PROJECT 1t4i. Kittel, Gretsch e un'inchiesta che non c'è

| 30/01/2012 | 19:15
Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Da quando siamo entrati nel ciclismo, lotta al doping e trasparenza sono valori fondamentali per il nostro team. E alla luce di questi valori vogliamo replicare alle affermazioni del programma Sportschau della tv tedesca ARD.
In questa trasmissione il nome di Marcel Kittel è stato citato in merito ad una inchiesta sul Dr. Andreas Franke che lavora nel centro olimpico di Erfurt , finanziato da fondi pubblici. Centro che è punto di riferimento per atleti di molte discipline ed il dr Franke è stato il contatto di Kittel quando ha avuto problemi di salute, così comne per altri due atleti - Patrick Gretsch e John Degenkolb  - del nostro team.
La nostra squadra non è stata interpellata nel dal pubblico ministero tedesco, né dall’agenzia antidoping tedesca, né dalla Wada. E nemmeno dalla tv tedesca ARD.

I fatti
Dall’età di 18 anni Marcel Kittel, che è originario della regione di Erfurt, doveva contattare il dottor Franke in caso di malattia. Cosa che ha fatto nel 2007 e nel 2008, quando il dottore lo ha curato con il trattamento UV di cui ha parlato il programma Sportschau. Anche John Degenkolb e Patrick Gretsch hanno consultato questo medico e Gretsch ha subito lo stesso trattamento. Nessuno dei nostri tre corridori ha mai versato soldi al medico o al centro olimpico per le cure di cui hanno avuto bisogno.
Da quando sono alla Projert 1t4i, Marcel Kittel e Patrick Gretsch sono seguiti dai nostri sanitari e non hanno più fatto ricorso a Erfurt rispettivamente dal 2008 e dal 2010. Mentre dal gennaio 2011 il trattamento indicato è stato inserito dalla Wada nel protocollo antidoping.
Il trattamento UV, secondo diversi esperti, non migliora le prestazioni. È un metodo utilizzato soprattutto nell’Europa Occidentale per pazienti che devono accrescere la loro resistenza alle infezioni. Per questo, il Dr. Franke lo adotta in presenza di sintomi di questo genere. Una piccola quantità di sangue (qualche cc) viene prelevata dal dottor Franke con una siringa e posta sotto una lampada UV per lottare contro l’infezione. Dopodiché il sangue viene reiniettato nell’organismo. In tutto, bastano pochi minuti. E va detto che in seno alla comunità scientifica ci sono molti dubbi sull’efficacia del trattamento.
Il nostro team ha preso contatto con l’Uci e l’agenzia antidoping olandese. Abbiamo la certezza che i nostri corridori non sono coinvolti in alcuna inchiesta. E sono naturalmente disponibili a fornire la loro collaborazione alla Nada, alla Wada e a chiunque stia indagando su questo centro e su questo medico che rappresentano il punto di riferimento per gli olimpionici tedeschi.

comunicato stampa Project 1t4i
(nella foto, Degenkolb e Kittel in compagnia di De Kort)
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Caro Direttore, faccio slancio di diplomazia: lode e applausi, senza ironia, a chi organizza e dirige un Grande Tour. Con tutto quello che il Padreterno ci ha destinato negli ultimi tempi, non può essere che così. Mi permetto di aggiungere,...


Canyon ne è certa,  la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco? Messi da parte il proclami una cosa è certa, gli ingegneri Canyon...


Ci ha lasciato Ferruccio Ferro. Ex corridore e direttore sportivo di numerose squadre ciclistiche. Ferro aveva 69 anni. Abitava a Bertipaglia in provincia di Padova e fu lo scopritore quando era dilettante di Matteo Tosatto ex professionista e attuale direttore...


È stata una festa, in piena regola, come deve essere in certe occasioni. Una festa per i 30 anni della Colpack azienda leader mondiale nella raccolta differenziata (sacchi in polietilene etc) di Mornico al Serio (Bergamo). Un traguardo, una meta,...


Nel suo primo anno con la Intermache – Wanty Gobert Lorenzo Rota, bergamasco di 26 anni, più volte è andato vicino alla vittoria e il prossimo anno vuole fare meglio. Nella squadra belga è arrivato uno sponsor italiano conme la...


Il 16 dicembre verrà alzato il velo sulla edizione 2022 della Vuelta a España e i riflettori cominciano a puntarsi su Madrid per la cerimonia di presentazione ufficiale. Conosciamo già le pprime tre tappe che si svolgeranno in Olanda, con...


Dopo la vittoria di Wout Van Aert a Boom, tutti gli appassionati del ciclocross attendono con molto interesse il rientro alle corse di Mathieu van der Poel, previsto per il prossimo 18 dicembre a Rucphen. A frenare l’entusiasmo dei tifosi...


Il 2022 sarà un anno importante e speciale per il Club Ciclistico Canturino 1902. La blasonata equipe comasca festeggerà i 120 anni di fondazione e, per la prima volta nella sua storia, allestirà una formazione femminile nella categoria Donne Junior....


La storia d’amore tra Marco Villa e la pista durada oltre trenta anni. Da dilettante prima, poi all'esordio nel professionismo icon i colori di Amore e Vita Beretta nel ’94, scoperto e lanciato dal più grande talent scout del ciclismo...


Il mongolo Jambaljamts Sainbayar (Terengganu Cycling Team) ha vinto il The Princess Maha Chakri Sirindhorn's Cup Tour of Thailand che si è concluso con la sesta e ultima frazione in località Hat Yai Park dove si è imposto l'olandese Adne...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI