GIRODONNE. Svelata la maglia rosa targata Bergamo e Pasta Zara

| 30/05/2012 | 18:53
In occasione della presentazione della tappa varesina di ieri mattina è stata presentata la maglia rosa della 23a edizione del Giro d'Italia Femminile Internazionale. Il simbolo del primato realizzato dal maglificio Marcello Bergamo di Castano Primo quest'anno è stato rinnovato e reso ancora più prezioso grazie all'attenzione riservata alla cura dei dettagli di chi l'ha ideata.
«Abbiamo cercato di dare un tocco di femminilità ed eleganza in più e allo stesso tempo di elevare la tecnicità del prodotto in un momento in cui il mondo del ciclismo rosa sta evolvendo e aumentando il numero di praticanti. La richiesta di capi non può che rispecchiare maggiormente le esigenze femminili» spiega Marcello Bergamo.
Sponosorizzata da Pasta Zara presenta evidente il logo dell'azienda della famiglia Bragagnolo ed è caratterizzata da sfumature che tendono al bianco e al rosso.
«La sponsorizzazione della maglia rosa del Giro Donne 2012 è la naturale evoluzione di un percorso che la mia l’azienda sta affrontando nel ciclismo femminile, un movimento nel quale crediamo, soprattutto per valorizzare l’importanza della sana alimentazione da parte delle atlete, in quanto ha un grande potenziale di valori e d’immagine, anche se, a tutt’oggi, non si è ancora espresso compiutamente. Il GiroDonne è una manifestazione ben organizzata, ben strutturata, ben gestita. Per questi motivi la appoggiamo da anni. Nelle scorse edizioni alla sponsorizzazione abbiamo affiancato le partenze o gli arrivi dai nostri tre stabilimenti: Riese Pio X (Treviso), Muggia (Trieste) e Rovato (Brescia). Quest’anno abbiamo investito ulteriormente, sponsorizzando la maglia rosa, riprova di quanto Pasta Zara sta facendo per il ciclismo rosa» ha spiegato Furio Bragagnolo, presidente di Pasta Zara.
Elasticizzata, con pratica cerniera lunga e maniche corte traforate, sui fianchi e sulle maniche ha disegnato il tricolore che fascerà la regina del GiroDonne 2012.
«É bellissima! Un motivo in più per far di tutto per vestirla» ha commentato nel vederla la campionessa italiana Noemi Cantele, presente a Lonate Pozzolo per l'ufficializzazione dell'8a tappa da Crugnola di Mornago a Lonate Pozzolo, che per motivi geografici è la prima ragazza ad averla vista.
Scopriremo presto chi sarà invece la fortunata che la vestirà per prima a Terracina il prossimo 29 giugno.

comunicato stampa
foto Flaviano Ossola

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team BikeExchange, che il prossimo anno si chiamerà Team BikeExchange Jayco, ha confermato il suo roster maschile di 28 corridori per la prossima stagione. "Possiamo essere molto soddisfatti del lavoro svolto quest'anno dallo staff delle prestazioni che ha svolto...


Natale si avvicina e la caccia al regalo perfetto è ormai lanciata. Niente panico, c’è tutto il tempo per sorprendere i tuoi cari con il dono ideale per loro. Se si tratta di sportivi una buona soluzione la offre il...


È una squadra kazaka la cui lingua ufficiale è l’italiano. Tutti i suoi membri comunque parlano l’inglese e se la cavano an­che con il francese, se proprio proprio all’inizio qualche straniero non conoscesse la nostra lingua, che presto o tardi...


The best of Cycling 2021 è un concorso fotografico e già questo lo rende speciale, perché le immagini hanno una capacità narrativa ed emotiva eccezionale. Se poi il concorso lo organizza un decano dei fotografi del ciclismo internazionale come Roberto...


La bella tradizione di Alé di scambiarsi gli auguri in occasione delle festività con una pedalata non competitiva ed aperta a tutti, è ripresa  domenica 28 novembre, dopo lo stop dovuto alla pandemia. Il celebre brand veronese di abbigliamento da...


L’inaugurazione della EOLO CdF Climb organizzata da EOLO insieme alla Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta ieri a Varese presso lo Stadio Franco Ossola di via Giuseppe Bolchini alla presenza di un folto gruppo di appassionati di ciclismo. L’evento...


In bicicletta si può davvero far tutto, anche affrontare il travaglio e arrivare alle soglie della sala parto. È accaduto alla parlamentare verde della Nuova Zelanda, già ministro delle donne,  Julie Anne Genter, da sempre convinta paladina della mobilità sostenibile. L'altra notte,...


"La pedalate gravel sono uno strumento di allenamento, ma anche uno modo per staccare la spina, per allontanarmi dalle auto, per immergermi nella natura... mi aiuta a rilassarmi", afferma un Nathan Haas, sempre più innamorato della specialità. A fianco di...


Terra, sabbia, fango, acqua, talvolta neve, molto più spesso vento, sono gli ingredienti base del ciclocross. Coinvolgono la vista e il tatto, raramente il gusto quando il sudore si impasta con la polvere o si cade rovinosamente nella melma. Dal...


La patria del 5 volte campione del mondo Renato Longo non ha tradito le attese. Vittorio Veneto si è confermata come sempre una delle prove più selettive e spettacolari del calendario nazionale. Oggi il fango l’ha fatta da padrone, rendendo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI