Capecchi tricolore degli juniores

| 24/06/2004 | 00:00
Eros Capecchi è il nuovo campione italiano della categoria juniores. Il toscano della Arianna Rimor ha battuto oggi in volata Salvatore Mancuso (Vianova Madigan) e Sacha Modolo (Vittorio Veneto). «Il mio idolo è Damiano Cunego, vincitore dei Mondiali di Verona nel 1999; dato che sto per entrare nella selezione nazionale, il mio sogno è avere quest'anno la sua stessa fortuna nella stessa città»: ha le idee chiarissime Eros Capecchi (diciottenne perugino d'origine ma residente ad Arezzo), che è il nuovo campione italiano della categoria Juniores. A Lari (deliziosa città celebre per il suo castello, per le ciliegie e per la pasta artigianale esportata in tutto il mondo), al termine di una corsa di 124 Km caratterizzata dal forte caldo, il portacolori della Us Arianna ha superato allo sprint Salvatore Mancuso (messinese in gara per la toscana Polisportiva Vianova Madigan), Sacha Modolo (Gs VittorioVeneto Cieffe) e il livornese Davide Macelli (Pol. Cicli Larignano). Hanno concluso la prova soltanto 25 dei 161 corridori partiti da Ponsacco: l'azione che ha scosso le acque è avvenuta al km 41, quando sono andati in fuga Casotto, Girlanda, Grendene, Marconi, Rasera e Zanco (Veneto), Manzotti e Tamburrini (Marche), Pirazzi (Lazio), Oss (Trentino), Borgi (Toscana), Margutti e Pontiroli (Emilia Romagna), Maffeis, Berardi e Aiello (Lombardia). Ai sedici battistrada hanno dato manforte anche Mucelli (Toscana) e Colò (Liguria), aggiuntisi a una cinquantina di chilometri dal traguardo, mentre quasi contemporaneamente Grendene e Borgi hanno alzato la bandiera bianca. L'ingresso di altri tre corridori ha portato a 19 il numero di atleti al comando; a una trentina di chilometri dalla conclusione sono stati rilevati, a 30" dai primi, i tenacissimi Grendene (Veneto) e Capecchi (Toscana); quest'ultimo è rientrato al comando della gara a -21 km. Scatto di Berardi, che ha visto sfumare le speranze proprio all'ultima tornata del circuito. Ai piedi della salita finale il gruppo è arrivato praticamente compatto, ma a dare la stoccata ha pensato Capecchi. «Nei pressi dell'arrivo ho corso senza nemmeno controllare i miei avversari, pensavo solo a spingere sui pedali senza risparmiare una goccia di energia - ha detto Capecchi -; quando ho sentito la gente incitarmi ed esultare in maniera incredibile, ho realizzato che ero davanti con un margine sufficiente per conquistare la maglia tricolore». Una carriera iniziata a otto anni, trenta successi in tutto di cui sette conquistati solo nel 2004, Eros Capecchi ha una mentalità già da serissimo professionista: durante la stagione agonistica è praticamente in costante ritiro con la squadra. Il ciclismo è la sua vita e anche il suo hobby, visto che colleziona biciclette Colnago che sono schierate in bella mostra nel salotto di casa (le fotografie di questo personalissimo museo si possono vedere nel sito internet www.eroscapecchi.com). Sul giovane talento della Toscana ha puntato gli occhi Luca Scinto, ex professionista e attuale direttore sportivo della Finauto, che non fa mistero di voler ingaggiare Capecchi per dargli le stesse possibilità di crescita del pupillo Giovanni Visconti, nel 2003 campione nazionale ed europeo tra gli U23. Domani la quarta, intensissima giornata della Settimana Tricolore, dedicata al settore femminile, con un doppio appuntamento: al mattino la prova su strada elite a Cascina (via alle ore 10, distanza 127,2 km, arrivo alle 13,30 circa), al pomeriggio in corsa le juniores a Vecchiano (via alle ore 17, km 85,6 da percorrere, arrivo alle 19,10). Differita su Raitre dalle 16,35 e sintesi su RaisportSat dalle 19,50. Sara Bordoni ORDINE D'ARRIVO 1. Eros Capecchi (Toscana - US Arianna), 124km in 3h01'41” alla media di 40,950 Km/h; 2. Salvatore Mancuso (Toscana - Via Nova Madigan Dick); 3. Sacha Modolo (Veneto - Cieffe Vittorio Veneto); 4. Davide Mucelli (Toscana - Pool Ciclistico Larigiano); 5. Fabio Casotto (Veneto - Pressix Zanon Tosetto) a 5"; 6. Alessandro Colò (Liguria - Bottegone) a 8”; 7. Michele Manzotti (Marche - Mengoni Usa) a 11"; 8. Diego Cargnelutti (Friuli Venezia Giulia - Sacilese Euro 90) a 13"; 9. Giacomo Zorzi (Friuli Venezia Giulia - Rinascita Ormelle); 10. Mariano Fichera (Toscana - Berti Mobili) a 17".
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Nello scenario delle manifestazioni espositive legate al ciclismo, Italian Bike Festival è certamente l’evento “vetrina” di riferimento, capace di attirare su di sé l’attenzione e la partecipazione dell’intero movimento delle due ruote a pedale. Nell’ultima edizione dello scorso settembre tenutasi...


Altro importante innesto nell’organico Valcar – Travel & Service per la prossima stagione. Dopo gli arrivi di Lizzie Stannard e Karolina Kumiega, un’atleta italiana vestirà la maglia fucsia nel team diretto da Davide Arzeni. Si tratta della marchigiana Anastasia Carbonari,...


Su indicazione del Tecnico Regionale Francesco Giuliani, la Rappresentativa del CR Piemonte per la partecipazione alla Coppa Italia Giovanile Ciclocross 2021/22 in programma Sabato 4 dicembre 2021 a Fanano (MO), sarà composta dai seguenti atleti: SQUADRA 1Donne Esordienti:GHIRELLO...


Il ciclismo veneziano ha festeggiato domenica 28 i suoi campioni in occasione di una bella cerimonia svoltasi nel Teatro "Elios Aldò" di Scorzè alla presenza della Sindaca e dell'Assessore allo Sport Nais Marcon e William Ceccato e del Presidente della...


A Petrignano d’Assisi si torna a respirare a pieni polmoni la passione per il ciclocross con una classica pronta a mobilitare i numerosi praticanti dello sport delle due ruote nella versione autunnale-invernale. Il Petrignano Cross si appresta a tenere banco...


Si è tenuta questo pomeriggio l’86a assemblea elettiva dell'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani che ha confermato alla presidenza Cristian Salvato. Il 50enne ex professionista di Campo San Martino (Padova) ha ricevuto per la terza volta consecutiva il voto favorevole del...


Sicuramente vi sarà capitato di seguire qualche regata dell'ultima Coppa America e di aver visto quei marinai dai muscoli possenti che mulinavano a bordo di catamarani che sembravano volare più che navigare. Bene, quei marinai operavano sul winch, ovvero un...


Prove tecniche di risveglio, anche se Johnny Carera, ricoverato al Niguarda da venerdì notte, in seguito ad un tremendo incidente con un autoarticolato in contromano sull’autostrada Miano-Venezia tra Agrate e Cambiago, resta in coma farmacologico e in terapia intensiva. Ma...


È un inverno all’insegna del grande sport quello di discovery+, la piattaforma streaming del gruppo Discovery che si presenta con un’offerta sportiva ricca di tantissime novità e importanti conferme. Un pacchetto di diritti in costante aggiornamento grazie al quale discovery+...


Quello che sta trascorrendo Silvia Zanardi è un inverno un po’ alternativo, fatto di valige, bici da montare e velodromi. La giovane piacentina è infatti una dei tre azzurri, insieme a Miriam Vece e Michele Scartezzini, ad essere stata invitata...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI