LEFEVERE. «TROPPE FESTE, TROPPO ALCOL, TROPPA INFLUENZA DA MARION: ALAPHILIPPE DEVE VOLTARE PAGINA»

PROFESSIONISTI | 21/02/2024 | 10:21
di tuttobiciweb

Patrick Lefevere non le ha mai mandate a dire a Julian Alaphilippe e ancora una volta punta il dito contro il due volte campione del mondo. In una intervista concessa a HUMO, il general manager della Soudal Quick Step è andato dritto al bersaglio: «Julian è un bravo ragazzo, ma dopo aver firmato il suo mega contratto non è stato più al suo livello. Man mano che invecchi, devi fare più attenzione, devi allenarti più duramente e non puoi vivere sugli allori. Ora Julian deve fare questo passaggio, deve svoltare e tornare a lottare per traguardi importanti».


Alaphilippe ha dovuto fre i conti in questi tre anni con gli infortuni, ma secondo Lefevere c'è dell'altro. «Troppe feste, troppo alcol… Julian è seriamente condizionato da Marion Rousse (la sua compagna, ndr). Forse troppo. Julian è come un cane giovane e pieno di energia, ogni tanto bisogna lasciarlo scorazzare nel cortile, ma bisogna anche porgli i limiti, insegnargli "fin qui e non oltre"».


Lefevere non dice queste cose solo alla stampa: «Gli ho parlato a novembre dello scorso anno, alla presenza di Marion e del suo manager Dries Smets. Ho detto: "Non può continuare così. Se sbagli ancora una volta, ti licenzierò su due piedi". Il messaggio è stato ricevuto e Julian sta tornando a pedalare come una volta».

Non è la prima volta che Lefevere richiama all'ordine il due volte campione del mondo, soprattutto alla luce del contratto oneroso che ha firmato il corridore e delle difficoltà che il team ha incontrato negli ultimi mesi, come provano le trattative di fusione con diversi altri team che sono state portate avanti nella passata stagione.

Alaphilippe ha iniziato questa stagione on la trasferta in Australia che lo ha visto chiudere al sesto posto il Santos Tour Down Under con una bella prestazione a Willunga Hill dove è arrivato quarto. Ora lo aspetta sabato al Omloop Het Nieuwsblad, poi il 2 marzo la Strade Bianche, quindi la Milano-Sanremo e il Fiandre per arrivare poi al Giro d’Italia.

Copyright © TBW
COMMENTI
Il meglio e' andato
21 febbraio 2024 14:26 Albertone
Ciclisticamente e' in zona d'ombra da 2 anni pieni. Difficile risalire, anche se Lefevre sbaglia a citare la compagna

Troppi infortuni
21 febbraio 2024 15:40 Angliru
Troppi infortuni lo hanno relegato a compiti di seconda fascia. Spero possa risalire la china

La vedo dura
21 febbraio 2024 18:05 Andrella73
La vedo dura perché gli anni passano ma soprattutto perché si vede chiaramente che in corsa non riesce più a stringere i denti come un tempo...qualche anno fa quando era a tutta la sua convinzione gli dava ancora la forza di scattare, oggi molla ancora prima di essere al massimo

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Non sono arrivate medaglie per la nazionale italiana nella seconda giornata di gara della prova di Nation's Cup che si sta disputando a Milton, in Canada.  Il miglior risultato è stato il quarto posto di Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini...


L’Amstel Gold Race è la più importante corsa dei Paesi Bassi ed è anche la prima corsa del famoso Trittico delle Ardenne, che dopo la classica olandese prosegue con Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi. per seguire il racconto in diretta dell'intera...


Una famiglia francese nata per correre e destinata a lasciare segni importanti nella storia del ciclismo. L'ultimo rampollo di casa Martinez è Lenny, che a soli 20 anni sta bruciando le tappe e punta a diventare uno fra i più...


La VF Group Bardiani-CSF Faizanè ha scelto i 7 uomini per il Tour of the Alps, in programma dal 15 al 19 aprile. Con i suoi 13, 250 metri di dislivello complessivi per 5 tappe, è la corsa per eccellenza...


Da Maastricht alla periferia di Valkenburg, 157 chilometri, 21 côtes da superare, 140 corridori che promettono spettacolo: ecco a voi l’Amstel Gold Race. La gara della birra, unica classica che si svolge nei Paesi Bassi, festeggia quest’anno la sua decima...


Nell’ultimo decennio il rapporto dei corridori italiani con il Tour of the Alps non è stato particolarmente idilliaco, anzi. L’ultima vittoria risale al 2013, neanche a dirlo con Vincenzo Nibali, quando la corsa si chiamava ancora Giro del Trentino (l’odierna...


Due figli d'arte che sono anche due padri d'arte, due famiglie legate a filo doppio - meglio dire, indissolubile - allo sport del ciclismo. Sulle strade del Giro d'Abruzzo Juniores, corsa a tappe che si concluderà proprio oggi, abbiamo incontrato...


1974-2024: sono passati 50 anni da quando dei baldi quindicenni si cimentavano nella Categoria Esordienti. Quei ragazzi di ieri si sono ritrovati in 16 intorno ad un tavolo nelle sale della trattoria Stefan, grazie al lavoro di Stefano al quale...


Dagli specialisti del settore CST Tires arriva una bella novità che farà gola agli appassionati di DH, infatti, è ora disponibile il nuovo pneumatico Gravateer, il prodotto giusto per sfidare la gravità per proseguire nella lettura vai su tuttobicitech.it  


Un appuntamento da segnare in agenda e, se siete in zona, da non perdere. Sabato 20 aprile a Crescentino, in provincia di Vercelli, la Trattoria “da Ricky“, conosciuta come il ritrovo dei ciclisti, ospiterà due grandi campioni. Alle 18, infatti,...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi