SCATTO FISSO. Matteo Montaguti e i Giochi senza Frontiere

PROFESSIONISTI | 30/11/2014 | 07:18
Caldo in vacanza tra Sri Lanka (una settimana d'avventura) e Maldive (una settimana di sole e relax), neve in occasione del primo ritiro della AG2R a Montgeneve e ora il dribbling fra giornate di pioggia (affrontate tra palestra e rulli) e uscite in bicicletta non appena il tempo concede una tregua. E se proprio non smette di piovere, Matteo Montaguti non disdegna nemmeno la corsa a piedi, «tanto l'abbigliamento adatto ce l'ho» ci spiega.

La tua stagione è già cominciata…
«Da quando sono alla AG2r, a metà novembre si va sempre in ritiro a Monginevro: certo, per chi ha chiuso la stagione a metà ottobre è un po' presto, ma è un momento importante per conoscere i nuovi compagni e per creare il giusto amalgama in gruppo. Da tre anni lassù troviamo sempre la neve e ci dedichiamo ad attività sportive diverse, a sport di gruppo come l'orienteering. E quest'anno abbiamo fatto anche biathlon».

Bello, e come sei andato?
«Guarda, ho dato forfait, perché con gli sci di fondo sono una schiava e non era il caso di correre rischi inutili. Io e il "Noce” abbiamo preferito camminare, 10-12 km, e siamo rientrati poi insieme agli altri. Nel pomeriggio poi quelli della stazione sciistica ci hanno preparato delle prove tipo Giochi senza Frontiere e devo dire che è stato molto divertente».

A casa come stai lavorando?
«Sto seguendo un corso di corpo libero, faccio potenziamento muscolare con altri ragazzi che vanno in bicicletta. Poi, tempo permettendo, cerco di allungare gli allenamenti in bici o in mtb, vado in piscina, corro a piedi».

Prossimo appuntamento?
«Dall'8 al 18 dicembre andremo in ritiro a Oliva, nella zona di Valencia: nello stesso albergo ci sarà la Etixx Quick Step, lì vicino avremo la BMC e altri team, insomma saremo in tanti. E poi a gennaio nuovo ritiro nella stessa zona, a Calpe».

Quindi comincerai a correre il…
«1° febbraio alla Marsigliese. Per la prima volta da quando corro alla AG2r non inizierò la mia stagione dall'altra parte del mondo, in Australia o in Argentina che sia. È un bene, perché queste trasferte poi nel corso della stagione si fanno sentire. Per quanto riguarda il mio programma, tutto confermato: vorrò sempre e comunque partecipare al Giro. Prima disputerò Tirreno, Sanremo, Paesi Baschi, le classiche con Amstel, Freccia e Liegi e poi appunto il Giro con due tappe praticamente a casa mia. Ci sarà Pozzovivo da aiutare, forse verrà anche Betancur, quindi dovremo essere pronti a lavorare per noi. Dopo il Giro valuteremo con i tecnici se sarò della partita al Tour oppure alla Vuelta, ma due grandi giri me li faccio di sicuro».

Paolo Broggi

SCATTO FISSO - già pubblicati

Matteo TRENTIN; Michele SCARPONI; Manuel QUINZIATO; Rinaldo NOCENTINI; Ivan SANTAROMITA; Filippo POZZATO; Domenico POZZOVIVO; Dario CATALDO; Alan MARANGONI; Daniel OSS
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi