SCATTO FISSO. Paolini: Via Roma mi entusiasma

PROFESSIONISTI | 04/12/2014 | 08:29
Dopo il Tour de France Luca Paolini ha disputato qualche circuito in Belgio, poi tra gli impegni con la nazionale e quelli di fine stagione non si è allenato troppo, tanto da ritrovarsi a novembre con quasi due mesi di inattività. Gli anni passano e il tempo corre, il Gerva lo sa bene e sta cercando di recuperare il tempo perso, anche a causa del maltempo.

Come procede la preparazione?
«Questo è un periodo molto delicato. Sono stato 10 giorni a Gran Canaria con mia moglie (è andata in bici anche lei, ndr) per lavorare il meglio possibile al caldo, da lì sono volato direttamente a Calpe dove resterò con la squadra fino al 15. Sto cercando di recuperare i giorni di allenamento persi durante il mese di novembre a causa delle abbondanti piogge che hanno colpito il Nord Italia perché l’idea è di partire forte. Alla mattina iniziamo con esercizi a corpo libero seguiti da un istruttore, poi usciamo in bici divisi in tre gruppi: quelli delle classiche, quelli dei grandi giri e chi deve partire forte fin dal Tour Down Under. Io sono nel gruppo delle classiche con Kristoff e Guarnieri. Jacopo si sta inserendo bene nel gruppo, è un ragazzo brillante, non è un timido, insomma si è già integrato e spera di far bene in maglia Katusha».

Da dove inizierà il tuo 2015?
«Dovevo iniziare in Argentina ma sinceramente volevo andar giù come gli anni scorsi una decina di giorni prima della gara per finalizzare la preparazione al caldo. Quest’anno pare però, visto che partiremo solo 4 giorni prima del via della corsa, forse potrei evitare una lunga trasferta e tornare a Calpe con la squadra anche a gennaio per allenarmi 20 giorni: decideremo a brevissimo qual è la soluzione migliore. A febbraio, comunque, sicuramente sarò al Tour of Qatar e Oman, è previsto quindi un ulteriore ritiro della squadra prima della Tirreno-Adriatico, poi punteremo forte alla Sanremo e alle classiche del nord. Per quanto riguarda i grandi giri, Purito dovrebbe disputare il Tour, la squadra vorrebbe farmi corrrere il Giro in quanto italiano e per aiutare Trofimov, che è il nostro russo di classifica, e Kristoff che cercherà di far sua qualche tappa. Alexander disputerà poi la Vuelta in ottica mondiale, visto che il percorso sembra molto adatto a un atleta con le sue caratteristiche».

Che obiettivi ti sei posto?
«Non starò a guardarmi in giro, ma darò il massimo come sempre. Mi piacerebbe, come negli anni scorsi, essere di supporto alla squadra e, se possibile, togliermi qualche soddisfazione personale. Ho già in testa la Sanremo: il percorso classico a cui si è tornati mi è sempre piaciuto, via Roma è storica, gli altri anni la Sanremo mi sembrava meno Sanremo del solito, a pensare al traguardo classico mi tornano in mente le edizioni vinte da Paolo (Bettini, ndr) e in cui ho fatto bene io. Nel 2015 Kristoff, che ha dimostrato di superare bene Poggio e Cipressa e dire la sua in volata, può puntare a rivincerla. A me piacerebbe risalire sul podio. Spero solo che l’inverno, una volta tornati a casa, non sia troppo rigido: ho voglia di allenarmi e partire subito forte».

Giulia De Maio

SCATTO FISSO - già pubblicati

Matteo TRENTIN; Michele SCARPONI; Manuel QUINZIATO; Rinaldo NOCENTINI; Ivan SANTAROMITA; Filippo POZZATO; Domenico POZZOVIVO; Dario CATALDO; Alan MARANGONI; Daniel OSS; Matteo MONTAGUTI; Damiano CARUSO
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Su un tracciato di 40 chilometri intorno a Losanna Stefan Küng si è riconfermato campione nazionale a cronometro, lasciandosi alle spalle Marc Hirschi e Thery Schir. «Il mio obiettivo era difendere il titolo, ma è stato anche un buon banco...


Il covid ridisegna gli spazi della 26. granfondo Sportful Dolomiti Race, la granfondo in programma a Feltre (BL) domenica 20 giugno con inizio delle operazioni preliminari venerdì e sabato. Abbiamo dovuto riorganizzare gli spazi dedicati all’evento creando delle zone GIALLE...


La svizzera Marlen Reusser non delude i pronostici e si conferma campionessa nazionale svizzera a cronometro. L’atleta del team Alé BTC Ljubljana, festeggia col titolo, la sua terza vittoria personale della stagione, conferma le sue grandi doti nelle prove contro...


È stato il padrone assoluto del Giro d'Italia Under 23 e tra pochi giorni Juan Ayuso farà il suo debutto tra i professionisti con la maglia della UAE Emirates. Lo spagnolo della Colpack Ballan ha accettato di raccontarsi al podcast...


Continua il momento magico di Lorenzo Fortunato. Il 16° posto finale al Giro d'Italia e il trionfo sullo Zoncolan non sono stati frutto del caso e sul Monte Grappa il giovane portacolori della Eolo-Kometa lo ha dimostrato ampiamente. Il bolognese...


È cominciata ufficialmente la settimana che assegna i titoli nazionali nella gran parte dei Paesi. E come sempre sono le cronometro ad aprire i giochi.Tornato alle corse la settimana scorsa dopo una pausa di riflessione, Tom Dumoulin ritrova in fretta ...


Quest'oggi si è alzato il sipario sul primo percorso regionale permanente in Italia dedicato alla bicicletta su strade asfaltate secondarie a basso traffico e su tratti “bianchi”. Via Romagna si accredita tra le ciclovie più interessanti a livello europeo con i suoi...


Si sta specializzando nella conquista delle cime più prestigiose: Lorenzo Fortunato ha vinto, con un finale incredibile, la seconda tappa dell'Adriatica Ionica Race 2021 che si è conclusa in vetta al Monte Grappa. La prima parte della tappa è stata caratterizzata...


Quest’anno l’Axion Swiss Bank – Gran Premio Città di Lugano si svolgerà domenica 27 giugno. L’elegante Casinò di Lugano ha ospitato oggi la presentazione della classica professionistica giunta all’edizione numero 74. L’egida organizzativa è sempre del Velo Club Lugano, società...


Al termine dell’udienza generale, il ciclista colombiano vincitore del Giro d'Italia ha incontrato Francesco e gli ha donato, a nome di tutti i connazionali, la maglia rosa e una bicicletta, una Pinarello bianca bordata d'azzurro. La bicicletta, fanno sapere fobti...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155