DOWN UNDER. Grmay a 3" dalla top ten

PROFESSIONISTI | 25/01/2015 | 14:48
Soli 3″ hanno separato Tsgabu Grmay da un’eccezionale piazzamento tra le prime 10 posizioni della classifica finale del Tour Down Under.
L’atleta africano, all’esordio nella Lampre Merida, ha chiuso la corsa australiana all’11° posto, con 1′ di ritardo dal vincitore Dennis, e a 3″ dalla 10^ piazza occupata da Bennett.
La tappa conclusiva del Tour Down Under, 20 giri di un circuito cittadino in Adelaide di 4,5 km per un chilometraggio totale di 90 km, ha riservato qualche sorpresa per via di alcune cadute che hanno contraddistinto il finale di corsa: un groviglio in vista della volata di gruppo ha attardato qualche velocista e alcuni uomini di classifica.

Sono passati indenni dalle cadute Grmay, che è potuto così risalire dalla 13^ all’11^posizione della classifica finale, e Bonifazio, velocista designato della Lampre Merida, il quale ha colto il 6° posto nello sprint di gruppo, non riuscendo a trovare il giusto varco per lanciarsi al meglio nella volata nonostante l’ottimo lavoro da parte del compagno Cimolai. Vittoria di tappa per Wippert su Haussler.

Spavento per i colori blu-fucsia-verdi a 4 giri dal termine, quando Mori è rimasto coinvolto in una caduta, infortunandosi a una spalla. I successivi esami effettuati presso un ospedale locale hanno escluso fratture.

“Oggi siamo rimasti fuori per pochissimo dalle prime cinque posizioni dell’ordine d’arrivo e dalla top dieci della classifica generale: un po’ di rammarico c’è – ha spiegato il ds Vicino – Se però poi pensiamo che Bonifazio sta iniziando il suo secondo anno da professionista e Grmay ha ventitré anni, possiamo considerare come buona la spedizione in Australia. Ci è mancato lo spunto vincente“.
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Parla francese la seconda tappa del Tour de France virtuale grazie a Julien Bernard. Il portacolori della Trek Segafredo ha avuto la meglio in volata su Ovett, Edet e Woods con Giulio Ciccone, comagno di squadra del vncitore, che ha...


Nessuna imperizia, nessuna violazione del codice della strada, nessuna distrazione. Roberta Agosti, la ciclista uccisa nella mattinata di ieri durante un allenamento sul Basso Garda, è deceduta per una tragica fatalità. Dopo le prime, approssimative ricostruzioni, la testimonianza diretta dei...


Si sono presentate in cinque, sulla linea del traguardo della seconda tappa del Tour de France virtuale ed il successo è andato a Lauren Stephens del Team TIBCO - Silicon Valley Bank che ha preceduto Joscelin Lowden della Drops e...


Si torna finalmente a correre e per la D'Amico UM Tools di Ivan De Paolis e Roberto Portunato arriva il primo prestigioso successo. Merito di Nicolò De Lisi il talentuoso ciclistica di Acqui Terme, classe 2001, poi emigrato in Svizzera...


"Il mio rammarico più grande in carriera? L'aver perso il Giro Baby del 2000. La concorrenza era tanta, ma io mi addormentai un attimo durante una tappa di montagna e non recuperai più il margine sui fuggitivi". Così parlò Franco...


Vi siete mai chiesti quanto valga una grande corsa a tappe, in questo caso la più importante, dal punto di vista economico? E' quello che hanno analizzato alcune società specializzate in marketing sportivo e di siti di settore, come Sporteconomy,...


Proprio in questi giorni ha festeggiato i 45 anni della sua prima fotografia (scattata ad un vittorioso Beppe Saronni): Roberto Bettini - per tutti «Clic» - è uno dei protagonisti dell asedicesima puntata di BlaBlaBike. Il fotografo milanese, che sin...


Tra due settimane farà finalmente ritorno in Europa - il 19 luglio è in programma il volo che dalla Colombia porterà tutti i professionisti del Paese nel Vecchio Continente - e intanto Egan Bernal si allena sulle strade di Zipaquira...


"Potevo essere al mare, con un piatto di tagliolini, e invece scelgo di soffrire a quasi 400 watt..." Tra masochismo, speriamo sano, e piacere...  Questo video di Mario Cipollini merita i 3 minuti della sua durata. Guardalo! :-)


Dopo due stagioni alla corte dell’Astana il cambio di casacca: dal Kazakistan alla Spagna nella Movistar Team dove il faro da anni è uno dei campioni che ha scritto la storia del ciclismo: Alejandro Valverde. Stiamo parlando di Davide Villella,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155