GIRO DELLA VALLE D'AOSTA, PRESENTATO IL PERCORSO NEL RICORDO DEI DUE STORICI PATRON RAMIRES E SARTO

DILETTANTI | 18/06/2024 | 08:17
28 squadre, provenienti da 13 nazioni, in rappresentanza di 4 continenti: da qui, dopo cinque giorni di gara, usciranno i protagonisti del 60° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d'Aosta - Mont Blanc, presentato lunedì 17 giugno a Châtillon presso l'auditorium della CVA Spa.
La Società Ciclistica Valdostana ha così avuto modo di presentare la storica sessantesima edizione della sua corsa a tappe, non prima di aver commossamente e doverosamente ricordato due dei suoi patron storici come Nino Ramires e Vasco Sarto, entrambi recentemente scomparsi a pochi giorni di distanza tra di loro.
Anche nel loro ricordo, dunque, si correrà dal 17 al 21 luglio, con cinque tappe a cavallo tra Francia, Valle d'Aosta e Piemonte, per un totale di 559 chilometri e 13.000 metri di dislivello.
Si partirà mercoledì 17 luglio dalla Francia con la tappa Saint Gervais Mont Blanc - Passy, frazione breve (40 chilometri) con circuito sulle strade che ospiteranno i Campionati del Mondo di ciclismo nel 2027 e arrivo in salita a Plaine Joux. Il giorno successivo, giovedì 18 luglio, partenza in Valle d'Aosta da Verrès e arrivo in Piemonte a Borgofranco d'Ivrea dopo 127 chilometri.
La terza tappa, venerdì 19 luglio, sarà la Sarre - Pré Saint Didier, 129 chilometri di lunghezza con le salite di Verrogne, del Colle San Carlo e l'arrivo in salita al Verrand. Sabato 20 luglio, quindi, sarà la volta della frazione Saint Vincent - Ayas (Champoluc), "tappone" da 163 chilometri ricco di salite (Payé, Perloz, Col d'Arlaz, Col Tzecore e Col de Joux). Giornata conclusiva, quindi, con la collaudata frazione Valtournenche - Breuil Cervinia di 95 chilometri e il Col Saint Pantaléon da scalare prima dell'ascesa finale verso il Breuil. 
A fare da "padrino" alla manifestazione e a svelare i dettagli delle tappe ci ha pensato un campione come Claudio Chiappucci, anch'egli protagonista in gioventù sulle strade del Giro della Valle d'Aosta (terzo nella classifica finale del 1984).
Riflettori puntati, poi, sulle maglie, realizzate dalla Velo+, che contraddistingueranno i leaders delle varie classifiche in corsa: la Maglia Gialla CVA per la classifica generale, la Maglia Bianca/Blu a pois Eaux Valdotaines per i gran premi della montagna, la Maglia Blu Regione Valle d'Aosta per la classifica a punti, la Maglia Rossa/Bianca Conseil Départemental Haute Savoie per gli sprint catch e la Maglia Bianca Cervino Ski Paradise per i corridori Under 20.

 


Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
TEAM DSM-FIRMECH POSTNL. 6. Partono con il botto, con la vittoria di tappa sulle calde e assolate strade di Rimini, messa a festa per il Tour, e che festa, che emozione, che bellezza di sublime bellezza. Bello giallo e incredulo...


Tre settimane dopo la storica partenza da Firenze, Il Tour de France 2024 ha vissuto oggi l’ultimo “capitolo”, una sfida contro il tempo tra il Principato di Monaco e Nizza di 33, 7 che ha incoronato Tadej Pogacar come re,...


Jarno Widar vince il Giro della Valle d’Aosta, sul traguardo di Cervinia la tappa va a Arias Torres (Uae). Widar si presenta ai duecento metri dall’arrivo con Dostiyev, vincitore della prima frazione e davvero l’uomo che meglio ha saputo resistere...


Una maglia importante in una prestigiosa vetrina internazionale per Under 23. Il Team Biesse Carrera brilla al Giro della Val d'Aosta, terminato oggi e dove il toscano Tommaso Dati (classe 2002) si è aggiudicato la classifica finale dei Traguardi volanti,...


Si è concluso oggi a Selve di Teolo, nel Padovano, il Giro del Veneto categoria juniores. La frazione conclusiva è stata conquistata allo sprint dall'azzurro Alessio Magagnotti, della Autozai Contri, che ha regolato Riccardo Fabbro (Industrial Forniture Moro C&G Capital)...


Un brindisi al Muro, che l’ha accolto trionfalmente il 25 maggio, nella penultima tappa dell’edizione numero 107 del Giro d’Italia. E, soprattutto, un brindisi a lui, che ha scelto Ca’ del Poggio per festeggiare – ieri, sabato 20 luglio -...


L’imbattibile Tadej Pogacar in fondo alla classifica di una corsa? Sembrerebbe impossibile, eppure c’è stato un tempo in cui le prendeva... e come se le prendeva. Una cosa che sembrerebbe incredibile, soprattutto oggi che si appresta a vincere il suo...


Un Tour storico come quello del 2024 si chiude con un'altra pagina di storia: per la prima volta in 111 edizioni, infatti, la Grande Boucle non si concluderà a Parigi. La capitale, che da giovedì ha cominciato ad accogliere gli...


Raffica di statistiche sulla ventesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 6+5: POGACAR INFRANGE UNA NUOVA BARRIERA Con una 5a vittoria di tappa al Tour de France, dopo averne vinte 6 al Giro...


Una normale giornata di allenamento in quota - la Soudal Quick Step è in ritiro al Passo San Pellegrino con Julian Alaphilippe, Ayco Bastiaens, Gil Gelders, Antoine Huby, William Junior Lecerf, Paul Magnier, Tim Merlier, Pepijn Reinderink, Pieter Serry, Martin...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi