, di appassionati di questo vecchio/nuovo modo di riscoprire la storia della bici: questa corsa è l'unico esempio planetario di un'esperienza cicloturistica trasformatasi in un grande appuntamento professionistico, ormai "Hors Categorie".
 
Strade Bianche Eroica Pro si svolgerà sabato 7 marzo con partenza alle 10.30 da San Gimignano e arrivo in Piazza del Campo a Siena dopo 200 km, di cui una cinquantina sterrati.
Tra gli iscritti anche Nibali, Sagan, Cancellara, Stannard, Valverde, Visconti, Gerrans, Vanmarcke, Moser, Nocentini, Gatto.
La corsa sarà trasmessa su Rai Sport 2 sabato 7 marzo 2015 a partire dalle ore 14:00
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Parlare con Maurizio Bellin, European General Manager di FSA, significa trovarsi direttamente sul fronte della malattia e della crisi economica. L'ex professionista varesino, infatti, è in quarantena dopo aver sconfitto il coronavirus e segue con grande attenzione il mondo del...


  Claudio Bortolotto, veneto, trevigiano precisamente, nato a Orsago nel 1952, il 19 marzo, giorno di San Giuseppe e della Milano-Sanremo, almeno a quel tempo, è stato un valido corridore professionista con carriera che si è sviluppata dal 1974 al...


È un tweet che fa davvero felici tutti quello che è stato postato nella notte dalla Gazprom Rusvelo: «Igor Boev e Dmitry Strakhov, che si sono completamente ripresi dal coronavirus, hanno lasciato gli Emirati Arabi Uniti dopo un mese di...


  In questa puntata Giancarlo Gentina e Italo Zilioli. Due piemontesi. Gentina, gregario, e Zilioli, battitore libero. Gentina lo incontrai al Ghisallo, con un altro campione fra i portatori d’acqua, Germano Barale. Con Zilioli è stata una frequentazione più assidua,...


Il mondo del ciclismo scende in campo, o meglio sulle strade virtuali del Giro d’Italia, e si attiva per dare un contributo nella lotta contro il Coronavirus. Sono stati Mario Cipollini (recordman di vittorie alla Corsa Rosa) e Gianni Bugno,...


Voijslav Peric è un talento ancora tutto da scoprire. Cognome veneto, nome ucraino grazie alla madre Nataliya, nata in un piccolo paesino della Ucraina al confine con la Polonia. Peric è nato in Italia, a Thiene, nel Vicentino, l'8 novembre...


A Stefano Alberti piace attaccare: aveva chiuso il suo 2019 animando la Coppa d’Inverno di Biassono con una fuga, ed ha aperto il 2020 con una azione che gli ha permesso di arrivare secondo alla Coppa San Bernardino, battuto solo...


  In un periodo in cui le brutte notizie si susseguono una dietro l’altra, arriva una bella notizia per gli sportivi e gli appassionati di ciclismo. A Monsummano Terme con sede in via Cavour è rinata la Polisportiva Monsummanese, storica...


Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani (ACCPI) si è riunito ieri virtualmente per fare il punto sull’emergenza Covid-19 e confrontarsi direttamente con i propri associati su come affrontare i problemi con i quali si stanno e dovranno interfacciarsi a causa...


“La bicicletta ha scenari di sviluppo molto ampi – fa notare il presidente di Confindustria ANCMA, Paolo Magri, commentando i dati elaborati dall’associazione -  soprattutto se paragoniamo l’uso del mezzo nel nostro paese rispetto a quello di nazioni più avanzate in...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155