Ullrich: nel 2006 punto a Tour e Mondiale

| 30/09/2005 | 00:00
In una intervista concessa al sito tedesco Radsport Aktiv, Jan Ullrich ha tirato un bilancio della sua stagione e spiegato i programmi per il futuro prima di partire per una vacanza di tre settimane al sole delle isole più lontane. «Il 2005 è stato un anno duro e impegnativo, mi spiace non partecipare al Campionato di Zurigo ma non aveva senso lavorare un mese per una sola gara e quindi ritengo sia stato giusto chiudere l’anno». Anche perché il tedesco ha fretta di ripartire: «Il 1° novembre mi metterò al lavoro per la nuova stagione e farò subito un lavoro con i professori della Medical Park Clinics di Monaco di Baviera: sfrutterò la loro esperienza, i loro strumenti e i loro consigli per rigenerarmi e ricaricare le batterie per ottenere il massimo dal mio fisico». Felice, Ullrich, per il reintegro nel suo team di Rudy Pevenage: «La sua presenza è importante per me e lo sarà anche per la squadra, perché Rudy è uno dei migliori direttori sportivi del mondo. la sua esperienza servirà a tutti noi». La T Mobile è cambiata molto e piace al kaiser: «Sono arrivati corridori importanti che accrescono il livello della squadra. Sì, credo che potremo fare grandi cose. Il mio programma? Presto detto: il Tour sarà il momento culminante. Poi mi piacerebbe arrivare in forma al Mondiale di Salisburgo» Ecco come cambierà la T Mobile 2006. Arrivi: Lorenzo Bernucci e Kim Kirchen (Fassa Bortolo), Scott Davis (Tenax), Sergey Gontchar e Jörg Ludewig (Domina Vacanze), André Greipel (Wiesenhof), Eddy Mazzoleni (Lampre), Michael Rogers e Patrik Sinkewitz (Quick.Step), Thomas Ziegler (Gerolsteiner). Partenze: Torsten Hiekmann, Tomas Konecny, Christian Werner e Paco Lara (liberi), Jan Schaffrath e Erik Zabel (Milram-Domina Vacanze), Alexander Vinokourov e Sergey Yakovlev (Liberty Seguros), Rolf Aldag e Tobias Steinhauser (ritirati).
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Giulio Ciccone, superbo vincitore del 57° Trofeo Laigueglia, dopo le infinite premiazioni si concede ai taccuini e microfoni e racconta la sua giornata: «Sono molto soddisfatto, questa gara l’ho già fatta diverse volte e mi trasmette ogni anno una grande...


E’ stato Diego Rosa, capitano del Team Arkea Samsic, a far saltare il banco della 57a edizione del Trofeo Laigueglia. E’ stato lui ad accendere la miccia nella seconda delle quattro ascese finali al Colla Micheri. Però l’ottima azione, e...


Ancora una fuga vincente sulle strade dela Provenza. L'ultima tappa del Tour ha visto infatti il sucesso del britannico Owain Doull che ha regalato la prima gioia di stagione al Team Ineos. Doull ha preceduto i compagni di fuga Brandle...


Un lampo azzurro a Laigueglia, in una giornata dal cielo bigio: Giulio Ciccone, abruzzese della Trek Segafredo oggi in gara con la maglia azzurra, ha dominato il Trofeo Laigueglia firmando un'azione bellissima sull'ultimo passaggio a Colla Micheri. La corsa esplode...


L'iridata Ceylin Del Carmen Alvarado conquista anche l'ultima prova dell'Ethias Cross che oggi si è disputata ad Hulst, in Olanda. La campionessa del mondo, portacolori della Alpecin Fenix, si impone allo sprint superando la rivale di sempre Annemarie Worts. Completa...


Prova di forza di Eli Iserbyt nell'Ethias Cross di Hulst, in Olanda. Il belga della Pauwels Sauzen domina la prova dal primo all'ultimo metro trionfando nettamente davanti all'inglese Tom Pidcock (Trinity) e al connazionale Toon Aerts (Telenet Baloise).


Uno dei papabili alla vittoria è il trevigiano Andrea Vendrame. Subito dopo il foglio di firma il portacolori della AG2R La Mondiale non ha nascosto il suo obiettivo. “La condizione è buona, arrivo da un bel periodo in Australia dove...


Andrea Piccolo, il milanese classe 2001, è uno dei più attesi corridori della corazzata Team Colpack Ballan. Anche per lui la prima stagionale è tra i professionisti sulle strade della Riviera di Ponente. “Tanta emozione essere qui al via di...


Una squadra solida forte di 16 atleti in grado di imporsi su qualsiasi traguardo, due direttori sportivi abili ed esperti, un team manager di comprovata serietà e professionalità, sponsor appassionati, entusiasti e che amano il ciclismo. Non manca veramente nulla...


L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani è nata nel 1946 ed è la più antica associazione sportiva di categoria a livello mondiale. Ha lo scopo di promuovere gli interessi professionali, morali e materiali dei suoi soci, vale a dire i ciclisti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155