GIRO IN TV. 200 ore di diretta sui canali Rai e Radio Rai...

| 29/04/2011 | 19:18
Presentati oggi presso la sede storica RAI di Viale Mazzini 14 a Roma i palinsesti televisivi e radiofonici delle reti nazionali in occasione del 94° Giro d'Italia, che partirà da Torino sabato 7 maggio per concludersi a Milano domenica 29 maggio.
Una programmazione sempre più ricca, per un totale di oltre 200 ore di diretta televisiva e 100 ore di rubriche TV. Radio 1 offrirà invece 120 minuti di filo diretto ogni giorno su Radio1 e numerosi appuntamenti radiofonici d'informazione e approfondimento.
Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti i vertici RAI e del Giro d'Italia, punta di diamante degli eventi ciclistici organizzati da RCS Sport - La Gazzetta dello Sport. Filo conduttore degli interventi è stato il risultato positivo della collaborazione continuativa tra il Giro d'Italia e Rai e l'evoluzione di contenuto, forma e tecnologia che sempre l'accompagna.
Il Presidente RAI Paolo Garimberti ha sottolineato l'importanza del Giro d'Italia come momento d'informazione riportando la propria esperienza personale di giornalista: «In 40 anni di giornalismo, ho sempre sognato di partecipare al Giro d'Italia, ma non ne ho mai avuto l'opportunità. Il Giro è stato una palestra fondamentale per grandi firme del giornalismo italiano, come Soldati, Vergani e Buzzati». Affrontando l'attualità del ciclismo, il Presidente Garimberti ha poi invitato il Presidente della Federazione Italiana Ciclismo Renato Di Rocco a continuare con la linea dura al doping: «La gente vuole questo, perché il ciclismo è un grande spettacolo per tutti. Quanti stadi si potrebbero riempire con tutti gli spettatori che accolgono il Giro d'Italia lungo il suo percorso?».
Il Vicedirettore Generale RAI Gianfranco Comanducci ha sottolineato: «Il Giro d'Italia è una sfida grandissima per la struttura RAI, sia dal punto di vista della produzione, sia della vendita dei diritti. Da questo punto di vista, nel 2011 la Direzione Commerciale RAI ha svolto un lavoro eccellente, garantendo al Giro una copertura televisiva internazionale da record che prevede la trasmissione in diretta tra l'altro in USA, Canada, Australia e Sudamerica».
Il Direttore RAI Sport Eugenio De Paoli ha rivelato in anteprima alcuni contenuti dei programmi legati al Giro: «Il grande campione Eddy Merckx sarà l'opinionista nel corso di nove puntate del "Processo alla Tappa" condotto da Alessandra De Stefano e gli appuntamenti sportivi si arricchiranno di contenuti culturali e sociali, grazie all'accordo con la struttura di Giovanni Minoli "Rai 150" che presenterà la storia del Giro collegandola alle tappe della storia d'Italia e agli appuntamenti quotidiani con Le Tappe della Salute curate dalla Fondazione Umberto Veronesi e con gli spot Sicurezza Stradale realizzati dal Ministero dei Trasporti.»
L'Amministratore Delegato di RCS Sport Giacomo Catano ha ricordato che il Giro d'Italia 2011 è un evento ufficiale delle celebrazioni dei 150 anni di unità nazionale: «Il Giro è anche un evento che guarda al futuro. Per questo si rinnova, a fianco del Giro, il Progetto BiciScuola che coinvolge oltre 105.000 bambini delle scuole primarie di tutta Italia per promuovere l'uso della bicicletta, l'educazione alla sicurezza stradale e alla tutela ambientale. Il Giro è anche proiettato verso l'internazionalità che ci viene garantita dai mezzi di comunicazione. L'audience televisiva potenziale del prossimo Giro d'Italia sarà di 350 milioni di spettatori, mentre i nuovi media digitali e in particolare i social media legati al Giro contano già 50.000 follower in tutto il mondo.»
Il Direttore del Giro d'Italia Angelo Zomegnan si è soffermato sulle potenzialità divulgative della radio: «Per la prima volta, quest'anno Radio Rai con il programma "Baobab" ha fatto entrare il Giro d'Italia in una trasmissione davvero popolare, a fianco di argomenti di attualità e costume. Questo è un vero salto culturale per il Giro e per il suo rapporto con RAI. Il Giro raggiunge sempre nuovi target e con linguaggi sempre nuovi che gli permettono di scavalcare confini geografici e generazionali - ha continuato Zomegnan - lo dimostra anche il fatto che il Primo Ministro della Danimarca parteciperà in bicicletta alla partenza del Giro da Torino.»
Ruggero Palombo, Vicedirettore de La Gazzetta dello Sport ha infine preannunciato lo speciale di 8 pagine che la Rosea dedicherà al Giro, il numero esclusivo sul Giro d'Italia di SportWeek e la trasmissione web streaming di tutte le tappe del Giro sul sito Gazzetta.it.

La programmazione TV si svilupperà su Rai3, Raisport1 e Raisport2 in quasi tutte le fasce orarie: si comincia dall'appuntamento del mezzogiorno con la rubrica "Si Gira" su Rai3 e Raisport 1 (tutti i giorni alle 12.25, alle 11.30 il sabato e alle 12.55 la domenica) che trasmetterà per la prima volta le immagini delle partenza di ogni tappa, si prosegue poi con gli appuntamenti sportivi del pomeriggio di "Anteprima Giro" su Raisport1 (ore 14) e la "Diretta della Tappa" su Raisport1 e Rai3, per concludere con gli opinionisti, gli ospiti e gli approfondimenti del "Processo alla Tappa" ancora su Raisport1 e Rai3 (ore 17).
In fascia serale si potranno seguire ampie sintesi degli avvenimenti della giornata a "TGiro" su Raisport1 (ore 20), e il punto con i protagonisti a "Giro Notte" su Raisport1 (ore 23.45) e Rai3 (ore 1). Inoltre, su Raisport2 a partire dalle 22.30 sarà dato spazio alle repliche del "Giro all'arrivo" e del "Processo alla Tappa".
RadioRai seguirà il Giro d'Italia attraverso gli occhi dei cronisti e dei commentatori di "Baobab", su Radio1 dal lunedì al venerdì alle 15: ciclismo, storia, costume e colore del Giro d'Italia che è parte integrante dei festeggiamenti dei 150 anni dell'Italia unita. Nel corso della serata di Radio1, dal lunedì al giovedì alle 21, "Zona Cesarini" dedicherà la sua prima ora di trasmissione alla Corsa Rosa con uno speciale dedicato alla tappa e ai pareri dei protagonisti, mentre il sabato e la domenica il Giro d'Italia diventerà un collegamento fisso nelle edizioni di "Tutto Il calcio minuto per minuto", "Sabato Sport" alle 14.30 e "Domenica Sport" alle 12.30.
Sarà possibile seguire tutto il 94° Giro d'Italia anche sul sito internet www.raisport.rai.it, con dirette online dedicate, riprese aeree, primi piani delle moto-telecamere e soprattutto con la possibilità di rivedere le volate sui traguardi, gli approfondimenti del dopo-tappa e tutti i contributi quotidiani degli inviati.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Sarà stato fortunato, ma sicuramente bravo. Lorenzo Fortunato riparte da dove in pratica è partito e si è palesato al mondo: dallo Zoncolan, dove sabato scorso si è ripresentato per l’inaugurazione della nuova seggiovia dedicata al Giro d’Italia. Oggi la...


Una vita interamente dedicata alla bicicletta, un dinamismo, una lucidità e un entusiasmo mostrati ad ogni uscita pubblica, fino a un paio di mesi fa. Giovanni Meazzo, morto domenica a 93 anni, era la memoria storica del ciclismo alessandrino. Era...


Faè di Oderzo sta per diventare, per la 19^ volta, la capitale del ciclocross italiano. I rinomati vitigni di Prosecco di Borgo Barattin, nel cuore della pianura trevigiana, faranno come sempre da cornice al Ciclocross Internazionale del Ponte, 4^...


La Federazione Ciclistica Italiana ha tagliato ieir il traguardo dei 136 anni di storia. Nel bel libro di Roberto Livraghi “Pista! Alessandria capitale ciclistica della Belle Epoque” si ricorda nel dettaglio la prima corsa di velocipedi...


Immaginate la scena: è la sera del 22 ottobre, Ashton Lambie ha appena realizzato il suo sogno di vincere il titolo mondiale dell'inseguimento su pista e rientra nel suo albergo a Roubaix. Ha ancora addosso la maglia iridata, deve ancora...


A Vermiglio i cannoni non serviranno e ieri, dopo abbondanti nevicate, è stato ultimato il tracciato della tappa di Coppa del Mondo in Val di Sole che sabato e domenica accoglierà i big del ciclocross. Sarà un circuito di 3...


Prosegue il dibattito sullo stato del ciclismo giovanile. Dopo l’appello e le argomentazioni di Daniele Di Batte relativamente alla categoria Giovanissimi in provincia di Livorno, tuttobiciweb raccoglie ora l’intervento di Roberta Santini, vicepresidente provinciale della Federciclismo labronica che si fa...


Il copertoncino tubeless CST Tirent è l’ideale per il Gravel ed è nato per affrontare i  più svariati terreni tipici della specialità. Grazie alla larghezza di 42mm e alla mescola Dual sorprende per trazione comfort. per leggere l'intero articolo vai su tuttobicitech.it


Nova Eroica Prosecco Hills è la nuova manifestazione ciclistica in provincia di Treviso. Tre percorsi di 50, 93 e 110 chilometri tra le colline del Prosecco e le colline dell’Unesco che si svolgeranno il 30 aprile e il primo maggio...


Il Cycling Team Friuli 2022 sarà un team di grande talento come è tradizione per la formazione bianco-nera ma, allo stesso tempo, per la prima volta nella storia sarà una squadra internazionale e poliglotta. Al riconfermatissimo campione croato Fran Miholjevic, infatti,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI