DELFINATO. MAXI CADUTA, TAPPA NEUTRALIZZATA A 21 KM DALL'ARRIVO. VIDEO

PROFESSIONISTI | 06/06/2024 | 14:29
di Danilo Viganò

Più di mezzo gruppo a terra al Delfinato, e quinta tappa da Amplepuis a Saint-Priest di 200,2 km neutralizzata. Il gruppo sarà scortato dalla polizia fino al traguardo. Una maxi caduta a 21 chilometri dall'arrivo, su un rettilineo completamente dritto, coinvolge il 60% degli atleti tra cui Evenepoel, Roglic e Ayuso per fortuna senza conseguenze di rilievo. Difficile capire la dinamica di questo nuovo incidente che ha costretto gli organizzatori a fermare subito la gara per ragioni di sicurezza. Forse un tratto di strada viscido, o uno sbandamento di troppo, tant'è che i corridori sono saltati come birilli alcuni dei quali sicuramente con conseguenza abbastanza serie. In quel momento al comando della corsa c'erano i fuggitivi La Berre e Bayer con 23" di vantaggio sul gruppo.


Tra i corridori finiti a terra gli olandesi Steven Kruijswijk e Dylan van Baarle, entrambi della Visma | Lease a Bike, sono stati costretti al ritiro. Con loro anche Milan Menten della Lotto Dstny.


Copyright © TBW
COMMENTI
Rettilineo
6 giugno 2024 15:39 Arrivo1991
A conferma che si cade sempre. Ora,come in passato. Ma ora va di moda cercare le colpe altrove..m

A mio avviso
6 giugno 2024 15:54 pickett
Fino a pochi anni fa,a 20 km dal traguardo il gruppoera già da tempo in fila indiana.Oggi stanno tutti intruppati fino ai meno 5,basta che cada uno ed é una strage.

Critiche
6 giugno 2024 16:42 Stef83
Senza che si tirino in ballo cavolate.... La strada era come olio, probabilmente non pioveva da tempo, la colpa non è di nessuno, succede e basta!

Stef83
6 giugno 2024 18:28 Ale1960
Hai ragione. Era come pedalare sull'orlo. Purtroppo era tanto che non pioveva. Stavolta,inutile cercare un capo espiatorio.

@ stef83
6 giugno 2024 18:33 Cicorececconi
Al solito, come per Mohoric ( da te visto quando non correva ) parli a caso. Ha buttato giu' tanta di quell'acqua in quelle zone, negli ultimi mesi, che non hai un'idea. Ma tu ovviamente,parli senza sapere.

purtroppo succede
6 giugno 2024 19:08 AleC
per fortuna quasi tutti se la sono cavata con una scivolata relativamente innocua. decisione sensata quella di annullare la tappa

chi ha corso
6 giugno 2024 19:11 geom54
sa che quando piove l'attenzione deve ancora essere maggiore

Classica strada
6 giugno 2024 19:17 Bullet
Classica strada francese a schiena d'asino, si capisce dal fatto che scivolando son finiti tutti a bordo strada, se freni in centro vai giù come un birillo con la striscia fresca poi.

@ stef83
6 giugno 2024 19:24 Cicorececconi
A parte la figura, guarda qui : https://it.weatherspark.com/y/50304/Condizioni-meteorologiche-medie-a-Saint-Priest-Francia-tutto-l'anno ( e chi scrive ci ha viaggiato li tra fine aprile e meta' maggio )

Cicorececconi
6 giugno 2024 19:53 Stef83
Comunque, anche meno..... Stai rilassato! Saluti....

Nuova moda
6 giugno 2024 19:55 Albertone
Per chi ha visto,erano in rettilineo. Adesso va di moda dare la colpa di disattenzioni pure a tutti, tranne che ai corridori stessi. Ottimo

Cicorececconi
6 giugno 2024 19:57 Stef83
Se si deve avere un unico parere e non si può dire qualcosa di diverso dal suo pensiero, a casa mia si chiama dittatura....Buona serata-Stefano Capponi

Nessuno
6 giugno 2024 20:19 JeanRobic
Nessuno credo avrò il coraggio di protestare in stile Mister G nella tappa di Napoli, vero? Lì hanno rischiato la vita mentre oggi no.

Caduta strana
6 giugno 2024 21:08 alfiobluesman
Quello che e' sicuro è che non è un problema di poca pioggia, li ha piovuto tanto. I telecronisti RAI non riuscivano a trovare una spiegazione e Garzelli qualche km in bici lo ha fatto in passato.... Spiace tanto per i corridori che si sono fatti male

Bullet
7 giugno 2024 00:16 Frank46
Hai ragione la strada era a schiena d'asino. Molte Strade in qualsiasi posto del mondo sono fatte così, serve per fare defluire l'acqua.
Ma hai mai visto per questo motivo andare tutti sulle uova ad ogni discesa per poi cadere in pieno rettilineo tutti quanti? E non stavano neanche andando fortissimo.

Come dice Garzelli viene in mente solo un precedente però era dovuto alle scritte sull'asfalto fatte con una vernice che diventava sapone con un po' di acqua.
Altro esempio di strada scivolosa sarebbe quando non piove da tanto ma non era questo il caso.

Bisogna interrogarsi sulle pressioni delle gomme e sui materiali utilizzati. Si pensa solo a generare meno attrito possibile con l'asfalto e va a finire che le ruote ne generano di meno di attrito ma i corridori se tutto fila liscio si scartavetrano un bel po'.

Si può dire
7 giugno 2024 08:01 Bicio2702
quello che si vuole, ma non è possibile andare ai 70 in una strada in discesa e allagata e rimanere indenni, per quanto bravi a guidare e buoni che siano i copertoni.
Si vede che i corridori di oggi si credono immortali...

Da approfondire
7 giugno 2024 13:06 italia
Caduta strana in quanto i prof scivolava o a lungo; quindi e evidente che l'asfalto era oleoso anzi discretamente oleoso; avrei fatto un campionatura dell'asfalto per verificare se c'era olio di che tipo e soprattutto .... come ci è arrivato ...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
E' morto questa mattina, proprio nel giorno della presentazione del Giro della Valle d'Aosta, Vasco Sarto, ex presidente della Società Ciclistica Valdostana che aveva preso in mano le redini della corsa a tappe dopo Giovanni “Nino” Ramires, morto venerdì scorso....


Sono in corso di svolgimento al velodromo Sacchi di Firenze i Campionati Italiani su pista juniores maschile e femminile. I primi titoli assegnati riguardano la velocità a squadre. In campo maschile medaglia d'oro alla Lombardia con Alessandro Bielli (Bmx Ciclistica...


Neve Bradbury sta vivendo un sogno che fa fatica a raccontare: oggi nella terza frazione del Tour de Suisse Women ha vinto la sua prima corsa da pro in un modo che sicuramente non avrebbe mai immaginato. A Champagne la...


Grande impresa delle ragazze della Canyon // SRAM nella terza tappa - la Vevey - Champagne di 125, 6 km - del Tour de Suisse Women. Splendida azione di squadra e arrivo in parata per Kasia Niewiadoma e Neve Bradbury...


Ieri pomeriggio a Faenza, Manuele Tarozzi ha sposato la sua Silvia. Il professionista della VF Group Bardiani CSF Faizanè è dunque convolato a nozze unendosi in matrimonio con Silvia Ceroni. Con i genitori degli sposi, parenti, amici non sono voluti...


L'Union Cycliste Internationale (UCI) e Warner Bros. Discovery (WBD) Sports Europe hanno scelato il calendario della UCI Track Champions League 2024. La quarta edizione della serie si disputerà su cinque round organizzati in tre prestigiose sedi. La competizione prenderà il...


Domani, martedì 18 giugno, alle 12.30 nella Galleria dei Presidenti di Montecitorio si inaugura la mostra dedicata alle maglie più rappresentative del ciclismo italiano. Partecipano: il Presidente della Camera dei deputati Lorenzo Fontana, il Ministro per lo Sport e i...


Il conto alla rovescia si sta ultimando e l’ora X si sta avvicinando rapidamente in casa Visma Lease a Bike. Mancano ormai 13 giorni al via del Tour de France e ancora meno al giorno dell’annuncio della formazione che affronterà...


Adam Yates è il re del Tour de Suisse: ieri a Villars Sur Ollon ha messo la ciliegina sulla torta in una settimana magica per la Uae Team Emirates che ha dominato le ultime 4 giornate. Eppure soltanto nella penultima...


Sabato l’avevamo visto arrivare in parata lasciando la vittoria al compagno di squadra Adam Yates, ma ieri al Tour de Suisse il protagonista numero uno è stato Joao Almeida che si è preso la cronometro conclusiva della corsa elvetica rispettando...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi