Amore&Vita Argon18 pronta per Camaiore

PROFESSIONISTI | 27/02/2013 | 18:40
Si apre domani sulle strade di Camaiore la stagione italiana di Amore & Vita – Argon 18.  Il team sarà presente alla corsa versiliese per la 29ma volta consecutiva (record assoluto per un team con sempre la stessa denominazione) e lo farà con tutto l’entusiasmo possibile e la giusta motivazione per ben figurare.

“Rispetto alle passate edizioni, quest’anno, ci saranno molte più squadre world tour con tanti campioni al via, questo ne aumenta notevolmente il livello e lo rende per noi un appuntamento ancora più importante e prestigioso” commenta Cristian Fanini.

“Abbiamo un bel gruppo di atleti giovani e pieni di talento. Alcuni di questi godono già di una discreta condizione  e sicuramente potranno essere protagonisti. Comunque tutto il team è pronto a dare battaglia” spiega il D.S. Girogini. “Per noi tuttavia si tratta della prima corsa della stagione in Italia, per di più sulle nostre strade – prosegue Girogini - questo fattore rende tutto decisamente più emozionante e anche se non sarà facile, posso promettere ai tifosi che faremo di tutto per ben figurare ed onorare la nostra maglia e la competizione”.

Al via saranno schierati otto atleti di ben sei diverse nazionalità: David Boily (CAN), Jaroslaw Dabrowski (POL), Mihkel Raim (EST), Niv Libner (ISR), Anton Mikhailov (ISR), Antonio Di Battista (ITA), Volodymyr Starchyk (UKR) e Sergii Sevostianov (UKR).
Sull’ammiraglia salirà Maurizio Giorgini, tecnico romagnolo in forza al team dal 2002. Al suo fianco da quest’anno oltre all’ex professionista Fausto Terreni, ci saranno anche il canadese Phil Cortes (che dal 2007 al 2009, vestì proprio la maglia di Amore & Vita, vincendo peraltro una tappa Vuelta Costarica), e l’israeliano Ori Zur.



Begins tomorrow on the streets of Camaiore the Italian racing season of  Amore & Vita - Argon 18. The team will be present at this prestigious Classic for the 29th time in a row (record for a team) and will do so with all possible enthusiasm and great motivation to achieve good results.

“Compared to previous years, in this 2013 edition there will be a lot of UCI World Tour teams and many champions at the start. This increases significantly the level of the race and makes it for us even more important and prestigious challenge” said Cristian Fanini.

“We have a good group of young athletes full of talent. Some of them have already a good condition and certainly they will be among the protagonist riders. However, all the team is ready to do go and look forward to this commitment with extreme confidence“ declares the sports director Girogini. “For us, however, this is the first race of the season in Italy. Besides, it will be on our roads where they riders use to train almost every single day- continues Girogini - this factor makes everything much more exciting and even though it definitely won’t be easy for us, I can promise to our supporters that we’ll try to do our best in order to honor our jersey and the competition“.

The squad lined up at the start will be composed by eight athletes coming from six different countries: David Boily (CAN), Jaroslaw Dabrowski (POL), Mihkel Raim (EST), Niv Libner (ISR), Anton Mikhailov (ISR), Antonio Di Battista (ITA), Volodymyr Starchyk (UKR) and Sergii Sevostianov (UKR).
Maurizio Giorgini, sports director of Amore & Vita since 2002, will be directing the riders also this season. At his side this year, besides from the former pro Fausto Terreni, there will be the Canadian Phil Cortes (who joined as pro team Amore & Vita from 2007 to 2009, winning a stage at Vuelta Costa Rica), and the Israeli Ori Zur.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
DAVIDE REBELLIN ENNESIMA VITTIMA DI OMICIDIO STRADALE Art. 589 Bis Cod. Pen.   Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente...


Il programma antidoping dell'UCI, uno dei più completi al mondo, è una priorità per l'UCI e per tutti gli stakeholder del ciclismo. Per aumentare l'indipendenza e la professionalizzazione del suo programma, l'UCI ha delegato tutti gli aspetti operativi antidoping all'ITA...


La carriera dei neoprofessionisti italiani parte dai banchi di scuola, nel ricordo di Davide Rebellin e di Ercole Baldini, presidente ACCPI per due stagioni. Un folto numero di ragazze e ragazzi hanno partecipato all'incontro formativo rivolto ai ciclisti neoprofessionisti e...


È stato individuato il camionista responsabile dell'investimento mortale dell'ex campione di ciclismo Davide Rebellin. Si tratterebbe di un cittadino tedesco di 62 anni, identificato grazie alla collaborazione tra carabinieri e polizia tedesca. Dopo l'incidente, avvenuto l'altro ieri, l'uomo aveva...


Gianni Savio, manager di lungo corso del ciclismo italiano, dedica parole colme di emozione al ricordo di Davide Rebellin: «Provo una tristezza infinita pensando a quanto è successo a Davide Rebellin. Di Davide ricordo il sorriso buono e i modi...


Da oggi è ufficialmente in vigore il nuovo statuto del CPA – Cyclistes Professionnels Associés e per tutti i ciclisti e le cicliste della massima categoria si prospettano novità importanti. Lo scorso 21 novembre l'associazione mondiale dei corridori ha...


Caro Direttore, per chi ama il Ciclismo non possono certo questi definirsi giorni felici. Prima l'omicidio stradale in danno di Davide Rebellin e, dopo poche ore, il Padreterno che si porta via Ercole Baldini. Ce n'è ben a sufficienza per...


48 ore dopo la tragica morte di Davide Rebellin, è ancora complicato farsene una ragione. E lo è ancora di più per chi, come Davide Formolo, ne era amico, collega e compagno di allenamenti. I due vivevano nei pressi di...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi in provincia di Pistoia, e quindi a casa di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino presenti le figlie di Alfredo, Silvia e Milvia....


«Ridurre il numero di vittime della strada si può». Davide Cassani, già ciclista e ct della Nazionale, ha corso con Rebellin. Anche lui fa parte della categoria "mai senza bici": da ex, pedala regolarmente. Curiosamente, deve il suo ritiro dalle...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach