LIMOUSIN. Tappa e maglia per Finetto

PROFESSIONISTI | 21/08/2014 | 16:50
La terza tappa del Tour du Limousin è stata molto movimentata per il Team toscano Neri Sottoli ALE'. Iniziata bene con Andrea Fedi che si inserisce nella prima fuga di giornata, ripresa dopo circa 50 km, sembrava che la giornata dovesse prendere un'altra piega quando radio-corsa comunica una caduta di Simone Ponzi. Trasportato in ospedale, sono state lunghe le ore di attesa per finalmente essere rassicurati sul suo stato di salute: numerose escoriazioni alla schiena e alle gambe, ma niente di grave e lo rivedremo presto in gruppo. 
Quello che succede dopo è la logica conseguenza di quanto ci aveva promesso il corridore veronese di Luca Scinto ieri: "Domani si riprova! Duri a morire!" Detto fatto! Non solo Mauro Finetto va a vincere la 3a tappa del Tour du Limousin, una frazione tutt'altro che semplice e con un arrivo in salita a Le Maupuy Les Monts de Guéret, ma balza anche al comando della corsa francese: è leader della classifica generale con un vantaggio di 11'' su Davide Rebellin e Bjorn Leukemans.

Dalla Toscana giungono i commenti soddisfatti di Luca Scinto: "È da tanto che non si vinceva in Europa. Pian piano, come previsto, stiamo tornando. Peccato che sia caduto Ponzi, ma per fortuna nulla di grave. La giornata è finita bene. Bella vittoria del mio corridore Finetto!".

ORDINE D'ARRIVO

1 Mauro Finetto (Neri Sottoli)
2 Julien Simon (Cofidis)
3 Davide Rebellin (CCC Polsat Polkowice) m.t.
4 Cyril Gautier (Team Europcar) à 9"
5 Rein Taaramäe (Cofidis) à 15"
6 Rémy Di Grégorio (La Pomme Marseille 13) "
7 Francisco Manuel Bongiorno (Bardiani CSF) "
8 Björn Leukemans (Wanty Groupe Gobert)"
9 Arthur Vichot (FDJ.fr) à 21"
10 Ruben Fernandez (Caja Rural) à 22"
11 Pierrick Fédrigo (FDJ.fr) "
12 Jimmy Turgis (Roubaix Lille Métropole) "
13 Thomas Sprengers (Topsport Vlaanderen-Baloise) à 27"
14 Stéphane Rossetto (Bigmat Auber 93)
15 Karel Hnik (MTN Qhubeka) "
16 Florian Vachon (Bretagne Séché Environnement) à 34"
17 Juan Pablo Valencia (Colombia) à 37"
18 Edoardo Zardini (Bardiani-CSF) à 38"
19 Christophe Kern (Team Europcar) à 40"
20 Julien El Farès (La Pomme Marseille 13)

CLASSIFICA GENERALE

1. Mauro Finetto (Neri Sottoli)
2. Davide Rebellin (CCC Polsat Polkowice) à 11"
3. Björn Leukemans (Wanty Groupe Gobert) "
Copyright © TBW
COMMENTI
e bravo!!
21 agosto 2014 17:24 mariobresciani
Mauro dai che sei grande!!!

Grande Rebellin
21 agosto 2014 18:17 warrior
Rebellin resta sempre il miglior corridore italiano da classiche e sarebbe un ottimo regista per la nazionale ai mondiali ma inesorabilmente continua la discriminazione nei suoi confronti.

Finetto e Rebellin
22 agosto 2014 09:06 runner
Innanzitutto BRAVO a Finetto. Un corridore da seguire per il futuro.
Ma vorrei anche esprimere la mia ammirazione per Rebellin: caso più unico che raro di corridore che, dopo una carriera ultraventennale tra i professionisti con un palmares del quale il ciclismo italiano dovrebbe essere orgoglioso, è stato letteralmente ESCLUSO DAL MOVIMENTO (giornalisti compresi), mentre tutti gli altri corridori, pur con macchie di doping anche peggiori, hanno potuto liberamente continuare a correre in squadre World Tour, guadagnandosi titoloni sui giornali come se nulla fosse. Nonostante ciò, alla veneranda età di 43 anni (!) è ancora uno dei migliri corridori italiani (pur costretto a correre corse secondarie, compresa l'esclusione al recente campionato italiano per motivi assurdi...).

Rebellin
22 agosto 2014 10:02 fulvio54
Mi associo a WARRIOR e RUNNER. Piaccia o no Rebellin resta uno dei migliori corridori in assoluto tutto questo a 43 anni suonati eccezionale!! Avesse avuto
la possibilita' di correre in una WT avrebbe fatto vedere i sorci verdi ai piu' declamati campioni. Purtroppo in tanti gli hanno voltato le spalle mentre altri,
che probabilmente hanno fatto di peggio, continuano a correre e guadagnare titoloni sui giornali e interviste televisive.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Gravissimo lutto nel ciclismo bresciano, regionale e nazionale: è scomparso all’età di 86 anni vittima del covid-19 Sandro Sellari, storico dirigente di ciclismo e grande organizzatore di eventi internazionali. Nato il 27 febbraio del 1934 a...


Lo scorso 23 marzo ha compiuto ventun anni, Andrea Bagioli è sicuramente uno dei più attesi tra i volti nuovi del ciclismo professionistico italiano. Valtellinese di Lanzada, in Valmalenco, da questa stagione è approdato nella Deceuninck-Quick Step, lo squadrone di...


Quella di Dario Cataldo è una quarantena un po’ differente rispetto a quella che stiamo vivendo in Italia. Abbiamo infatti raggiunto telefonicamente a Balerna, nel Canton Ticino, il portacolori del Team Movistar che ha raccontato a tuttobiciweb le sue giornate,...


  Il 29 maggio 2016, 50 anni dopo la vittoria al Giro d’Italia, Gianni Motta organizzò una festa per raccontarsi e farsi raccontare. Corridori, direttori sportivi, giornalisti. E storie, avventure, retroscena. Molto era rimasto nei miei appunti. Eccolo qua. LA...


I divieti sono sempre difficili da osservare e ogni tanto qualcuno cerca di sfuggirvi. Nonostante un decreto governativo vieti di svolgere l’attività sportiva in bicicletta all’aperto, c’è sempre qualcuno che ci prova. È successo anche ieri a Otranto, con uno...


A pochi chilometri di distanza dalla celebre Università di Oxford, c’è quella che possiamo considerare una sor­ta di Università, oppure un Master, del ciclismo: la Holdsworth-Zappi. Siamo abituati a vederla in tutti gli appuntamenti dilettantistici più importanti in Italia, dal...


Volete conoscere le curiosità più interessanti, gli aneddoti più simpatici ed i segreti più nascosti delle grandi campionesse del ciclismo in rosa? Le appassionanti dirette Facebook del team Alè - BTC Ljubljana sono in rampa di lancio! Cinque imperdibili appuntamenti...


Davide Dapporto è un ragazzo romagnolo, un ragazzo del 2001. Si accorge di avere dei numeri da corridore quando in famiglia il nonno Giovanni e il papà Diego, entrambi ex dilettanti di stampo buono, gli parlano di ciclismo. La sua...


Diciamolo, anche se sottovoce, a tutti noi piacerebbero bici molto leggere, sempre. Per farlo servono telai leggeri, ruote leggere ma anche tante piccole accortezze come suggerito dal vasto catalogo di Carbon-Ti. Perni passanti, viteria, corone, collarini, dischi, insomma, l’elenco è lungo...


Una triste notizia in questa ultima domenica del mese di marzo. E’ morto a Prato (risiedeva nella frazione di Iolo) all’età di 80 anni, Giordano Paolini personaggio conosciutissimo nel ciclismo non solo toscano. Qualche giorno fa sottoposto al tampone per...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155