Scrive "La bici dopata": telefonata intimidatoria a Bufalino

| 15/03/2011 | 17:49
Il libro, dal titolo significativo 'La bici dopata', uscirà ai primi di aprile, ma l'autore, il giovane giornalista toscano Michele Bufalino, ha già dovuto denunciare una telefonata di natura intimidatoria.
Il libro (edito dalla CLD Libri di Pontedera) tratta il caso - che lo stesso Bufalino aveva contribuito a sollevare - delle bici con un motorino nascosto, che avrebbero usato i ciclisti professionisti per andare più forte. Il volume ripercorre tutto l'arco del 2010, e parte del 2011, attraverso testimonianze, articoli e l'analisi di uno scandalo che - secondo l'autore - non ha ancora avuto una fine. Bufalino analizza anche la questione degli scanner introdotti dall'Uci per scovare il motorino invisibile, che dopo il Tour 2010 sono diventati un oggetto misterioso, chiedendosi se li rivedremo nelle corse professionistiche.
Nel libro sono anche analizzate le prove a disposizione sull'utilizzo della bici truccata. A fare banco è il caso Varjas, l'inventore ungherese che nei mesi scorsi ha pubblicizzato il macchinario. Bufalino pone l'accento anche sulla vendita legale e al dettaglio della bici truccata e i pericoli che ne derivano per tutte le categorie ciclistiche, specialmente quelle dilettantistiche.
E intanto, appunto, sono arrivate le intimidazioni, come dice lo stesso Bufalino, in una dichiarazione diffusa tramite Ivano Fanini, patron dell'Amore e Vita e da anni in lotta contro gli imbrogli nel ciclismo: "Abbiamo ricevuto una telefonata di natura intimidatoria. Nelle scorse settimane, dopo aver dato notizia della nostra pubblicazione, l'inventore Varjas ha chiamato in casa editrice e ha detto testualmente di fare attenzione a ciò che facevamo. Ho subito segnalato l'accaduto a Guariniello e al Luogotenente Buccola dei Nas di Torino, che si stanno occupando dell'inchiesta. Noi non abbiamo niente da nascondere e da recriminare al contrario di altri. Da parte mia sono impermeabile a qualsiasi tipo di intimidazione".
Il giornalista sarà anche premiato al Memorial Bardelli 2011, appuntamento importante per gli amanti dello sport pulito, in programma il 30 aprile a Pistoia. Al Memorial Bardelli saranno premiati, oltre a Bufalino, anche Sergio Zavoli, presidente della commissione di vigilanza Rai, e Gianni Rivera.

da agenzia Ansa
Copyright © TBW
COMMENTI
15 marzo 2011 18:35 ruben
Complimenti a Bufalino per il suo coraggio. Diventerà l'erede di Fanini, come denunciatore del doping?
Bravo e non temere niente perchè Ivano Fanini sarà sempre al tuo fianco.

Notizia double face
15 marzo 2011 19:54 pietrogiuliani
Questa notizia è bella da una parte per il grande lavoro fatto dal giovane Bufalino ma anche brutto vedere che il mondo del ciclismo non si occupa di questo grave problema.
Speriamo che Bufalino riesca a mobilitare le coscienze per far cambiare le cose.
Largo ai giovani, questo ciclismo si cambia anche così, eliminando i vecchi attaccati alle poltrone.

?
15 marzo 2011 21:35 adriano
Questo Bufalino lo sà com'è una bicicletta? Grazie dell'ospitalità,a presto Adriano

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.

L’attesa è snervante, come è normale che sia, ma non è ancora arrivato il momento di svelare il nome delle squadre che riceveranno la wildcard per il Giro d’Italia. «Siamo in dirittura d’arrivo - conferma a tuttobiciweb Mauro Vegni, direttore...


Mario Cipollini è stato il re delle volate e, da sempre, un personaggio con i riflettori puntati addosso. Anche ora che non gareggia più resta un grande comunicatore e, non stupisce, che sui social vada forte. Nei giorni scorsi ha...


L’Argentina è un po’ come la terra promessa per Fernando Gaviria. È qui che nel 2015 si è presentato al mondo battendo Mark Cavendish in una tappa del Tour de San Luis: in quella edizione vinse due tappe, una nel...


In casa Kuota tutto è pronto per vivere una stagione di alto livello su diversi fronti.KOUGAR. Modello già di grande successo in gamma all’azienda, la Kougar torna a essere protagonista nella collezione di Kuota con un restyling che strizza l’occhio...


Mentre Samuele Manfredi inizia il suo lungo percorso di riabilitazione a Ferrara, Adriano Malori gli manda attraverso i social il suo incoraggiamento. Un destino crudele accomuna i due talenti del ciclismo italiano: il passista ligure è stato investito il 10...


Non poteva iniziare meglio l’avventura della Trek Segafredo femminile. La nuova formazione World Tour “in rosa” nata dalla costola del team maschile guidato da Luca Guercilena ha debuttato vincendo. Letizia Paternoster ha infatti conquistato allo sprint la tappa inaugurale del...


Pierpaolo Ficara è dotato di un talento fuori dal comune. E’ un atleta con le “stigmate” del leader e una forza di volontà probabilmente anche superiore alla sua classe in bicicletta. Nelle ultime tre stagioni ha dovuto fronteggiare molti momenti...


Mentre compagni e rivali corrono in Australia, Edoardo Affini sta preparando il suo debutto tra i professionisti sulle strade di casa. E sfoggia la sua nuova maglia della Mitchelton Scott: un look che non vediamo l'ora di vedere in corsa...


Domenica 20 gennaio alle 7.15 su Radio 1 Rai si parlerà di ciclismo. Extratime,  il programma sportivo condotto da Massimiliano Graziani e curato insieme a Paolo Zauli, con la regia di Ombretta Conti, avrà come ospite Filippo Pozzato: talento cristallino del...


Ci sono i campioni di sempre, ci sono quelli che dopo il cambio di squadra dal primo gennaio possono finalmente indossare la nuova maglia e poi ci sono i neo professionisti che si affacciano per la prima volta sulla grande...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy