LIQUIGAS. Nibali riparte dal Trentino

| 17/04/2011 | 08:58
Saranno otto i corridori della Liquigas-Cannondale che passeranno dall’Etna alle Dolomiti per affrontare, da martedì 19 aprile, le quattro frazioni che compongono il Giro del Trentino. Vincenzo Nibali, Valerio Agnoli, Eros Capecchi, Mauro Da Dalto, Fabio Sabatini. E poi ancora Cristiano Salerno, Sylwesterz Szmyd e Alessandro Vanotti. Tutti atleti che arrivano all’appuntamento dopo due settimane di ritiro in altura e pronti a trovare il colpo di pedale in vista dei prossimi appuntamenti.
«Il “Trentino” è da sempre una corsa impegnativa» afferma Dario Mariuzzo, il diesse che guiderà la squadra insieme a Mario Scirea «oltre che un ottimo viatico in vista del Giro d’Italia. I nostri atleti avranno una condizione adeguata, con l’unica incognita della brillantezza. In Sicilia hanno svolto un lavoro importante ed è impossibile aspettarsi un rendimento immediato: gli obiettivi ce li porremo giorno dopo giorno».
La Liquigas-Cannondale sa bene che molte attenzioni saranno rivolte a Vincenzo Nibali, che al Giro del Trentino farà il suo rientro in gruppo: «Vincenzo deve stare tranquillo, correre senza la pressione del risultato badando di più alle sensazioni. Deve intendere questa corsa come un rodaggio in vista della “Liegi” e del Giro d’Italia» conclude Mariuzzo.
Dal canto suo lo “Squalo dello Stretto” parla di una «grande voglia di tornare a correre. Sono un atleta che ama la competizione, la sfida, e il Giro del Trentino sarà un ottimo banco di prova. Sull’Etna ho lavorato tanto e duramente: posso dirmi più che soddisfatto della condizione con cui ho finito. Tre settimane mi separano dall’inizio del Giro d’Italia e l’obiettivo è rifinire la gamba e acquisire ritmo di corsa. Da martedì mi concentrerò su quello, e se ci sarà la possibilità di centrare il risultato…beh, non mi tirerò indietro».
Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Nella giornata in cui il Giro d'Italia è tornao a Madonna di Campiglio, Mario Cipollini è intervenuto a “Sulle strade del Giro”, la trasmissione di Radio 1 Rai dedicata alla trasmissione in diretta delle fasi finali della tappa della corsa...


Primo atto della "due giorni della verità" di questo Giro d'Italia 103. I 203 km dolomitici da Bassano del Grappa a Madonna di Campiglio premiano l'australiano Ben O'Connor della NTT, che con un attacco decisivo a 8 km dall'arrivo cancella la...


Il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni ha confermato in diretta tv il cambiamento della tappa di sabato: «Sullo Stelvio ci andiamo sicuramente - ha esordito Vegni - ma siamo costretti ad annunciare il cambiamento della penultima tappa del Giro....


Yves Lampaert scrive il suo nome nell'albo d'oro della Tre Giorni di La Panne vincendo per distacco l'ultima classica belga della stagione. Classica peraltro condizionata dal forte vento, al punto che gli organizzatori sono stati costretti a cancellare un giro...


F come fantasmi. Nel senso di team che sono in gara, ma nessuno se ne accorge. Corrono all’insaputa di tutti, a volte anche di loro stessi. E’ una vecchia abitudine della corsa rosa, col tempo diventata obbligo: per regolamento deve...


Il timbro verrà messo tra poche ore, ma ormai è certo che non si disputerà nella sua forma originale la tappa numero 20 del Giro d'Italia, quella dell'Agnello e dell'Izoard. Come avevamo riportato questa mattina, le previsioni meteo annunciano neve...


Tutti si aspettano la tappa di domani, con arrivo a Cancano, per le dure salite che i concorrenti troveranno lungo il percorso. In realtà, dettaglio da non sottovalutare, sarà la discesa della Stelvio. 21 km dentro un freezer. Sulla cima...


Tornava ieri a correre inun grande giro dopo due anni, ha subito accumulato un distacco importante - più di 11 minuti - ma non si è aasolutamente preoccupato. Stamame, infatti, Chris Froome twitta così dalla Spagna:«Battesimo del fuoco per il...


La decisione definitiva verrà presa domani, alla luce delle più aggiornate previsioni meteo, ma di ora in ora calano le possibiltà di salire al Colle dell'Agnello e quindi all'Izoard. Le previsioni meteo, infatti, in questo momento non danno grande speranza...


È veramente difficile trovare ultimamente un marchio oltre a POC che si sia distinto di più per il design dei prodotti, forme innovative sempre connesse alla performance, questo sia chiaro. Il noto brand svedese ha portato una vera ondata di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155