TOUR OF RWANDA. SFRECCIA LECERF DAVANTI A RESTREPO, VILLA E' QUARTO

PROFESSIONISTI | 21/02/2024 | 12:55
di Nicolò Vallone

Ancora un arrivo allo sprint per un gruppetto di protagonisti, ancora un successo firmato Soudal Quick Step Devo Team: la Karongi - Rubavu di 93 km, quarta tappa del Tour du Rwanda, ha visto la vittoria di William Lecerf che ha preceduto il vincitore di ieri Jhonatan Restrepo (Polti Kometa) e il francese Julien Simon (Total Energies, molto attiva quest'oggi) con Giacomo Villa (Bingoal) quarto e ancora una volta tra i migliori.


L’olandese Pepijn Reinderink, anche lui in forza alla Soudal Quick Step Devo Team, conserva la maglia di leader della classifica generale.


LA CORSA. La frazione più "densa" della corsa africana, una vasca verso nord sul versante ruandese del lago Kivu, vede un attacco riassorbito di Chris Froome (Israel Premier Tech) sulla prima salita di giornata e uno più riuscito di Pierre Latour (Total Energies) sulla seconda. Il corridore francese passa in solitaria pure il terzo e il quarto GPM di giornata, con Yoel Habteab (Bike Aid) che in testa al gruppo sprinta con Lennert Teugels (Bingoal) a difendere punti preziosi per mantenere la maglia degli scalatori.

Proprio sulla sommità di Kinihira (cat.1) a 30 km dall'arrivo, un altro francese prende l'iniziativa: è Brieuc Rolland (Groupama Continental) che in discesa va a riprendere e sorpassare di gran carriera Latour. Sull'ultimo strappo ai -10km però la Polti Kometa fa partire il forcing e Rolland viene ripreso a un paio di chilometri dalla conclusione, con l'epilogo descritto in apertura.

Domani è in programma la cronometro di 13 chilometri che disegnerà la classifica.

Così Lecerf, vincitore pochi mesi fa del Piccolo Lombardia: «Non ho parole, è la prima vittoria tra i professionisti! La squadra ha fatto un super lavoro per riprendere i due corridori francesi e in volata abbiamo dimostrato l'ottima condizione mia e dei compagni, questa è una gara difficile da controllare e siamo riusciti sia a tenere Reinderink coi migliori che a sprintare perfettamente.»

ORDINE D'ARRIVO

1. Lecerf William Junior (Soudal Quick-Step Devo Team) in 2:19:22
2. Restrepo Jhonatan (Team Polti Kometa)
3. Simon Julien (TotalEnergies)
4. Villa Giacomo (Bingoal WB)
5. Reinderink Pepijn (Soudal Quick-Step Devo Team)
6. Blackmore Joseph (Israel-Premier Tech)
7. Askey Ben (Groupama-FDJ Conti)
8. Kudus Merhawi (Eritrea)
9. Meens Johan (Bingoal WB)
10. Arefayne Aklilu (Eritrea)

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Non sono arrivate medaglie per la nazionale italiana nella seconda giornata di gara della prova di Nation's Cup che si sta disputando a Milton, in Canada.  Il miglior risultato è stato il quarto posto di Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini...


L’Amstel Gold Race è la più importante corsa dei Paesi Bassi ed è anche la prima corsa del famoso Trittico delle Ardenne, che dopo la classica olandese prosegue con Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. E’ questa una gara in cui i...


Una famiglia francese nata per correre e destinata a lasciare segni importanti nella storia del ciclismo. L'ultimo rampollo di casa Martinez è Lenny, che a soli 20 anni sta bruciando le tappe e punta a diventare uno fra i più...


La VF Group Bardiani-CSF Faizanè ha scelto i 7 uomini per il Tour of the Alps, in programma dal 15 al 19 aprile. Con i suoi 13, 250 metri di dislivello complessivi per 5 tappe, è la corsa per eccellenza...


Da Maastricht alla periferia di Valkenburg, 157 chilometri, 21 côtes da superare, 140 corridori che promettono spettacolo: ecco a voi l’Amstel Gold Race. La gara della birra, unica classica che si svolge nei Paesi Bassi, festeggia quest’anno la sua decima...


Nell’ultimo decennio il rapporto dei corridori italiani con il Tour of the Alps non è stato particolarmente idilliaco, anzi. L’ultima vittoria risale al 2013, neanche a dirlo con Vincenzo Nibali, quando la corsa si chiamava ancora Giro del Trentino (l’odierna...


Due figli d'arte che sono anche due padri d'arte, due famiglie legate a filo doppio - meglio dire, indissolubile - allo sport del ciclismo. Sulle strade del Giro d'Abruzzo Juniores, corsa a tappe che si concluderà proprio oggi, abbiamo incontrato...


1974-2024: sono passati 50 anni da quando dei baldi quindicenni si cimentavano nella Categoria Esordienti. Quei ragazzi di ieri si sono ritrovati in 16 intorno ad un tavolo nelle sale della trattoria Stefan, grazie al lavoro di Stefano al quale...


Dagli specialisti del settore CST Tires arriva una bella novità che farà gola agli appassionati di DH, infatti, è ora disponibile il nuovo pneumatico Gravateer, il prodotto giusto per sfidare la gravità per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Un appuntamento da segnare in agenda e, se siete in zona, da non perdere. Sabato 20 aprile a Crescentino, in provincia di Vercelli, la Trattoria “da Ricky“, conosciuta come il ritrovo dei ciclisti, ospiterà due grandi campioni. Alle 18, infatti,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi