Lpr, Orlando Maini stila le pagelle del suo team

| 31/10/2005 | 00:00
Il team Lpr riparte da Orlando Maini. Sarà ancora lui, nella prossima stagione, a guidare l'ammiraglia del team italo-svizzero, reduce da una stagione da Guiness. E allora, riavvolgiamo il nastro di questo straordinario 2005 e, assieme al diesse emiliano, consegniamo le pagelle a tutti i corridori Lpr. Tonkov: "E' stato un grande onore averlo con noi. Siamo contenti che, dopo una carriera da campionissimo, Pavel abbia vinto la sua ultima gara con la nostra divisa. Fin quando ha avuto gli stimoli è stato un esempio per tutti, poi negli ultimi tre mesi l'abbiamo visto mentalmente un po' scarico, per cui non ci sorprende la sua decisione di ritirarsi. Per la nostra squadra resterà comunque un ricordo indelebile". Tiberio: "Ha corso poco, ma se qualcuno cerca un corridore da lavoro, un gregario comodo al servizio di un capitano esigente, lui è l'uomo giusto. Adesso andrà a gareggiare negli Stati Uniti, dove le corse sono meno impegnative, forse il terreno ideale per esprimere fino in fondo le sue potenzialità". Hernandez: "Nelle corse spagnole ha dimostrato il suo valore, anche se, a mio parere, almeno una gara avrebbe potuto vincerla. Chiude con un secondo ed un terzo posto. Il corridore è di valore, ma per lui il prossimo anno sarà decisivo". Santambrogio: "Lo aspettavano tutti e lui ha comunque risposto presente. Ha corso tanto e, in questi due anni, ha dimostrato, pur tra alti e bassi, di essere un talento autentico. A questo punto il salto di qualità diventa doveroso e sono sicuro che alla Lampre non deluderà". Masolino: "Si è sempre sacrificato per la squadra, svolgendo fino in fondo il suo ruolo di gregario e, in certi frangenti, ha pagato anche il rispetto rigoroso delle consegne. E' un corridore che non si risparmia mai, quello che ha fatto con noi è quello che può fare. E' l'uomo ideale da mettere al servizio di un capitano e, sul piano del comportamento, è uno dei ragazzi più seri che abbia mai allenato in vita mia". De Gasperi: "Rispetto allo scorso anno, ha corso la stagione in modo più regolare, facendo quel salto di qualità che tutti noi ci aspettavamo. Quando è in condizione, ha dimostrato di poter arrivare sempre nei trenta. Se corre al fianco di un capitano, con consegne precise, è un corridore che può far comodo ad ogni squadra". Nardello: "Ha corso due anni in modo regolare, senza grandi sussulti, ma dimostrandosi un corridore dal valore medio". Fanelli: "In tanti si aspettavano di più, io per primo, ma è chiaro che, sul piano dei risultati, il ragazzo non è mai riuscito ad esprimersi ad alti livelli. Forse non si è integrato nel modo giusto". Napolitano: "Bravissimo Piscina a scoprirlo e a dargli fiducia quando nessuno, malgrado la raffica di affermazioni nei Dilettanti, era disposto a scommettere su di lui. E' un talento vero, destinato a diventare uno dei più grandi velocisti italiani. Ma anche noi siamo stati bravi a metterlo sempre nella condizione ideale per esprimere al massimo le sue formidabili potenzialità. Nel prossimo anno, non mi stupirei affatto di vederlo sul podio in qualche tappa del Tour". Maserati: "E' un passista veloce, che ha sempre lavorato per la squadra. Credo che, il prossimo anno, in qualche circostanza, potrei lasciarlo più libero dalle consegne, per metterlo così nella condizione di giocarsi fino in fondo le sue possibilità. Che non sono trascurabili". Khalilov: "Una stagione di grande regolarità, con due vittorie e sette piazzamenti, anche se sono convinto che almeno due successi in più avrebbe potuto tranquillamente conquistarli. Ha la maglia di campione nazionale, una ragione in più, il prossimo anno, per attendersi un ulteriore salto di qualità". De Paoli: "Sul piano fisico e mentale, il ragazzo mi sembra completamente recuperato. Protagonista di una stagione in crescendo, ha meritato sul campo la nostra fiducia". Konishev: "A 40 anni dimostra ancora di essere un formidabile atleta, uno che quando decide di esserci, fa sempre la differenza. Prezioso sia sui pedali che in borghese. E' un uomo ed un atleta a cui non potevamo rinunciare". Aggiano: "Ha mantenuto le promesse della vigilia. Aveva detto che ci avrebbe regalato ancora delle soddisfazioni e, risultati alla mano, non ha tradito. Nei momenti importanti c'è sempre stato, dimostrando di essere un corridore ancora da altissimi livelli". Muraglia: "Ha fatto miglioramenti incredibili e credo che anche lui si sia reso conto delle sue formidabili potenzialità. Ha deciso di restare con noi, malgrado la corte serrata di formazioni del Pro Tour. Ha capito che, anche in una squadra come la nostra, può togliersi delle grandi soddisfazioni. La prossima stagione sarà una delle nostre punte di diamante". Pieri: "Lo aspettiamo con grande entusiasmo, convinti di avere di fronte un talento autentico, che non può non esplodere. Una stagione nell'ombra sarebbe una delusione feroce più per lui che per noi, per questo sono sicuro che non tradirà la nostra fiducia". Maccanti: "Condizionato un po' dai problemi fisici, che lo hanno di fatto estromesso dalla seconda parte della stagione, è un atleta di grandi prospettive che, anche quest'anno ha dimostrato di avere ottime potenzialità. Certo, il prossimo anno ci aspettiamo da lui molto di più". Contrini: "Quest'anno abbiamo ritrovato il vero Contrini, l'uomo che non ha timore di buttarsi nella mischia, di azzardare la fuga. E' il corridore che volevamo vedere e che, fortunatamente, in questa stagione abbiamo visto spesso. Se mantiene questa determinazione e questa convinzione nelle sue possibilità, la prossima stagione potrà stupirci ancora".
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Questa sera alle 20.30 sulle frequenze di Teletutto va in onda una nuova puntata di Ciclismo Oggi, lo storico appuntamento dedicato al ciclismo giovanile. Puntata importante, perché è la prima - da qualche settimana a questa parte - interamente dedicata alla nuova...


ta per scadere il conto alla rovescia per il debutto stagionale in gara per la formazione Continental del Team Biesse Carrera, che sabato inizierà ufficialmente il 2024 in sella con un doppio appuntamento per Elite-Under 23. Alla Coppa San Geo...


Pordenone ricorda Ottavio Bottecchia a 100 anni dalla sua prima vittoria del Tour de France nel 1924. “Era quel ragazzo che, in gara, quando decideva di volare verso la vittoria, sentiva il dovere di avvisare gli altri corridori: «A vae...


Ha messo la firma su due delle sette vittorie ottenute finora dalla corazzata SD Worx – Protime ma soprattutto, dopo essere tornata vincitrice dal UAE Tour Women, la Campionessa del Mondo Lotte Kopecky ha firmato il prolungamento del contratto che...


La Stagione agonistica 2024 sta per iniziare ed il team MBH Colpack Ballan CSB si prepara al debutto. Lo scorso anno fu trionfale con il doppio successo nella Coppa San Geo, a San Felice del Benaco in provincia di Brescia,...


Si aprirà con quattro gare in quarantotto ore il 2024 del team Hopplà Petroli Firenze Don Camillo. Una lista di grandi eventi attende dunque la formazione toscana nel prossimo week-end. Sabato 24 febbraio la squadra si sdoppierà fra la Coppa...


Dopo la grande partenza da Egna e la Strada del Vino, il Tour of the Alps 2024 (15-19 aprile) attraversa il Brennero per approdare in Tirolo , alla scoperta di una regione ancora inesplorata dall’evento euroregionale di categoria...


  Si è tenuta nella prestigiosa location del Salone d’Onore del CONI la prima tappa di BE OFF Cycling Meeting Hub, dedicata allo sport quale vettore di comunicazione ed educazione, ponendo al centro soprattutto le nuove generazioni. Lo sport, infatti,...


La sede del main sponsor Seingim di Ceggia è stato sabato 17 febbraio scorso lo scenario della presentazione ufficiale del Trofeo Serenissima 2024 di mountain-bike. La manifestazione, articolata in otto appuntamenti, prenderà il via il 7 aprile da San Donà...


Patrick Lefevere sfuma, attenua, corregge, rettifica e... individua anche i colpevoli. «Sto pensando di rilasciare una dichiarazione su Twitter, perché ancora una volta le mie parole in inglese – senza il contesto dell’intervista – suonano più pesanti di quelle che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi