GIRO NEXT GEN. BIS DI MAGNIER A BORGOMANERO! 3° D'AMATO. GALLERY

DILETTANTI | 12/06/2024 | 15:42
di Carlo Malvestio

Seconda volata e seconda vittoria per Paul Magnier al Giro Next Gen 2024. Il talentuoso francese ha vinto abbastanza nettamente sul traguardo di Borgomanero, anticipando Tim Torn Teutenberg (Lidl-Trek) e Andrea D'Amato (Biesse-Carrera), che nulla hanno potuto contro lo strapotere dell'atleta della Soudal-QuickStep, che ricordiamo aver già vinto anche tra i professionisti. Tra gli italiani Top 10 anche per Lorenzo Peschi (General Store), quarto, Lorenzo Conforti (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè), sesto, e Nicolò Arrighetti (Biesse-Carrera), nono. Jarno Widar (Lotto Dstny) rimane senza problemi in maglia rosa.


L'inizio di tappa è super-intenso, si viaggia a 50 km/h, e dopo 40 km di bagarre riescono ad andare via José Muñiz (Petrolike), Ugo Fabries (Trinity) e Marco Di Bernardo (UC Trevigiani - Energiapura Marchiol) che però, a sorpresa, si rialzano dopo aver guadagnato 1'30" sul gruppo. 


Ripresi a 90 km dall'arrivo, ci provano prima Filippo D'Aiuto (General Store) e Pietro Dapporto (Team Technipes #inEmiliaRomagna), con Lorenzo Ferroni (Campana Imballaggi Geo&Tex Trentino) che rimane nel mezzo per un po' di chilometri, e poi, una volta ripresi dopo il GPM di Traversagna, ha attaccato Niklas Behrens (Lidl-Trek) all'inizio del circuito finale di Borgomanero da ripetere due volte. Intanto, Mathys Rondel (Tudor) finiva per terra ed era costretto ad un lungo inseguimento sul gruppo lanciato a tutta velocità.

Behrens è stato ripreso a 8 km dall'arrivo, quando Soudal e Wanty hanno preso in mano le redini del gruppo, pilotandolo alla volata finale, nonostante un nuovo tentativo di D'Aiuto e Tommaso Dati (Biesse-Carrera), stoppati in vista dell'ultimo chilometro. Allo sprint Magnier ha dimostrato una volta di più tutto il suo talento, facendo capire perché è già vincente anche tra i professionisti.

Per rivivere la cronaca diretta CLICCA QUI

ORDINE D'ARRIVO

1. Paul Magnier (Soudal-QuickStep) in 3h02'43"
2. Tim Torn Teutenberg (Lidl-Trek) s.t.
3. Andrea D'Amato (Biesse-Carrera) s.t.
4. Lorenzo Peschi (General Store) s.t.
5. Cesar Macias (Petrolike) s.t.
6. Lorenzo Conforti (VF Group-Bardiani CSF-Faizanè) s.t.
7. Matthew Brennan (Team Visma | Lease a Bike) s.t.
8. Zeno Moonen (Wanty-ReUz-Technord) s.t.
9. Nicolò Arrighetti (Biesse-Carrera) s.t.
10. Rasmus Pedersen (Decathlon AG2R La Mondiale) s.t.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Le lacrime e il lungo abbraccio con la moglie Trine: questa è l’immagine di Jonas Vingegaard dopo il traguardo a Isola 2000. Il danese che il Tour lo ha vinto già due volte, nella diciannovesima tappa si è arreso, ammettendo...


Qualcuno lo ha definito il nuovo Cannibale, perché non ha lasciato vittorie a nessuno. Lo sloveno domenica a Nizza salirà sul podio del vincitore e per lui questo sarà il terzo successo finale al Tour de France. «Quando Simon Yates,...


L'ultima tappa in linea della Grande Boucle numero 111 ha caratteristiche che ricordano quelle di ieri - chilometraggio contenuto e ben quattro gpm - anche se non si toccano i picchi altimetri del Vars e del Col de la Bonette....


Raffica di statistiche sulla diciannovesima tappa del Tour de France, redatte da Michele Merlino e dall'NTT Daily Stat. 15: POGACAR EGUAGLIA CAVENDISH E SUPERA MERCKX Con la 15ª vittoria di tappa, Tadej Pogacar raggiunge Freddy Maertens al 12º posto della...


Due ore dopo le donne, sabato 27 luglio sullo stesso identico percorso verranno assegnate le medaglie della crono individuale maschile. Ricordiamo che il tracciato misura 32, 4 chilometri, parte e termina nel cuore di Parigi ed è completamente pianeggiante, destinato...


Sarà la prima medaglia in assoluto per il ciclismo ai Giochi Olimpici di Parigi 2024: la cronometro su strada femminile aprirà la corsa all'oro per il mondo delle due ruote. L'appuntamento è fissato per sabato 27 luglio alle 14.30: per...


Chi pensava o sognava l’impresa impossibile, affermando che il Tour era ancora aperto è servito. Che oggi Tadej Pogacar arrivasse solo era una sentenza già scritta. Infermabile. Imbattibile. Però sentiamo se anche Mario Cipollini è dello stesso parere. Cipo, che...


La Status 2 di Specialized non è una bici comune. Anche se riceve lo stesso livello di ingegneria delle nostre Stumpjumper o Epic,  la differenza sta nella sua intenzione. Progettata per essere semplice e pronta a tutto, la Status 2 offre prestazioni eccezionali...


Dopo il terzo posto conquistato ieri da Rachele Barbieri al termine della prima tappa in linea, le atlete italiane continuano ad essere protagoniste del Baloise Ladies Tour. Sul traguardo di Zulte, dove si è conclusa la tappa odierna, Sara Fiorin...


Matteo Jorgenson e Wilco Kelderman hanno avuto il via libera dalla squadra per andare a conquistare la tappa, ma di fronte ad uno straordinario Tadej Pogacar, i loro piani sono saltati nel finale. Lo statunitense della Visma-Lease a Bike fino...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi