GIRO. Impresa di Kreuziger, Hesjedal si esalta. LIVE

| 25/05/2012 | 10:54
Buongiorno amici del grande ciclismo e del Giro d'Italia. Una meravigliosa giornata di sole ci ha accolto a Treviso, un fantastico bagno di folla per i corridori e la carovana, tifo pulsante, emozioni vere. E come al solito siamo pronti a raccontarvi in diretta una delle tappe più affascinanti del Giro d'Italia.

Ore 10.50. Anche all'Alpe di Pampeago fa caldo: ci sono già venti gradi ed il sole batte forte. Oggi il caldo c'è, saranno i corridori a dirci se per loro sarà un nemico o un alleato.

Ore 10.55. E' già tempo di incolonnarsi: la tappa parte alle 11.15.

Ore 11.22. Ecco il via ufficiale: 165 corridori rimasti in gara, come previsto non sono partiti Alfredo Balloni ed Elia Favilli della Farnese Selle Italia, entrambi alle prese con problemi alle ginocchia.

Ore 11.23. Al km 1 primo attacco. Evadono in 10: Coledan, Cabedo, Rabottini, Casar, Delage, Pauwels, Garate, Rohregger, Benedetti e Lund. Il gruppo li tiene a vista.

Ore 11.28. Velocità sostenutissima e al km 6 il gruppo torna compatto.

Ore 11.34. Km 9, evadono in 17: Sella, Zeits, Santaromita, Pirazzi, Cazaux, Guardini, Casar, Ignatyev, Hansen, Ventoso, Pauwels, Garate, Rohregger, Flecha, Benedetti e Haedo.

Ore 11.38. Al km 12 i fuggitivi hanno un vantaggio di 8 secondi.

Ore 11.40. Al km 13 sono 15 i secondi di vantaggio.

Ore 11.42. Il gruppo si rialza: al km 15 i fuggitivi hanno 1'25".

Ore 11.44. Al km 17 siamo a 2'20", la fuga è andata.

Ore 11.48. 4 minuti di vantaggio per i 17 al km 19.

Ore 11.58. A Cornuda, passaggio al cartello dei 175 al traguardo: 4'45".

Ore 12.10. km 31, all'uscita di Pederobba, il vantaggio è di 5'45".

Ore 12.20. km 40, alle spalle ormai il borgo di Quero, vantaggio di 6'30" per i 17 fuggitivi. Pirazzi ha vinto il traguardo volante al km 37.

Ore 12.32. km 53, comune di Feltre, vantaggio che sale ancora e arriva a 7 minuti.

Ore 12.47. I diciasette attaccanti sono al bivio per Roa e qui comincia in pratica la prima salita di giornata, la Sella di Roa, la più semplice di giornata.

Ore 12.52. Il gruppo attraversa ora Fonzaso e pedala con 7'40" di ritardo sul plotone degli attaccanti.

Ore 13.00. I 17 sono ormai a Roa, dietro è la Katusha che scandisce il ritmo in testa al gruppo.

Ore 13.04. A  Pampeago c'è il sole, mentre sulla corsa si affacciano nuvole minacciose.

Ore 13.17. Il vantaggio massimo è stato di 7'30", poi il gruppo ha cominciato la sua rimonta. La strada adesso è bagnata sotto le ruote dei corridori all'attacco. Mancano 3 km al Gpm.

Ore 13.24. Guardini è in difficoltà nel gruppo dei primi. È Pirazzi a transitare per primo in vetta davanti a Rohregger e Pauwels. 6'50" il vantaggio sul gruppo.

Ore 13.31. 6'36" il distacco del gruppo al passaggio del Gpm di Sella di Roa. Anche per il plotone comincia la discesa verso Strigno, Telve e Borgo Valsugana.

Ore 13.42. Ancora uno scroscio sui fuggitivi che sono a Pieve Tesino.

Ore 13.47. Torna a salire il vantaggio dei fuggitivi, crono fermo a 7'45".

Ore 13.53. Gli attaccanti stanno attraversando Borgo Valsugana e hanno un vantaggio di 8'10". Intanto una gran folla si accalca sul Manghen e a Pampeago: c'è davvero il tifo tipico del "tappone".

Ore 13.58. Comincia la salita del Passo Manghen e Andrea Guardini si sfila per salire col suo ritmo.

Ore 14.03. C'è il kazako Zeits a scandire il ritmo nel gruppetto sulle prime rampe del Manghen. Intanto il gruppo ha superato il rifornimento di Castelnuovo ed ha raggiunto Borgo Valsugana.

Ore 14.06. Si ritira Josè Rujano.

Ore 14.10. Il gruppo lascia Telve e comincia il Manghen con 10 minuti di ritardo dagli attaccanti.

Ore 14.20. Problema meccanico per Vandevelde, prezioso punto di riferimento per Hesjedal: si ferma Navardauskas per aiutarlo.

Ore 14.26. Sempre la Katusha in testa al gruppo, mentre la Liquigas per il momento resta al coperto. Dietro si stacca il gruppetto dei velocisti.

Ore 14.32. Ottantacinque chilometri al traguardo, 8'36" il vantaggio sul gruppo.

Ore 14.48. Problema meccanico per Silvestro Szmyd, prontamente risolto. Il gruppo si sta avvicinando alla parte più dura del Manghen e pedala a 8 minuti dai 16 battistrada.

Ore 14.52. Si ferma anche Francesco Chicchi, il suo Giro finisce sul Manghen.

Ore 14.58. I battistrada sono a 3 chilometri dal Gpm. 7'35" il loro vantaggio in questo momento. Dietro si sale con regolarità.

Ore 15.03. Senza essere ancora entrati in azione, ma in prima fila cominciano ad avanzare le maglie della Liquigas Cannondale.

Ore 15.12. Passo Manghen, Pirazzi transita per primo con Rohregger che manda a quel paese la moto di ripresa della Rai, rea di aver "favorito" la volata del laziale.

Ore 15.17. Il gruppo passa sul Manghen con sei minuti di ritardo dal fuggitivi. Adesso comincia la lunga discesa verso Cavalese e Tesero.

Ore 15.29. Castello di Fiemme, 5'50" per i fuggitivi. Da segnalare una cadudi Robert Hunter, che per fortuna ha ripreso.

Ore 15.32. La Liquigas Cannondale è entrata in azione. La strada sale verso Cavalese e Tesero e gli uomini di Basso cominciano a lavorare.

Ore 15.46. Comincia la scalata al Passo di Pampeago per i battistrada. Dietro la Liquigas ha iniziato a "menare" e il vantaggio si è ridotto a 4 minuti.

Ore 15.55. È iniziato il forcing Liquigas, Valerio Agnoli sta veramente menando forte. Davanti intanto il gruppetto è esploso sotto la spinta di Rohregger e dei suoi attacchi. Splende il sole su Pampeago.

Ore 15.58. Restano in tre al comando: Rohregger, Pirazzi e Casar con il francese che scandisce il passo. 3'15" il loro vantaggio sul gruppo della maglia rosa.

Ore 16.00. Rohregger si impianta di botto, Pirazzi e Casar se ne vanno. Tanta, tantissima gente sulle strade.

Ore 16.02. Tiralongo in crisi, si stacca dal gruppo maglia rosa.

Ore 16.04. Anche Brambilla si sfila in fondo al gruppo.

Ore 16.14. Casar e Pirazzi stanno per passare sul traguardo, ma la salita non è ancora finita.

Ore 16.15. Rohregger transita sul traguardo a 32" dai battistrada.

Ore 16.16. Sella e Zeits trascinano un gruppetto a 1'03".

Ore 16.17. Il gruppo maglia rosa transita sul traguardo a 3'14", tirato da Capecchi.

Ore 16.24. Passaggio al Passo di Pampeago, ancora primo Pirazzi davanti a Casar.

Ore 16.27. Un grande Agnoli torna in testa al gruppo per fare il ritmo nel finale della salita. Encomiabile.

Ore 16.29. 3'27" il vantaggio di Casar e Pirazzi a Pampeago, comincia anche per il gruppo la discesa verso Novale.

Ore 16.36. Casar e Pirazzi hanno iniziato la salita verso il Passo Lavazè.

Ore 16.39. Il gruppo comincia a salire tirato da Agnoli.

Ore 16.42. Casar tenta di allungare, Pirazzi reagisce.

Ore 16.46. Dario Cataldo prova l'allungo in testa al gruppo maglia rosa.

Ore 16.48. Per il terzo posto, Sella riaggancia Rohregger a 55" di ritardo dai battistrada.

Ore 16.50. Anche Seeldraeyers prova ad uscire dal gruppo maglia rosa. Subito dopo di lui esce il suo capitano Kreuziger.

Ore 16.56. Passaggio sul Lavazè: Pirazzi fa bottino pieno e passa davanti a Casar.

Ore 16.57. Rohregger e Sella passano a 27" dai primi.

Ore 16.58. 1'54" il ritardo di Kreuziger, Cataldo e Pauwels.

Ore 16.59. Gruppo maglia rosa al passo con 2'48" dai primi. Ora discesa veloce verso Cavalese e Tesero.

Ore 17.03. Foratura di Stetina, uomo di Hesjedal. Intanto tutti i gruppetti sono lanciti in discesa. Ormai siamo alla resa dei conti di Pampeago.

Ore 17.08. Sella e Rohregger hanno ripreso Casar e Pirazzi: quattro uomini al comando.

Ore 17.12. Cataldo, Kreuziger e Pauwels hanno 1'12" dal quartetto.

Ore 17.13. I battistrada cominciano ora la salita finale.

Ore 17.15. La Liquigas riprende a tirare e riporta il gruppo a 2'37". . Anche iul gruppo maglia rosa inizia l'ultima salita.

Ore 17.17. Scatto di Pirazzi, reagisce Casar e si riforma ancora la coppia di testa. Dietro arrivano Cataldo e Kreuziger.

Ore 17.18. Agnoli ha finito il suo lavoro, adesso sono i Garmin a fare l'andatura.

Ore 17.22. Cinque chilometri al traguardo per Casar e Pirazzi. Dietro di loro Kreuziger e Cataldo hanno raggiunto Sella.

Ore 17.23. Stetina fa il passo per Hesjedal, Basso è con Caruso, Scarponi ha Cunego, Rodriguez Moreno che però sembra al gancio.

Ore 17.24. Anche la maglia rossa e il suo gruppo ai -5. Si staccano intanto Ulissi e Amador.

Ore 17.25. Cataldo perde il passo di Kreziger, Casar perde le ruote di Pirazzi.

Ore 17.26. Caruso apre il gas e mette in fila il gruppo, dopoa bver ricevuto l'ok di Basso.

Ore 17.27. Kreuziger e Casar tornano su Pirazzi in testa alla corsa.

Ore 17.28. Accelerazione di Basso.

Ore 17.29. Parte Scarponi, risponde Hesjedal, i migliori a ruota.

Ore 17.28. Davanti Kreuziger è solo.

Ore 17.29. Basso si alza ancora sui pedali.

Ore 17.30. Ancora Scarponi, marcato da Hesjedal e Rodriguez. Pozzovivo fatica ma torna sotto.

Ore 17.31. Terzo scatto di Scarponi, Hesjedal lo marca stretto.

Ore 17.32. Ora attacca Hesjedal, Scarponi lo sgeue. Gli altri perdono 10 metri. Basso reagisce a fatica, Pozzovivo e Uran pagano.

Ore 17.33. Hesjedal e Scarponi hanno 10 secondi di vantaggio sugli altri uomini di classifica.

Ore 17.34. Basso perde le ruote di Pozzivo e Rodriguez.

Ore 17.36. Kreuziger ha superato la prima galleria, è in vista dell'ultimo km.

Ore 17.13. Hesjedal attacca ancora e Scarponi fatica.

Ore 17.39. Lezione di canadese per tutti, ragazzi!

Ore 17.40. Ultima galleria per Kreuziger. Il ceco si riscatta e va avincere il tappone di Pampeago. Hesjedal è secondo a 19", Rodriguez terzo a 32", Scarponi a 35", Pozzovivo a 43", Basso a 55", Uran a 58", Nieve a 1'19", Pirazzi a 1'23", De Gendt a 1'34".

Il più forte in salita tra gli uomini di classfica è stato Ryder Hesjedal che ora è più vicino alla maglia rosa, mentre Scarponi passa al terzo posto della classifica generale, superando Basso.
Domani ancora una tappa durissima, 5800 metri di dislivello positivo, altra giornata durissima, ultima occasione per ribaltare la situazione.

dal Giro d'Italia, Giulia De Maio, Paolo Broggi e Pier Augusto Stagi

Ordine d'arrivo
1. Roman Kreuziger (Astana) 6:18:02
2. Ryder Hesjedal (Garmin-Barracuda) a 19
3. Joaquim Rodríguez (Katusha) a 32
4. Michele Scarponi (Lampre-ISD) a 34
5. Domenico Pozzovivo (Colnago CSF Bardini) a 42
6. Ivan Basso (Liquigas-Cannondale) a 54
7. Rigoberto Urán (Sky) a 56
8. Mikel Nieve (Euskaltel-Euskadi) a 1:16
9. Stefano Pirazzi (Colnago CSF Bardini) a 1:22
10. John Gadret (Ag2r) a 1:23
11 DE GENDT Thomas BEL VCD 6:19:37 1:34
12 CUNEGO Damiano ITA LAM 6:19:37 1:34
13 HENAO MONTOYA Sergio Luis COL SKY 6:19:40 1:37
14 CASAR Sandy FRA FDJ 6:19:44 1:41
15 CATALDO Dario ITA OPQ 6:19:55 1:52
16 TSCHOPP Johann SUI BMC 6:20:07 2:04
17 BRUSEGHIN Marzio ITA MOV 6:20:16 2:13
18 DUPONT Hubert FRA ALM 6:20:19 2:16
19 MORENO FERNANDEZ Daniel ESP KAT 6:20:21 2:18
20 BRAMBILLA Gianluca ITA COG 6:20:24 2:21
21 SAMOILAU Branislau BLR MOV 6:20:36 2:33
22 ROHREGGER Thomas AUT RNT 6:20:51 2:48
23 IZAGUIRRE INSAUSTI Jon ESP EUS 6:20:56 2:53
24 KANGERT Tanel EST AST 6:21:13 3:10
25 ULISSI Diego ITA LAM 6:21:27 3:24
26 PARDILLA BELLON Sergio ESP MOV 6:22:17 4:14
27 SELLA Emanuele ITA AND 6:22:17 4:14
28 SLAGTER Tom Jelte NED RAB 6:22:34 4:31
29 AMADOR BIKKAZAKOVA Andrey CRC MOV 6:23:04 5:01
30 CARUSO Damiano ITA LIQ 6:23:36 5:33
31 NIEMIEC Przemyslaw POL LAM 6:23:42 5:39
32 STETINA Peter USA GRM 6:24:14 6:11
33 PAUWELS Serge BEL OPQ 6:24:39 6:36
34 VANDEVELDE Christian USA GRM 6:24:47 6:44
35 DE GREEF Francis BEL LTB 6:25:05 7:02
36 ZEITS Andrey KAZ AST 6:25:18 7:15
37 CAZAUX Pierre FRA EUS 6:25:30 7:27
38 FLECHA GIANNONI Juan Antonio ESP SKY 6:26:28 8:25
39 LOSADA ALGUACIL Alberto ESP KAT 6:27:04 9:01
40 SZMYD Sylvester POL LIQ 6:28:21 10:18
41 PERGET Mathieu FRA ALM 6:28:33 10:30
42 GARATE Juan Manuel ESP RAB 6:28:33 10:30
43 SEELDRAYERS Kevin BEL AST 6:28:55 10:52
44 LAGUTIN Sergey UZB VCD 6:29:56 11:53
45 DE CLERCQ Bart BEL LTB 6:30:45 12:42
46 FAILLI Francesco ITA FAR 6:30:45 12:42
47 MALORI Adriano ITA LAM 6:32:04 14:01
48 BATTAGLIN Enrico ITA COG 6:32:04 14:01
49 HANSEN Adam AUS LTB 6:32:51 14:48
50 AGNOLI Valerio ITA LIQ 6:34:10 16:07
51 RUBIANO CHAVEZ Miguel Angel COL AND 6:35:45 17:42
52 TIRALONGO Paolo ITA AST 6:35:54 17:51
53 PINOTTI Marco ITA BMC 6:36:24 18:21
54 SANTAMBROGIO Mauro ITA BMC 6:36:49 18:46
55 SANTAROMITA Ivan ITA BMC 6:37:06 19:03
56 CAPECCHI Eros ITA LIQ 6:37:14 19:11
57 OROZ UGALDE Juan Jose ESP EUS 6:39:13 21:10
58 TXURRUKA Amets ESP EUS 6:39:13 21:10
59 VELASCO MURILLO Ivan ESP EUS 6:39:13 21:10
60 GUSTOV Volodymir UKR SAX 6:39:13 21:10
61 VENTOSO ALBERDI Francisco J. ESP MOV 6:39:43 21:40
62 WYSS Danilo SUI BMC 6:41:39 23:36
63 BALLAN Alessandro ITA BMC 6:41:39 23:36
64 GASTAUER Ben LUX ALM 6:41:39 23:36
65 SMUKULIS Gatis LAT KAT 6:41:39 23:36
66 NIERMANN Grischa Jan GER RAB 6:41:39 23:36
67 OLIVEIRA Nelson POR RNT 6:42:32 24:29
68 SALERNO Cristiano ITA LIQ 6:42:32 24:29
69 BAKELANTS Jan BEL RNT 6:42:34 24:31
70 SPEZIALETTI Alessandro ITA LAM 6:42:47 24:44
71 THOMAS Geraint GBR SKY 6:42:51 24:48
72 RODRIGUEZ Jackson VEN AND 6:43:05 25:02
73 VICIOSO ARCOS Angel ESP KAT 6:43:18 25:15
74 HERRADA LOPEZ Jose' ESP MOV 6:43:18 25:15
75 BENEDETTI Cesare ITA APP 6:43:33 25:30
76 FRANK Mathias SUI BMC 6:43:33 25:30
77 RIGHI Daniele ITA LAM 6:43:47 25:44
78 GASPAROTTO Enrico ITA AST 6:44:04 26:01
79 LARSSON Gustav Erik SWE VCD 6:44:21 26:18
80 SABATINI Fabio ITA LIQ 6:44:21 26:18
81 MOUREY Francis FRA FDJ 6:44:21 26:18
82 BONNAFOND Guillaume FRA ALM 6:44:33 26:30
83 BAK Lars Ytting DEN LTB 6:44:35 26:32
84 SERPA PEREZ Jose Rodolfo COL AND 6:44:39 26:36
85 MONTAGUTI Matteo ITA ALM 6:44:39 26:36
86 LONGO BORGHINI Paolo ITA LIQ 6:45:35 27:32
87 PAGANI Angelo ITA COG 6:45:44 27:41
88 CARRARA Matteo ITA VCD 6:46:09 28:06
89 DENIFL Stefan AUT VCD 6:46:09 28:06
90 DE MARCHI Alessandro ITA AND 6:46:31 28:28
91 GOLAS Michal POL OPQ 6:46:35 28:32
92 HERMANS Ben BEL RNT 6:46:38 28:35
93 STANNARD Ian GBR SKY 6:46:38 28:35
94 LUND Anders DEN SAX 6:46:47 28:44
95 SELVAGGI Mirko ITA VCD 6:47:20 29:17
96 PETROV Evgeni RUS AST 6:47:25 29:22
97 IGNATYEV Mikhail RUS KAT 6:47:42 29:39
98 BOARO Manuele ITA SAX 6:48:06 30:03
99 DE NEGRI Pier Paolo ITA FAR 6:48:39 30:36
100 RABOTTINI Matteo ITA FAR 6:48:39 30:36
101 BARTA Jan CZE APP 6:49:16 31:13
102 CLEMENT Stef NED RAB 6:49:40 31:37
103 HAEDO Lucas Sebastian ARG SAX 6:50:53 32:50
104 GATTO Oscar ITA FAR 6:51:08 33:05
105 MAZZANTI Luca ITA FAR 6:52:47 34:44
106 PONZI Simone ITA AST 6:52:47 34:44
107 TOSATTO Matteo ITA SAX 6:52:47 34:44
108 BULGAC Brian NED LTB 6:52:47 34:44
109 BONO Matteo ITA LAM 6:52:47 34:44
110 FELLINE Fabio ITA AND 6:52:47 34:44
111 KUSCHYNSKI Aleksandr BLR KAT 6:52:47 34:44
112 COLBRELLI Sonny ITA COG 6:52:47 34:44
113 VANENDERT Dennis BEL LTB 6:52:47 34:44
114 DIETZIKER Andreas SUI APP 6:52:47 34:44
115 PIETROPOLLI Daniele ITA LAM 6:52:47 34:44
116 BERARD Julien FRA ALM 6:52:47 34:44
117 NAVARDAUSKAS Ramunas LTU GRM 6:52:47 34:44
118 SCHILLINGER Andreas GER APP 6:52:47 34:44
119 VERMOTE Julien BEL OPQ 6:52:47 34:44
120 BOBRIDGE Jack AUS OGE 6:52:47 34:44
121 MINGUEZ AYALA Miguel ESP EUS 6:52:47 34:44
122 DYACHENKO Alexsandr KAZ AST 6:52:47 34:44
123 SERGENT Jesse NZL RNT 6:52:47 34:44
124 MEIER Christian CAN OGE 6:52:47 34:44
125 PHINNEY Taylor USA BMC 6:52:47 34:44
126 KEIZER Martijn NED VCD 6:52:47 34:44
127 ZAUGG Oliver SUI RNT 6:52:47 34:44
128 BRUTT Pavel RUS KAT 6:52:47 34:44
129 KWIATKOWSKI Michal POL OPQ 6:52:47 34:44
130 SAEZ DE ARREGUI Adrian ESP EUS 6:52:47 34:44
131 CABEDO Victor ESP EUS 6:52:47 34:44
132 COLEDAN Marco ITA COG 6:58:31 40:28
133 MODOLO Sacha ITA COG 6:58:31 40:28
134 BEPPU Fumiyuki JPN OGE 6:58:36 40:33
135 KEUKELEIRE Jens BEL OGE 6:58:45 40:42
136 RASMUSSEN Alex DEN GRM 6:58:45 40:42
137 SOUPE Geoffrey FRA FDJ 6:58:45 40:42
138 RASCH Gabriel NOR FDJ 6:58:45 40:42
139 KAISEN Olivier BEL LTB 6:58:45 40:42
140 BAUER Jack NZL GRM 6:58:45 40:42
141 ROSSELER Sebastien BEL GRM 6:58:45 40:42
142 HUZARSKI Bartosz POL APP 6:58:45 40:42
143 ROLLIN Dominique CAN FDJ 6:58:45 40:42
144 TUFT Svein CAN OGE 6:58:45 40:42
145 SCHORN Daniel AUT APP 6:58:45 40:42
146 BRANDLE Matthias AUT APP 6:58:45 40:42
147 VEIKKANEN Jussi FIN FDJ 6:58:45 40:42
148 BODNAR Maciej POL LIQ 6:58:45 40:42
149 ROBERTS Luke AUS SAX 6:58:45 40:42
150 HUNTER Robert RSA GRM 6:58:45 40:42
151 KRISTOFF Alexander NOR KAT 6:58:45 40:42
152 BANDIERA Marco ITA OPQ 6:58:45 40:42
153 NIZZOLO Giacomo ITA RNT 6:58:45 40:42
154 EISEL Bernhard AUT SKY 6:58:45 40:42
155 MAES Nikolas BEL OPQ 6:58:45 40:42
156 FERRARI Roberto ITA AND 6:58:45 40:42
157 INTXAUSTI ELORRIAGA Benat ESP MOV 6:58:45 40:42
158 SEUBERT Timon GER APP 6:58:45 40:42
159 CAVENDISH Mark GBR SKY 6:58:45 40:42
160 GAZVODA Gregor SLO ALM 6:58:45 40:42
161 DELAGE Mickael FRA FDJ 6:58:45 40:42
162 JORGENSEN Jonas Aaen DEN SAX 6:59:14 41:11
163 GUARDINI Andrea ITA FAR 7:04:47 46:44

Classifica generale
1 RODRIGUEZ OLIVER Joaquin KAT 84:06:13
2 HESJEDAL Ryder GRM 0:17
3 SCARPONI Michele LAM 1:39
4 BASSO Ivan LIQ 1:45
5 URAN URAN Rigoberto SKY 3:21
6 POZZOVIVO Domenico COG 3:30
7 GADRET John ALM 5:36
8 DE GENDT Thomas VCD 5:40
9 HENAO MONTOYA Sergio Luis SKY 5:47
10 CUNEGO Damiano LAM 6:09
11 TSCHOPP Johann SUI BMC 84:12:31 6:18
12 CATALDO Dario ITA OPQ 84:12:32 6:19
13 NIEVE ITURALDE Mikel ESP EUS 84:12:41 6:28
14 MORENO FERNANDEZ Daniel ESP KAT 84:12:54 6:41
15 BRAMBILLA Gianluca ITA COG 84:14:31 8:18
16 PARDILLA BELLON Sergio ESP MOV 84:16:48 10:35
17 KREUZIGER Roman CZE AST 84:18:34 12:21
18 CASAR Sandy FRA FDJ 84:19:47 13:34
19 BRUSEGHIN Marzio ITA MOV 84:22:32 16:19
20 DUPONT Hubert FRA ALM 84:22:44 16:31
21 ULISSI Diego ITA LAM 84:25:25 19:12
22 TIRALONGO Paolo ITA AST 84:27:45 21:32
23 DE GREEF Francis BEL LTB 84:29:52 23:39
24 VANDEVELDE Christian USA GRM 84:37:02 30:49
25 LAGUTIN Sergey UZB VCD 84:39:55 33:42
26 SZMYD Sylvester POL LIQ 84:42:37 36:24
27 STETINA Peter USA GRM 84:43:25 37:12
28 CARUSO Damiano ITA LIQ 84:43:31 37:18
29 SLAGTER Tom Jelte NED RAB 84:44:11 37:58
30 KANGERT Tanel EST AST 84:45:47 39:34
31 SEELDRAYERS Kevin BEL AST 84:46:00 39:47
32 CAPECCHI Eros ITA LIQ 84:48:57 42:44
33 INTXAUSTI ELORRIAGA Benat ESP MOV 84:49:27 43:14
34 AMADOR BIKKAZAKOVA Andrey CRC MOV 84:52:13 46:00
35 LARSSON Gustav Erik SWE VCD 84:55:02 48:49
36 ROHREGGER Thomas AUT RNT 84:57:02 50:49
37 SELLA Emanuele ITA AND 85:01:00 54:47
38 NIEMIEC Przemyslaw POL LAM 85:01:07 54:54
39 PIRAZZI Stefano ITA COG 85:03:15 57:02
40 DE CLERCQ Bart BEL LTB 85:05:25 59:12
41 HERRADA LOPEZ Jose' ESP MOV 85:06:08 59:55
42 PINOTTI Marco ITA BMC 85:06:22 1:00:09
43 SAMOILAU Branislau BLR MOV 85:07:25 1:01:12
44 FLECHA GIANNONI Juan Antonio ESP SKY 85:16:22 1:10:09
45 BAKELANTS Jan BEL RNT 85:16:47 1:10:34
46 TXURRUKA Amets ESP EUS 85:20:46 1:14:33
47 OROZ UGALDE Juan Jose ESP EUS 85:20:48 1:14:35
48 RODRIGUEZ Jackson VEN AND 85:21:33 1:15:20
49 SANTAROMITA Ivan ITA BMC 85:31:31 1:25:18
50 PAUWELS Serge BEL OPQ 85:35:19 1:29:06
51 IZAGUIRRE INSAUSTI Jon ESP EUS 85:35:29 1:29:16
52 LOSADA ALGUACIL Alberto ESP KAT 85:43:37 1:37:24
53 AGNOLI Valerio ITA LIQ 85:46:36 1:40:23
54 NIERMANN Grischa Jan GER RAB 85:48:48 1:42:35
55 FELLINE Fabio ITA AND 85:51:24 1:45:11
56 FAILLI Francesco ITA FAR 85:53:19 1:47:06
57 GARATE Juan Manuel ESP RAB 85:54:42 1:48:29
58 GUSTOV Volodymir UKR SAX 85:54:53 1:48:40
59 RABOTTINI Matteo ITA FAR 85:57:10 1:50:57
60 OLIVEIRA Nelson POR RNT 85:57:55 1:51:42
61 PETROV Evgeni RUS AST 85:58:27 1:52:14
62 PERGET Mathieu FRA ALM 85:59:26 1:53:13
63 VICIOSO ARCOS Angel ESP KAT 86:01:00 1:54:47
64 MALORI Adriano ITA LAM 86:01:30 1:55:17
65 BARTA Jan CZE APP 86:02:46 1:56:33
66 ZAUGG Oliver SUI RNT 86:04:43 1:58:30
67 HUZARSKI Bartosz POL APP 86:05:23 1:59:10
68 CLEMENT Stef NED RAB 86:14:35 2:08:22
69 BAK Lars Ytting DEN LTB 86:15:06 2:08:53
70 BATTAGLIN Enrico ITA COG 86:15:47 2:09:34
71 RUBIANO CHAVEZ Miguel Angel COL AND 86:19:49 2:13:36
72 GASTAUER Ben LUX ALM 86:20:11 2:13:58
73 MOUREY Francis FRA FDJ 86:20:32 2:14:19
74 GASPAROTTO Enrico ITA AST 86:22:03 2:15:50
75 THOMAS Geraint GBR SKY 86:24:08 2:17:55
76 DENIFL Stefan AUT VCD 86:24:48 2:18:35
77 VELASCO MURILLO Ivan ESP EUS 86:24:55 2:18:42
78 MONTAGUTI Matteo ITA ALM 86:26:06 2:19:53
79 SPEZIALETTI Alessandro ITA LAM 86:26:35 2:20:22
80 SABATINI Fabio ITA LIQ 86:28:30 2:22:17
81 WYSS Danilo SUI BMC 86:32:24 2:26:11
82 VENTOSO ALBERDI Francisco J. ESP MOV 86:33:03 2:26:50
83 PIETROPOLLI Daniele ITA LAM 86:34:11 2:27:58
84 VERMOTE Julien BEL OPQ 86:34:25 2:28:12
85 ZEITS Andrey KAZ AST 86:34:28 2:28:15
86 SMUKULIS Gatis LAT KAT 86:34:53 2:28:40
87 FRANK Mathias SUI BMC 86:35:11 2:28:58
88 GOLAS Michal POL OPQ 86:35:42 2:29:29
89 SANTAMBROGIO Mauro ITA BMC 86:36:43 2:30:30
90 PONZI Simone ITA AST 86:37:40 2:31:27
91 SOUPE Geoffrey FRA FDJ 86:38:04 2:31:51
92 BRUTT Pavel RUS KAT 86:40:14 2:34:01
93 PAGANI Angelo ITA COG 86:41:39 2:35:26
94 SERPA PEREZ Jose Rodolfo COL AND 86:43:40 2:37:27
95 DE MARCHI Alessandro ITA AND 86:46:00 2:39:47
96 HANSEN Adam AUS LTB 86:46:09 2:39:56
97 SALERNO Cristiano ITA LIQ 86:49:19 2:43:06
98 CARRARA Matteo ITA VCD 86:50:44 2:44:31
99 TOSATTO Matteo ITA SAX 86:51:27 2:45:14
100 BONO Matteo ITA LAM 86:53:09 2:46:56
101 BONNAFOND Guillaume FRA ALM 86:53:23 2:47:10
102 HERMANS Ben BEL RNT 86:54:13 2:48:00
103 COLBRELLI Sonny ITA COG 86:55:03 2:48:50
104 BULGAC Brian NED LTB 86:57:01 2:50:48
105 BENEDETTI Cesare ITA APP 86:57:29 2:51:16
106 RIGHI Daniele ITA LAM 86:57:57 2:51:44
107 MAES Nikolas BEL OPQ 86:58:37 2:52:24
108 BALLAN Alessandro ITA BMC 86:58:49 2:52:36
109 DIETZIKER Andreas SUI APP 87:01:23 2:55:10
110 BERARD Julien FRA ALM 87:02:05 2:55:52
111 LONGO BORGHINI Paolo ITA LIQ 87:03:34 2:57:21
112 LUND Anders DEN SAX 87:07:34 3:01:21
113 BRANDLE Matthias AUT APP 87:08:36 3:02:23
114 GATTO Oscar ITA FAR 87:08:48 3:02:35
115 MAZZANTI Luca ITA FAR 87:18:49 3:12:36
116 ROBERTS Luke AUS SAX 87:21:26 3:15:13
117 BAUER Jack NZL GRM 87:22:47 3:16:34
118 BODNAR Maciej POL LIQ 87:24:23 3:18:10
119 DE NEGRI Pier Paolo ITA FAR 87:27:32 3:21:19
120 BEPPU Fumiyuki JPN OGE 87:28:23 3:22:10
121 SELVAGGI Mirko ITA VCD 87:31:05 3:24:52
122 CAZAUX Pierre FRA EUS 87:31:26 3:25:13
123 ROLLIN Dominique CAN FDJ 87:33:12 3:26:59
124 KUSCHYNSKI Aleksandr BLR KAT 87:34:22 3:28:09
125 DYACHENKO Alexsandr KAZ AST 87:35:19 3:29:06
126 SCHORN Daniel AUT APP 87:35:53 3:29:40
127 ROSSELER Sebastien BEL GRM 87:38:20 3:32:07
128 KEUKELEIRE Jens BEL OGE 87:39:19 3:33:06
129 HAEDO Lucas Sebastian ARG SAX 87:40:09 3:33:56
130 VANENDERT Dennis BEL LTB 87:40:40 3:34:27
131 MEIER Christian CAN OGE 87:42:54 3:36:41
132 BOARO Manuele ITA SAX 87:42:58 3:36:45
133 GAZVODA Gregor SLO ALM 87:43:03 3:36:50
134 NIZZOLO Giacomo ITA RNT 87:43:22 3:37:09
135 KEIZER Martijn NED VCD 87:44:02 3:37:49
136 STANNARD Ian GBR SKY 87:44:02 3:37:49
137 CABEDO Victor ESP EUS 87:46:03 3:39:50
138 KWIATKOWSKI Michal POL OPQ 87:47:40 3:41:27
139 MODOLO Sacha ITA COG 87:48:09 3:41:56
140 NAVARDAUSKAS Ramunas LTU GRM 87:48:26 3:42:13
141 SERGENT Jesse NZL RNT 87:52:38 3:46:25
142 JORGENSEN Jonas Aaen DEN SAX 87:56:38 3:50:25
143 BANDIERA Marco ITA OPQ 87:59:08 3:52:55
144 HUNTER Robert RSA GRM 87:59:25 3:53:12
145 DELAGE Mickael FRA FDJ 88:02:23 3:56:10
146 IGNATYEV Mikhail RUS KAT 88:02:52 3:56:39
147 KAISEN Olivier BEL LTB 88:02:58 3:56:45
148 CAVENDISH Mark GBR SKY 88:08:48 4:02:35
149 VEIKKANEN Jussi FIN FDJ 88:10:46 4:04:33
150 KRISTOFF Alexander NOR KAT 88:11:04 4:04:51
151 FERRARI Roberto ITA AND 88:12:03 4:05:50
152 TUFT Svein CAN OGE 88:16:28 4:10:15
153 RASCH Gabriel NOR FDJ 88:17:48 4:11:35
154 EISEL Bernhard AUT SKY 88:18:42 4:12:29
155 COLEDAN Marco ITA COG 88:24:20 4:18:07
156 RASMUSSEN Alex DEN GRM 88:26:27 4:20:14
157 SCHILLINGER Andreas GER APP 88:27:07 4:20:54
158 SEUBERT Timon GER APP 88:28:26 4:22:13
159 PHINNEY Taylor USA BMC 88:36:38 4:30:25
160 SAEZ DE ARREGUI Adrian ESP EUS 88:36:46 4:30:33
161 BOBRIDGE Jack AUS OGE 88:36:52 4:30:39
162 MINGUEZ AYALA Miguel ESP EUS 88:48:36 4:42:23
Copyright © TBW
COMMENTI
Una grande verità.
25 maggio 2012 18:05 Andy77
La liquigas aveva il miglior team ma non il miglior leader!!! Poche storie oggi Basso Ivan non vale Vincenzo Nibali che e' rimasto a casa. Se voleva la rosa dovevano fare una scelta diversa. Chi troppo vuole, nulla stringe. Spero di sbagliarmi ma se anche domani viene confermato questo trend dopo Ivan scende giù dal podio a favore del più coraggioso scarponi.

che corridori...
25 maggio 2012 18:14 claudino
nn abbiamo piu un corridore decente!da corse a tappe forse nibali!

Più avanti si va.....capisco
25 maggio 2012 21:01 venetacyclismo
Ma scusate la Liquigas che cavolo combina? ma chi è il direttore oppure i direttori, oggi sbagli a ripetizione, incredibile che un team così , sia in mano a degli incopetenti.
Oggi che avrebbero dovuto tirare già dal manghen , nulla, come si portano gli avversari che scattano, negli ultimi 5 km? oggi dovevano iniziare da subito a fare selezione, basso solo così poteva salvarsi e attaccare, uomo di fondo.
Poi hanno tenuto 15/20 km Smit a 100 metri, ma scusate le redioline cosa servano? si rallentava 30 secondi e lo si faceva tirare poi, invece è rientrato con fatica poi si è staccato.
Se domani vuole recuperare deve già dalle prime salite accellerare, distruggere tutti, è dalla prima tappa che tirano, roba da matti.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

Tom Dumoulin cinguetta per fare chiarezza e, anche giù dalla bici, dimostra una grande classe. In un lungo post giovedì scorso ha commentato gli sviluppi sul caso Aderlass che riguardano il suo ex compagno Georg Preidler e in particolare l'accusa...


Filippo Tagliani regala al Team Casillo Maserati una delle vittorie più belle della stagione, anche perché ottenuta a Ceglie Messapica, in quella Puglia che è terra di origine del main sponsor, Pasta Casillo. Filippo Tagliani  ha preceduto nell'ordine Raffaele Radice...


Davide Plebani, bergamasco della Arvedi Cycling, ha vinto la 52sima Targa Comune di Castelletto Cervo, nel Biellese, per elite e under 23 superando in volata l'ungherese Karl e il russo Losev. Ordine d’arrivokm 152 in 3h 36’42 media/h...


Offida sempre più fulcro dei grandi eventi del ciclismo nazionale ed internazionale e il Giro delle Marche in Rosa ha scelto la patria del merletto al tombolo per celebrare le protagoniste della breve corsa a tappe che ha consacrato...


Simone Consonni è stato un altro dei protagonisti del Memorial Pantani. Il corridore dell’Uae è entrato nella lunga fuga iniziale, una volta raggiunto dal gruppo è stato comunque capace di riemergere concludendo al quarto posto. Ma il bergamasco, qualche metro...


Diego Rosa, il piemontese classe 1989 professionista dal 2013, è stato un superbo protagonista del Memorial Pantani. Il portacolori del Team Ineos è stato in fuga sin dall’inzio della corsa ed è stato beffato proprio sul traguardo dal kazako Lutsenko,...


Davide Cassani ha fatto le sue scelte: dieci i nomi dei convocati per la trasferta mondiale nello Yorkshire. Al termine del Memorial Pantani, il ct azzurro ha diramato le convocazoni, scelti dieci azzurri in attesa di ufficializzare i nomi degli...


C’è lo zampino del grande diesse Martino (alis Beppe Martinelli) nella vittoria del kazako Alexey Lutsenko. Prima delle premiazioni il corridore dell’Astana Pro Team racconta. “Bella giornata, a 3 giri dall’arrivo pensavo che fosse finita e i due davanti arrivassero...


Con un colpo di grandissima classe Edward Theuns, 28enne belga della Trek Segafredo, si è aggiudicato questo pomeriggio la nona edizione della Primus Classic Impanis-Van Petegem (nota in precedenza come Grote Prijs Impanis-Van Petegem), che come ogni settembre si disputa...


Dopo la Coppa Sabatini, Alexey Lutsenko si impone anche nel Memorial Pantani. Il campione kazako dell'Astana sul traguardo di Cesenatico ha beffato Diego Rosa (Team Ineos) e Guillame Martin (Wanty-Gobert), che erano in avanscoperta dal km 20, rientrando su di loro...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy