Scinto: ecco i nostri nove per il Giro

VINI FANTINI | 29/04/2013 | 15:03
Luca Scinto ha ufficializzato i suoi nove "gladiatori" per la corsa Rosa. Una selezione dettata da numerosi fattori, sia a riguardo della condizione fisica degli atleti che dei prossimi impegni previsti nell'intensa agenda agonistica della squadra, numerosi da non sottovalutare (Campionato Italiano in testa, proseguendo per le corse del calendario della Coppa Italia). Ecco quindi i nove scelti per il Giro d'Italia, che scatterà da Napoli il 4 Maggio per concludersi a Brescia il 26. Ad ogni nome é collegato un breve commento del vulcanico direttore sportivo Vini Fantini Selle Italia:

Oscar Gatto: "Al Giro aveva colto il suo successo più importante (Tappa di Tropea 2011, davanti a Contador), l'anno scorso è arrivato stremato e fuori forma. Quest'anno da lui mi aspetto tantissimo, anche perché è l'anno della sua consacrazione e maturità e il percorso del Giro di quest'anno offre diverse opportunità per un corridore con le sue caratteristiche"

Mauro Santambrogio: "Un atleta fortissimo che mi ha stupito e con cui sto lavorando benissimo. Al Giro da lui voglio una tappa, ma non disdegno di guardare anche un pò alla classifica. Questo ragazzo ha un potenziale inespresso incredibile e nessuno sa dove potrebbe arrivare"

Matteo Rabottini: "Dovrà confermarsi, attaccando e provandoci. Come atleta é maturato tantissimo dopo la vittoria a Pian dei Resinelli. Al Giro in due anni ha fatto vedere grandi cose, ci conto, e conto tanto nel suo cuore da attaccante"

Stefano Garzelli: "Un vincitore di un Giro d'Italia che vuole chiudere qui la sua carriera. Ha vinto tante tappe e tante maglie, ha esperienza, è ancora molto forte e competitivo. Da lui ci aspettiamo due cose: che stia al fianco dei giovani per insegnare loro come ci si gestisce in un Giro e che tenti un colpaccio nella terza settimana, quando le energie nelle gambe scemano e atleti di qualità come lui vengono allo scoperto"

Danilo Di Luca: "La condizione fisica che ha dimostrato in queste prime due corse é incredibile, il che significa che si è allenato da vero professionista e che ha ancora tanto da dare. Mi aspetto che lavori da uomo - squadra, affiancando i giovani e mettendo in atto qualcuna delle sue zampate per regalarci un bel successo"

Francesco Chicchi: "Il nostro velocista. Merita di venire al Giro per giocarsi le sue carte. Gli sprinter sono molto particolari e gli basta una giornata giusta per fare la differenza. L'arrivo di Napoli è il sogno che condividiamo da tanti mesi, ci proveremo fino infondo"

Fabio Taborre: "E' un vincente, un atleta fortissimo, spesso fuori dai radar ma molto costante. Da lui voglio vedere luce nelle tappe intermedie difficili, in cui corridori veloci e completi si staccano ma che non sono per scalatori"

Rafael Andriato: "La nostra scommessa Brasiliana. L'anno scorso ha vinto due corse e raccolto ottimi piazzamenti, é un corridore completo, un bel passista - veloce e lo portiamo per fare esperienza e scoprirsi".

Alessandro Proni: "Il premio per un atleta forte, camaleontico, capace di tirare ma anche di fare la corsa. Viene come lavoratore, chissà che non realizzi qualche bella impresa. Lo portiamo perché ha dimostrato di essere in forma, pronto e motivato. Tra tutti, sarà quello che farà il lavoro piú grande per il capitano di turno".

"Una nota finale va riservata alla mancata convocazione di Jonathan Monsalve, atleta Venezuelano selezionato dal nostro team proprio per la sfida Rosa" - spiega Luca Scinto - "Purtroppo Monsalve ha avuto un problema al ginocchio che non gli ha concesso di presentarsi serenamente alla vigilia del Giro e, continuando i problemi, abbiamo preferito non convocarlo per consentirgli di recuperare e prepararsi ad una bella e intensa stagione".

Il team #giallofluo è pronto per regalare, e regalarsi, tante emozioni nell'appuntamento più atteso della stagione.



Luca Scinto has formalized his nine "gladiators" for Giro d'Italia. A selection imposed by numerous elements, both in regard to the physical condition of athletes and the other near races of the intense agenda of the team, many of them not to be underestimated (Italian Championship first of all and the races in the calendar of Italian Cup). So these are the nine cclists selected for Giro d'Italia, which will start from Napoli on May 4th and end in Brescia on May 26th. For each name there is a comment by the Sporting director Vini Fantini Selle Italia:

Oscar Gatto: "In Giro he caught his most important success (Stage of Tropea, 2011, ahead of Contador), last year arrived exhausted. This year I expect a lot from him, because this is the year of his consecration and maturity, and the path of Giro 2013 offers many opportunities for a cyclist with his qualities".

Mauro Santambrogio: "He is a very strong athlete who amazed me and I'm working very well with him. At Giro I want a victory by him, but I also like to look a little to overall classification. This guy has an incredible untapped potential and nobody knows where he could arrive".

Matteo Rabottini: "He must confirms himself, attacking and trying. As an athlete he has matured a lot after the victory at Pian dei Resinelli. During Giro d'italia, in two years, he has done great performance, I trust him and in his heart as a striker".  

Stefano Garzelli: "The winner of one Giro d'Italia that wants to close his career here. He has won a lot of stages and jerseys, he has experience, is still very strong and competitive. From him we expect two things: that he is on the side of his younger teammates to teach them how them must confront a race like Giro d'Italia, and that he tryes a victory during the third week".

Danilo Di Luca: "The physical condition that has shown in these first two races is incredible, which means that he has trained as a tru professional and he still has much to give. I expect he'll work as man - team, supporting young cyclists and trying one of his actions to give us a great success".

Francesco Chicchi: "Our sprinter. He deserves to be at Giro to play his cards. Sprinters are very special and they need just a good day to make the difference. Final line in Napoli is the dream that we share since many months, we will try to realize it".

Fabio Taborre: "He is a winner, a very trong athlete, very steady. I want that he is protagonist in the intermediate difficult stages".

Rafael Andriato: "Our Brazilian bet . Last year he won two races and conquered good placements, he is a complete cyclist, a nice long-distance rider and in a race like Giro d'Italia he can grow".

Alessandro Proni: "The reward for a strong, chameleonic athlete. He comes as a worker, who knows what you do not realize some nice company. We take him because he has proven to be in good form, ready and motivated. Between all, he will be the one that will do the greatest job for the leader of the day”.

"One final note for Jonathan Monsalve, Venezuelan athlete selected by our team for Giro d'Italia" - explains Luca Scinto - "Unfortunately Monsalve had a problem with his knee that has not allowed him to prepare serenely on the eve of Giro and because of these problems are going on, we prefer not to summon him for Giro to enable him to recover and prepare for a beautiful and intense season".  

The  #YELLOWFLUO team is ready to give, and give itself, a lot of emotions in the most anticipated appointment of the season.
Copyright © TBW
COMMENTI
Nulla di NUOVO, anzi...
29 aprile 2013 17:43 Fra74
...questo è il vecchio CICLISMO...quello del passato...mi spiace...avrei preferito più chiarezza e sincerità da parte del Sig. Luca Scinto, sopratutto in merito alla convocazione del Sig. DI LUCA al posto, presumo, di MONSALVE...cmq, alla fine dei CONTI )!!!), ha sempre ragione chi paga..."LO SPONSOR PAGA, ossia il DATORE DI LAVORO paga, ed ha diritto di fare cio' che vole dei propri stipendiati"...senza polemica, critica oppure offesa o che qualcuno abbi a risentirsene...è una mia banalissima e sbagliata opinione...
Francesco Conti-Jesi(AN).

Fra74
29 aprile 2013 22:09 Bastiano
Ma di Scarpopni non ci dici nulla? Cosa ha lui più di Di Luca per non meritare la tua attenzione da censuratore? Non ti eri scandalizzato quando Saronni lo voleva licenziare?
Per favore prima di scrivere, rileggi i tuoi vecchi post.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Canyon ne è certa,  la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco? Messi da parte il proclami una cosa è certa, gli ingegneri Canyon...


Ci ha lasciato Ferruccio Ferro. Ex corridore e direttore sportivo di numerose squadre ciclistiche. Ferro aveva 69 anni. Abitava a Bertipaglia in provincia di Padova e fu lo scopritore quando era dilettante di Matteo Tosatto ex professionista e attuale direttore...


È stata una festa, in piena regola, come deve essere in certe occasioni. Una festa per i 30 anni della Colpack azienda leader mondiale nella raccolta differenziata (sacchi in polietilene etc) di Mornico al Serio (Bergamo). Un traguardo, una meta,...


Nel suo primo anno con la Intermache – Wanty Gobert Lorenzo Rota, bergamasco di 26 anni, più volte è andato vicino alla vittoria e il prossimo anno vuole fare meglio. Nella squadra belga è arrivato uno sponsor italiano conme la...


Il 16 dicembre verrà alzato il velo sulla edizione 2022 della Vuelta a España e i riflettori cominciano a puntarsi su Madrid per la cerimonia di presentazione ufficiale. Conosciamo già le pprime tre tappe che si svolgeranno in Olanda, con...


Dopo la vittoria di Wout Van Aert a Boom, tutti gli appassionati del ciclocross attendono con molto interesse il rientro alle corse di Mathieu van der Poel, previsto per il prossimo 18 dicembre a Rucphen. A frenare l’entusiasmo dei tifosi...


Il 2022 sarà un anno importante e speciale per il Club Ciclistico Canturino 1902. La blasonata equipe comasca festeggerà i 120 anni di fondazione e, per la prima volta nella sua storia, allestirà una formazione femminile nella categoria Donne Junior....


La storia d’amore tra Marco Villa e la pista durada oltre trenta anni. Da dilettante prima, poi all'esordio nel professionismo icon i colori di Amore e Vita Beretta nel ’94, scoperto e lanciato dal più grande talent scout del ciclismo...


Il mongolo Jambaljamts Sainbayar (Terengganu Cycling Team) ha vinto il The Princess Maha Chakri Sirindhorn's Cup Tour of Thailand che si è concluso con la sesta e ultima frazione in località Hat Yai Park dove si è imposto l'olandese Adne...


Una giornata fredda in puro stile ciclocrossistico ha contraddistinto la 7^ tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross. Ieri a Fonzaso, in provincia di Belluno, si sono assegnate le maglie dei campioni veneti e dei campioni provinciali. Organizzazione collaudata del Gruppo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI