TEAM COLOMBIA. Corti: siamo pronti per il Tour de France

PROFESSIONISTI | 03/07/2014 | 18:32

Ormai da una settimana, gli atleti del Team Colombia hanno fatto rientro in Colombia per qualche settimana di allenamento accanto alle loro famiglie, e da ieri li ha raggiunti nel Paese sudamericano anche Claudio Corti. Il General Manager ha infatti in programma alcuni incontri con i partner istituzionali, a cominciare da Coldeportes e dal suo Direttore Andres Botero, per stendere le basi della stagione 2015.

Il progetto di questo Team era partito con un primo ciclo triennale, che si esaurisce quest’anno,” ha esordito Corti, “ma credo ci sia la volontà comune di inaugurare un nuovo ciclo a partire dal 2015, per proseguire il percorso di una formazione amatissima dal pubblico colombiano e che ha trovato grande considerazione e rispetto a tutti i livelli del ciclismo mondiale, ma anche ormai pronta per affrontare due grandi giri: il nostro obiettivo è quello di guadagnare la riconferma al Giro d’Italia e disputare per la prima volta il Tour de France.

Questi tre anni ci hanno visto partecipare a molte delle gare più importanti del Mondo” – prosegue Corti – “affermandoci come una squadra professionale, giovane e combattiva. La nostra idea è quella di continuare su questa strada per essere con continuità al via dei top-events e migliorare i nostri risultati: per fare questo, puntiamo a costruire un gruppo più nutrito – non meno di 20 atleti – e all’inserimento anche di qualche atleta non colombiano. Dopo tre anni di attività nel gruppo dei migliori, a fianco delle formazioni più competitive al mondo, i nostri atleti hanno constatato che dal contatto con squadre e atleti stranieri e con diverse caratteristiche hanno solo da guadagnare, sul piano della crescita personale come su quello dei risultati di squadra.

Fra gli obiettivi del Team Colombia per il prossimo futuro c’è quindi anche la partecipazione a una seconda grande corsa a tappe, confidando in un nuovo invito alGiro d’Italia, dove gli Escarabajos hanno offerto prove di tutto rispetto sia nel 2013 che nel 2014: “ Sabato partirà da Leeds un Tour de France con soli 3 colombiani, uno dei quali – Darwin Atapuma – è stato portato in Europa e cresciuto da noi. Nel momento più fulgido della storia del ciclismo colombiano, stupisce trovare un contingente così ridotto nella corsa più importante del calendario mondiale.” 

Un contingente al quale, dal prossimo anno, Corti spera di contribuire proprio con il suo Team Colombia: “Sinceramente, ci sentiamo pronti ad affrontare questa sfida. Nel 2015, con un anno in più di esperienza, un organico più ampio e qualche innesto di qualità, proveremo a puntare alla wild card sia al Giro d’Italia che al Tour de France.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

In un pomeriggio da bollino rosso (la prima partenza è avvenuta alle 14 mossiere l’assessore allo sport del Comune di Camaiore Sara Pescaglini), si è aperta in Versilia la rassegna tricolore con la prima prova a cronometro quella degli under...


Entra nel vivo la settimana tradizionalmente dedicata ai campionati nazionali a cronometro e in linea con l'assegnazione dei primi titoli. OLANDA. Dopo aver vinto il prologo dello Ster ZLM Tour, Jos Van Emden conferma la sua ottima condizione e conquista...


Eva Lechner ha  vinto la classifica finale degli Internazionali d’Italia Series 2019, il più importante circuito italiano di Mountain bike. Nella quinta e ultima prova, a La Thuile in Val d’Aosta, la portacolori della Torpado-Südtirol-International Mtb Pro Team si è...


Per il suo ventitreesimo Tour de Frabnce della storia, la Groupama FDJ ha operato una scelta drastica: resta a casa Arnaud Demare e tutto il team ruoterà attorno al capitano unico Thibaut Pinot. Accanto a Pinot, terzo nel 2014 e...


La Bardiani-CSF è pronta per la doppia sfida, in terra parmigiana, dei Campionati Italiani 2019. Il primo appuntamento, fissato per venerdì 28, assegnerà il titolo a cronometro. I 34 km del percorso, da e per Bedonia, configurano la gara come...


... Esattamente duecento anni fa, il 26 giugno 1819 a New York W. K. Clarkson registrò il primo brevetto per un “Velocipede” negli Stati Uniti. Un veicolo tutto in legno, con le due ruote uguali, una specie di proboscide all'indietro...


In passato ci era andata vicina più volte conquistando una medaglia d'argento e ben tre di bronzo tra strada e cronometro, ma finalmente Makhabbat Umutzhanova è riuscita a conquistare il suo primo titolo nazionale in carriera: la 24enne di Petropavl...


Per la quinta volta nella storia il Tour de France prende il via dal Belgio e in casa Deceuninck Quick-Step - squadra che nella sua storia ha vinto 36 tappe, conquistato sei maglie e 11 portato per giorni la maglia...


Molti triatleti optano per bici tradizionali da strada in grado di ospitare prolunghe aero e diventare perfette per le prove che alternano pianura e salite. Inoltre, cosa non da poco, una bici da corsa tradizionale resta quella più gestibile e...


Il conto alla rovescia è già cominciato, manca ormai meno di una settimana al 56° Trofeo Città di Brescia by Guizzi in programma martedì 2 luglio. Il Comitato Organizzatore del Gs Città di Brescia ha confermato che la classica in...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy