Dalla Tre Giorni Orobica alle sfide iridate di Offida

| 30/07/2010 | 21:06

La 3 Giorni Orobica ha chiuso i battenti ma l’onda lunga della corsa, splendidamente organizzata dal Team 2003, tocca metaforicamente la riva delle Marche, dove ad Offida dal 5 all'8 agosto si disputeranno i Campionati del Mondo della categoria Juniores. L'entusiasmo per la splendida vittoria dell’australiano Jay McCarthy ha contagiato tutti. Come ha contagiato, in chiave italiana, la grande impresa solitaria in cima alla salita di Bossico di Paolo Bianchini (della Trissa Team Lvf Bornato Franciacorta, la squadra cara a Patrizio Lussana e Antonio Torri, i due patron della 3 Giorni Orobica). Ad Antonio Torri, il presidente del sodalizio organizzatore, il compito di analizzare l'edizione numero undici della corsa.  Per prima cosa bisogna fare un  plauso a tutti i primi cinque della classifica generale, tutti dotati di squadre eccellenti. McCarthy è stato eccezionalmente protetto dai compagni di squadra nella tappa con arrivo a Bossico, hanno veramente dimostrato di saper stringere i denti per portare a casa un risultato di prestigio. La Nazionale Australiana, quella Belga,  sono venute alla nostra corsa per preparare un grandissimo Mondiale: sono convinto che saranno tra le protagoniste a Offida. Stranieri in grande spolvero, con la vittoria dell’australiano e con la splendida volata sul traguardo di Fara Gera d'Adda dell’iridato belga Jasper Stuyven; ma anche italiani capaci di farsi rispettare con due vittorie di tappa (Longo a Trescore Balneario e Bianchini a Bossico, senza dimenticare i due posti d’onori al fotofinish per Massimiliano Coccoli del Team F.lli Giorgi). La 3 Giorni Orobica, ancora una volta, si dimostra un grandissimo banco di prova per chi vuole emergere nella categoria juniores. Io sto a quello che dicono gli addetti ai lavori e i corridori: tutti ci dicono che questa corsa piace ed è la migliore preparazione possibile al Mondiale. Non dimentichiamo che Stuyven lo scorso anno prima ha corso la 3 Giorni Orobica e poi ha indossato la maglia iridata: speriamo che sia un buon viatico per una riconferma. Naturalmente noi tifiamo l'Italia, come Team 2003 abbiamo sperato di avere al via la formazione azzurra, ma erano in ritiro e quindi non è stato possibile averli alla partenza. La domanda è d'obbligo: nonostante la crisi economica la vostra corsa non ha subito contraccolpi. Anzi, edizione dopo edizione, riuscite addirittura a migliorarvi. Merito della vostra lungimiranza nell’allestire e organizzare la competizione, merito delle aziende che vi sono rimaste fedeli. D'altra parte la fedeltà bisogna anche sapersela meritare. Da questo punto di vista, visto l’andamento globale dell’economia, siamo riusciti comunque ad avere ancora i nostri amici al nostro fianco, anzi ne approfitto per ringraziarli tutti. Non abbiamo avuto grossi problemi per recuperare quanto serve per coprire una manifestazione a tappe di questo genere; la nostra speranza è che anche nel futuro si riesca ad avere vicino gli sponsor come quest'anno. Si chiude il sipario, ma il duo Torri-Lussana è già pronto ad aprirne un altro. L'edizione del 2011 l'avete già in testa? L'entusiasmo della tappa di Bossico ci fa pensare che il prossimo anno ci sia ancora lo stesso arrivo in salita. Per il resto è chiaro che le basi sono già state gettate per disegnare le tappe per la 3 Giorni Orobica edizione numero dodici. E sarà, come da tradizione, una corsa da non perdere. Un altro successo. Perché i successi, come la fedeltà degli amici, bisogna saperseli meritare…

Valerio Zeccato


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.

Bel colpo di mercato per la WNT-ROTOR Pro Cycling in vista della prossima stagione: è ufficiale, infatti, la firma di Maria Giulia Confalonieri, ventiseienne brianzola di Seregno, bicampionessa europea della corsa a punti. Una atleta che Dirk Baldinger, direttore sportivo...


Dopo l'omologazione, senza provvedimenti, della gara 87° Circuito Molinese del 5 ottobre scorso che è costata la vita a Giovanni Iannelli, la sua squadra ha proposto formale reclamo alla Corte Sportiva di Appello della Federazione Ciclistica Italiana.L'A.S.D. CIPRIANI E GESTRI –...


Dalla continua e proficua sinergia tra il Settore Studi della Federazione Ciclistica Italiana, l'Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani e la Lega Ciclismo Professionistico si è sviluppata l'organizzazione del tradizionale incontro formativo volto alla cultura della formazione in gara e fuori gara...


Lo staff tecnico azzurro del ciclismo ha reso omaggio alla memoria di Franco Ballerini al cimitero di Casalguidi e di Alfredo Martini a Sesto Fiorentino. Una cerimonia ormai tradizionale per ricordare due figure indimenticabili. Il gruppo si è ritrovato presso...


Un piccolo errore, una foto voluta, un caso o un'anticipazione? Potete scatenarvi anche voi e divertirvi con le ipotesi sul futuro di Rohan Dennis. Il campione del mondo della crono ha postato questa mattina una foto scattata mentre gioca con...


C'è la firma del tedesco Thomas Lienert sulla prima tappa del Tour du Senegal, la Kolda-Ziguinchor di 185 chilometri. Lienert ha regolato in volata i quattro compagni di fuga, secondo posto per l'altro tedesco Hermann Keller e terzo per lo...


A trentanove anni da poco compiuti, Samuel Dumoulin cambia strada ma non ha intenzione di fermarsi. Professionista dal 2002 - tre sole le maglie indossate, quella della Jean Delatour nel 2002 e 2003, quella della AG2R in due momenti e...


Dal punto di vista sportivo, il 2019 è stato un grande anno per Davide Cimolai: quattro vittorie con la maglia della Israel Academy Cicli De Rosa, un ruolo importante in chiave azzurra e unrendmento costante ad alto livello. Una stagione...


Nel sangue di Francesca Barale scorrono i geni del ciclismo: papà Florido e nonno Germano, entrambi ex professionisti, hanno aperto la strada alla giovane campionessa del Pedale Ossolano che ha conquistato l'Oscar tuttoBICI Allieve Gran Premio Mapei al termine di...


A Ospitaletto di Marcaria, nel Mantovano, è andata in scena la prima prova del Trofeo Lombardia di Ciclocross che ha visto alla partenza 163 atleti di tutte le categorie. Tra gli elite da registrare la doppietta del Development Cycling Guerciotti...


VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155

[X] Il nostro sito web utilizza i cookies (piccoli file salvati sul tuo hard disk) per migliorare la navigazione, analizzare l'accesso alle pagine web e personalizzare i propri servizi. L'utente è consapevole che, se esplora il nostro sito web, accetta l'utilizzo dei cookies.
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy