Dilettanti. A Fermo si impone Mattia Marcelli

| 27/02/2011 | 17:21

Con una volata bruciante il giovane abruzzese Mattia Marcelli, della Aran D’Angelo & Antenucci, sigla in belle il “6° Gran Premio d’Apertura” a Molini di Tenna, frazione di Fermo, e si prende una bella, immediata rivincita del secondo posto ottenuto, sempre allo sprint, nella gara inaugurale di Civitanova. Anche questa volta il bravo velocista del d.s. Umberto Di Giuseppe deve ingaggiare un serrato duello con un alfiere dello squadrone toscano del Team Hopplà Truck Mavo Valdarno, che nell’occasione è il chianese Fabio Testi, il quale però non riesce a completare, sia pure di poco, una decisa rimonta perché Marcelli regge ottimamente fino all’ultimo e conclude con bella sicurezza al primo posto. D’altra parte nel dopogara l’eventuale vittoria, quasi al fotofinish, di Marcelli è rafforzata senza più incertezze dal fatto che il collegio di giuria, presieduto da Marini, con Vitali giudice d’arrivo, Piozzi componente e Mengucci giudice in moto, decide di squalificare il secondo arrivato Testi, per scorrettezze in volata, retrocedendolo all’ultimo posto dei 22 corridori che hanno preso parte allo sprint conclusivo.

A nostro modesto avviso, la giuria avrebbe potuto anche soprassedere sulla decisione in questione in primo luogo perché non era stata sollecitata da nessuna protesta o reclamo da parte di alcuno e poi perché la scorrettezza oggetto della sanzione era stata inifluente sul risultato; infatti Mattia Marcelli aveva vinto egualmente mentre il terzo arrivato, l’ucraino Anatoly Kashtan, del Cerone Valle Orco, poi passato al secondo posto tavolino, era stato nettamente superato dal corridore del Team Hopplà e quindi non poteva essere danneggiato da eventuali scorrettezze di chi lo precedeva. Pensiamo insomma che il gesto, per quanto poco regolare, di Testi poteva essere graziato e si poteva chiudere un occhio.

La gara, come quella del giorno avanti di Civitanova, è stata organizzata con grande cura dalla ASD Vega Prefabbricati Montappone, con in testa il team manager Demetrio Iommi, Maurizio Frizzo ed Elpidio Seghetti. Al via 120 corridori in rappresentanza di 17 società.

La prima parte della contesa, sempre molto vivace e combattuta, si svolge su 9 giro pianeggianti di un percorso di km. 7. Soltanto durante il 6° giro riescono a prendere il largo in cinque, Zoppi, Locatelli, Gradinaru, Costanzi ed Acquaviva, il quale più avanti è riassorbito. Dopo i giri piani, i corridori debbono affrontare altri due giri intermedi, con la salita della Mezzina, gremita di pubblico, e al cui primo scollina mento i quattro generosi vengono riassorbiti.

Gli ultimi due giri, oltre alla salita della Mezzina, propongono più avanti una seconda salita, sulla Prov. Fermana, e sulla quale si involano il campione marchigiano Lampa, il polacco Walczak, Orrico e Rebagliati. Il gruppo però non molla e in pianura riprende i quattro fuggitivi. Poi sull’ulima e secondo salita, allo scollinamento del quartiere San Pietro di Monte Urano, guadagnano un breve vantaggio i generosi Rosini e Censori ma anche questa volta in discesa il gruppo dei migliori, ormai ridotto per selezione naturale a non più di trenta corridori, si ricompone e si avvia verso la conclusione in volata sull’ampio viale di Molini di Tenna. Folla anche all’arrivo e volata combattuta e serrata tra poco più di venti corridori. La lotta è molto incerta ma negli ultimi metri prendono un certo vantaggio Mattia Marcelli e Fabio Testi ed è l’ancora 19enne velocista abruzzese a sfrecciare per primo sulla fettuccia d’arrivo. Grazie alla decisione a tavolino della giuria l’ucraino Kashtan può raccogliere lo stesso secondo posto dell’anno prima sullo stesso traguardo di Molini di Tenna.

A giochi fatti, come s’è detto, interviene la sentenza della giuria che finisce per appesantire un po’ il clima del dopocorsa di una giornata di ciclismo che era stata veramente molto bella ed appagante.

 

Ordine d’arrivo:

1°) Marcelli Mattia  (Aran D’Angelo & Antenucci – Farnese)    km. 113  ore 2.45’  media

     km. 41,091

2°) Kashtan Anatoly  (Cerone Valle Orco e Soana)

3°) Viola Michele (Farnese Vini  D’Angelo& Antenucci)

4°) Rosini Domenico  (Futura Team Matricardi)

5°) Rinicella Giovanni  (ASD Saccarelli Carbonio Gomme)

6°) Censori Davide  (S.C. Monturano Civitanova Cascinare)

7°) Bocchiola Giorgio  (Team Colpack)

8°) Marchetti Alessio (Cerone Valle Orco e Soana)

9°) Senni Manuel  (Team Colpack)

10°) Celano Danilo (Team SCAP Foresi Euronics).

              Partiti 120 -  arr. 51.

 

                                             Paolo  Piazzini

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il Team BikeExchange Jayco ha voluto rendere omaggio con un caloroso saluto a Esteban Chaves e agli altri cinque ciclisti che per circostanze diverse, non faranno più parte della squadra  World Tour dalla prossima stagione. "Abbiamo condiviso alti e bassi...


Jakub Mareczko correrà per la Alpecin Fenix. Come già anticipato da tuttobiciweb il corridore bresciano di origini polacche ha finalmente firmato per la formazione Professional belga dei fratelli Roodhooft. Sotto contratto fino al 2023, Mareczko rafforza il gruppo dei velocisti andando...


«Il mio sogno 2022 è partecipare ad un grande giro. In attesa di questo debutto mi sono concesso una vacanza in camper con cui ho scoperto luoghi bellissimi, in Toscana, godendomi i paesaggi ad un ritmo lento. Mi sono divertito....


Quattro dei migliori corridori su pista del mondo sono entrati nella storia del ciclismo conquistando la prima edizione della UCI Track Champions League ha incoronato i suoi primi vincitori della serie. Dopo quattro avvincenti round di gare in tre paesi,...


Una nuova stimolante e affascinante avventura attende il giovane promettente Gabriel Fede. E' lui il primo italiano ad accasarsi al team francese Ag2r Citroen Under23. Il corridore piemontese, classe 2003 di Santa Croce di Vignolo nel Cuneese, dal prossimo anno vestirà...


I video amatoriali spesso finiscono sui social, creando scandali e portando alla fine gli amori degli sportivi: questo è quello che è successo tra Egan Bernal e la sua fidanzata Maria Fernanda Motas, la dottoressa in veterinaria, inseparabile compagna del...


A livello di ricerca il Belgio vuole essere all’avanguardia e negli stessi centri dove si cerca di capire gli effetti del Covid sul cuore degli atleti, si stanno effettuando studi sui Chetoni. Questo è quello che avviene alla Bakala Academy...


Sono in molti a chiedersi quanto guadagna un corridore e chi sia il ciclista più pagato del Word Tour. A soddisfare la curiosità degli appassionati delle due ruote ci ha pensato il quotidiano sportivo Record, che ha reso noti gli...


Esiste una correlazione tra il vaccino Covid-19 e le miocarditi negli atleti? Secondo alcuni studi fatti in Israele e negli Stati Uniti, non si può escludere questa ipotesi, ma al tempo stesso si è visto che anche la malattia può...


Dal catalogo Vodafone per il vostro Natale a due ruote potete pescare l’innovativo Curve, un dispositivo tracker GPS che incorpora una luce posteriore. Si tratta del classico dispositivo all-in-one che offre sicurezza mentre si pedala e può essere utilizzato su qualsiasi bici. per...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI