Camenzind si ritira: ho scelto la via più stupida

| 09/08/2004 | 00:00
Lo svizzero Oscar Camenzind, che nel 1998 fu campione del mondo, non partecipera' ai Giochi olimpici di Atene perche' risultato positivo all'EPO il 22 luglio scorso: lo ha annunciato oggi il comitato olimpico elvetico, Swiss Olympic, senza comunicare il nome del suo sostituto. Il controllo al quale Camenzind e' risultato positivo e' avvenuto durante un allenamento. In base alle nuove regole, un corridore che risulta positivo viene automaticamente sospeso, anche in attesa del risultato della controperizia. In seguito all'esclusione, la squadra svizzera Phonak ha immediatamente rescisso il contratto di Camenzind. Stando a Urs Freuler, manager della squadra, Camenzind si assume l'intera responsabilita' di questa vicenda e scagiona in modo completo la squadra. E proprio l'Epo è la grande protagonista di questa vigilia dei Giochi, con un elenco di atleti esclusi dalle gare che si fa di ora in ora più lungo. Speriamo davvero che siano dei Giochi puliti... La positivita' al doping, che in un colpo solo gli ha tolto Olimpiadi (avrebbe dovuto partecipare alla prova individuale su strada del 14) e contratto, ha spinto Oscar Camenzind ad annunciare il ritiro immediato dalle corse. L'annuncio e' arrivato oggi nel corso di una conferenza stampa a Lucerna. Camenzind, ex impiegato delle poste e professionista dal 1996, riusci' in soli due anni a salire sul tetto del mondo, conquistando il titolo iridato nel 1998. "Anche se non ci sono scuse - ha dichiarato Camenzind - voglio chiedere perdono per la mia condotta a tutta la squadra, ai corridori giovani che mi vedono come modello e a tutti i miei tifosi". Non nega nulla il campione svizzero, ma racconta cosa lo ha spinto a iniettarsi Epo. "E' successo dopo un attacco di mononucleosi nel 2002, volevo provare a me stesso, ai fans e anche alla squadra che ero ancora capace di performance eccezionali. Ora che sono fuori dai Giochi ho capito di aver scelto il modo più stupido per ottenere risultati".
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Alle prese con una condizione non ottimale, come ha evidenziato nell'ultima settimana del Tour, e con problemi relativi all'inchiesta giudiziaria che ruota attorno a lui, anche se non lo coinvolge direttamente, Nairo Quintana ha deciso di rinunciare alla convocazione per...


Sulle orme di papà. Nicolas Vinokourov, figlio del grande Alexander, vincitore di una Vuelta a España (2006) , un Giro di Svizzera, una Liegi-Bastogne-Liegi e una Amstel Gold Race , oltre ad un oro (Londra 2012) e un argento olimpico...


Lo confessa candidamente: «Se me l'avessero detto un mese fa che avrei guidato la nazionale in un mondiale su queste strade, mi sarei messo a ridere...». Davide Cassani non nasconde le sue emozioni prima di presentarci il campionato mondiale, descrivercelo...


A Tour de France appena conclusio, è già tempo di guardare oltre perché in questa stagione animala gli altri grandi giri incombono. In casa Cofidis sonos tate prese decisioni importanti circa le formazioni per Giro e Vuelta: Elia Viviani sarà...


L'incontro delle vecchie glorie del Triveneto a Ca’ del Poggio ha riservato una curiosa e certamente gradita sorpresa per Mario Beccia. Autore, manco a dirlo, lo scatenato Dino Zandegù che è tornato a vestire per un attimo i panni del...


L’Emilia-Romagna ospita la 93ª edizione dei Mondiali di ciclismo sulle strade che, nel 1968, consegnarono a Vittorio Adorni la maglia iridata. Di ritorno a Imola sette anni dopo Firenze 2013, sarà il tredicesimo Mondiale in Italia e sarà Eurosport a...


DAZN e Discovery annunciano l'estensione del loro accordo di distribuzione per offrire agli utenti DAZN in cinque paesi la fruizione dei canali Eurosport 1 HD e Eurosport 2 HD. Con il rafforzamento di questa partnership, i contenuti di Eurosport saranno...


Sono stati rilasciati nella notte il medico e il massaggiatore fermati nei giorni scorsi su ordine della procura di Marsiglia nell'ambito di un'inchiesta su un sospetto uso di doping al Tour de France all'interno della Arkea-Samsic, team del campione colombiano...


Sono cinque le atlete di Alé BTC Ljubljana che, con le rispettive Nazionali si apprestano ad affrontare i Campionati del Mondo di ciclismo su strada assegnati in extremis ad Imola dopo la rinuncia della Svizzera. Domani, giovedì 24 settembre, con partenza...


La pioggia improvvisa, l’umidità che cresce e la nebbia che ci circonda sono i nemici dei ciclisti che pedalano in autunno. Per non farsi cogliere impreparati, è importante scegliere capi che proteggano dalla acqua e che mantengano il corpo asciutto....


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155