CASSANI. Il ct torna a scuola

FCI | 30/01/2014 | 19:04
Il CT Davide Cassani, parteciperà al Corso di Formazione per Tecnico Istruttore Categorie Giovanili T1 organizzato a Imola (BO). Sabato 1 e domenica 2 febbraio ed il week-end successivo, presso l’Hotel “Il Maglio” di Imola, Davide Cassani prenderà parte alle sessioni di lavoro programmate per l’abilitazione di Direttore Sportivo di 1° Livello.
Inizia così il percorso di formazione e di aggiornamento, per il neo CT che si dice entusiasta di tornare a …scuola e che, obbligatoriamente e attraverso una programmazione, dovrà poi acquisire l’abilitazione a Direttore Sportivo di 2° e di 3° livello.
 
Nello specifico, il Centro Studi per il rilascio dell’abilitazione T1 ha programmato 36 ore di formazione, teorica e pratica, distribuite in tre week-end con una sessione di esami conclusivi. Un format condiviso con tutte le arterie federali presenti sul territorio nazionale per agevolare i partecipanti.
 
Il CT Cassani parteciperà alle prime due sessioni di lavoro curate dai docenti Diego Bragato, Maurizio Milanesi e Francesca Andina , oltre a Luigi Lucchesi (istruttore settore sicurezza),  Federica Mazza (psicologa), Patrizia Pietra (istruttore giudici di gara) che approfondiranno vari argomenti: le nuove normative di riferimento ed il regolamento tecnico, il ruolo del Direttore Sportivo nella categoria, la sicurezza in corsa, l’attività generale nei giovanissimi.

Copyright © TBW
COMMENTI
Mah.....
31 gennaio 2014 09:18 antony
A nessuno o solo a qualche privilegiato viene assegnato un lavoro senza che ne abbia i titoli. Per qualunque persona occorrerebbero almeno 2 anni per arrivare ad avere tutte le abilitazioni per diventare CT ma forse per ricoprire questo ruolo occorrono solo le amicizie e non certo la preparazione e/o i titoli . Credo che Cassani fra la RAI, l'Almanacco , la Scuola di ciclismo per cicloturisti, e i tanti altri 1000 impegni che prende non sia proprio la persona più giusta....... ma va bene al Palazzo

in riferimento al primo commento: Mancanza di titoli?...
31 gennaio 2014 11:11 Walterone
… ma gli oltre 40anni di ciclismo vissuti ad alto livello e suddivisi tra gare, grandi giri, campionati, maglie azzurre, esperienze a 360° in “all the world”, profonda conoscenza del ciclismo (dalle radici al moderno), back stage, etica, educazione, relazione e quant’altro in che banco di scuola “te li danno”? Quanto sudore, impegno ed abnegazione servono per essere un “privilegiato”?
C’è bisogno di un timbro su di un foglio A4 per certificare indiscusse competenze professionali e valore? – un salutone a tutti, Walter Brambilla

walterone hai ragione ma...
31 gennaio 2014 13:06 viga
hai ragione walterone sulle indiscusse competenze di cassani ...nessuno le mette in dubbio ma al giorno d'oggi troppa gente si spaccia per direttori sportivi, fisioterapisti, psicologi sportivi, giornalisti... e chi piu' ne a ne metta....e' vero le competenze sono importanti ma anche i requisiti sono fondamentali, da li si parte, e io penso che CASSANI questo corso lo fa' solo per dimostrare questo e dimostra con umilta' di essere un grande....poi dovresti essere tu il primo ad essere fiero di cio' adesso ci sono giornalisti in giro senza essere laureati ma solo raccomandati e penso se leggi certe testate ciclistiche puoi desumere di quanti e quanteeee ce ne sono cordialmente ciaoo

31 gennaio 2014 13:31 enrico
il regolamento lo impone a prescindere di quanto tu sia bravo, e Davide lo è, mi chiedo invece perchè il consiglio Federale non modifica questa regola per quanto riguarda il ct? visto che è una questione Politica e decide solamente il Presidente. Forza Davide

enricooo
31 gennaio 2014 13:58 viga
enrico mi pare non sia obbligatorio se sei ex prof...cordialmente

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Chris Froome torna a parlare per la prima volta in questo 2020 e lo fa dal ritiro in Gran Canaria, dove ha ripreso a lavorare duramente per recuperare dal bruttissimo incidente di cui è stato protagonista nello scorso mese di...


Ciclismo e sci a Sestriere è il grande tema discusso oggi in una conferenza stampa al termine della prima giornata di gare di Coppa del Mondo di sci alpino. Infatti, sabato 30 maggio, la località piemontese ospiterà per l’ottava volta...


  Cinque olimpionici, i quattro del ciclismo (Livio Trapè, Marco Giovannetti, Marcello Bartalini per la cronosquadre, Silvio Martinello per la pista più quello del tiro a volo Luciano Giovannetti), il presidente dell’Associazione Allenatori di Calcio Renzo Ulivieri e per la...


Domani, a Lambrugo nel Comasco, per il Team Piton sarà l'ultimo appuntamento per chiudere una stagione strepitosa. L'ultimo traguardo per poi mettere la parola fine sull'annata 2019-2020 di Ciclocross. Sarà anche l'occasione di applaudire e ammirare la fresca maglia tricolore...


Alla vigilia del debutto stagionale, il Team Bahrain McLaren ha ospitato un evento esclusivo ad Adelaide. Gli appassionati hanno avuto l'opportunità di ascoltare la visione unica del team proposta da John Allert, direttore generale del Team Bahrain McLaren, e di...


Fare squadra con le squadre: questo è sempre stato il credo Davide Cassani e dello staff azzurro per far crescere una nuova generazioni di ciclisti, e questo continua ad essere. Si sono conclusi quest’oggi i test metabolici e funzionali dedicati...


La lunga e faticosa risalita di Alessandro Frangioni, dopo l'incidente in allenamento, e' gia iniziata. Sottoposto a intevento chirurgico dal dottor Paolo De Luca presso l'ospedale di Sant'Omero (Teramo), il corridore teramano ha già avviato la sua fase di recupero...


Alberto Volpi è pronto per cominciare la sua 22esima stagione da direttore sportivo. Dopo aver corso tra i professionisti dall’84 al ’97, il tecnico milanese - classe 1962 - è salito in ammiraglia nel 1998 con la Riso Scotti e...


Thibaut Pinot va controcorrente: se Nibali e Valverde, per fare due esempi, hanno deciso di rinunciare a far classifica al Tour per puntare ai Giochi Olimpici, il francese è convinto del contrario. «Io sono convinto che il vincitore della prova...


Ci prepariamo a vivere le Olimpiadi più ecologiste ed ecologiche della storia, ma dobbiamo prepararci ad avere da Tokyo notizia di qualche problema inatteso... Di che tipo? Beh, diciamo di pratiche sessuali. Mettere dieci o dodicimila giovani in uno spazio...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155