FIRENZE ABBRACCIA IL TOUR, MILANO NON AMA LA SANREMO: IL VIA DALLA CERTOSA DI PAVIA?

PROFESSIONISTI | 25/10/2023 | 09:44
di Pier Augusto Stagi

Il Tour che parte da Firenze e la Milano-Sanremo che dopo essere partita quest’anno per la prima volta da Abbiategrasso potrebbe scattare dalla Certosa di Pavia. La prima notizia è certa, certissima e sarà certificato questa mattina dal Palais des Congrès di Parigi, dove Christian Pruhdomme, numero uno di ASO, mostrerà al mondo intero l’edizione numero 111 della corsa più importante al mondo.


La Grand Depart è dedicata all’Italia per celebrare i 100 anni dalla prima vittoria di un italiano alla Grande Boucle: Ottavio Bottecchia che nel 1924 indossò la maglia gialla dalla prima all’ultima tappa. Sarà una grande partenza dedicata a Gino Bartali e alla sua Firenze con la frazione di 205 km che dal capoluogo toscano porterà la corsa gialla a Rimini. La seconda frazione sarà un omaggio Marco Pantani con i 200 km da Cesenatico a Bologna e poi si salirà in Pimonte per rendere un saluto a Fausto Coppi ma anche a Vincenzo Nibali ultimo vincitore italiano della Grande Boucle nel 2014 e che a Torino nel 2016 conquistò il suo secondo Giro d’Italia.  Il primo luglio da Piacenza si arriverà a Torino dopo 225 km e il giorno dopo da Pinerolo si entrerà in Francia, con il traguardo a Valloire. L’arrivo finale della corsa a causa delle Olimpiadi non sarà a Parigi, ma a Nizza sulla costa Azzurra, con una cronometro individuale che vedrà i corridori prendere il via da Monaco.


Per la Sanremo, invece, sono in corso ancora interlocuzioni e trattative. Rcs Sport sta vagliando e studiando ogni possibilità: non le mancano di certo le proposte. Ormai il Giro, come il Tour e la Sanremo sono brand d’esportazione, veicoli eccezionali di promozione, che però a quanto pare interessa poco a Milano, che al di là dell’autunno appena iniziato, si mostra sempre più fredda. Londra ha usato il ciclismo per promuovere la mobilità leggera, Milano vuole una città in bicicletta ma fa ben poco per il ciclismo e, soprattutto, fa piste ciclabili improponibili e a cuor leggero. Il Tour partirà dall’Italia, la Sanremo non finirà a Mentone: almeno per adesso.

da Il Giornale

Copyright © TBW
COMMENTI
Milano non ama nemmeno il Giro!
25 ottobre 2023 11:45 FrancoPersico
... o sbaglio?

Meglio
25 ottobre 2023 12:55 lupin3
La partenza dalla città piu anti ciclistica d'Italia é di una tristezza infinita

Rispecchia la realtà del nostro ciclismo
25 ottobre 2023 13:13 Bullet
Ogni anno un luogo di partenza nuovo per la Sanremo...evviva...poi però arrivano i francesi a rendere omaggio a chi ha fatto la storia del ciclismo italiano...tutto nella norma.

VI STUPITE?
25 ottobre 2023 14:00 kisio
vi stupite? lo scorso anno tra sindaco e assessore hanno cercato di coglionare tutti rimbalzandosi le motivazioni tra non so , carenza di polizia locale, eventi ravvicinati.......
non vado oltre perchè poi mi cancellano il post....

Eh, purtroppo....
26 ottobre 2023 04:18 tinapica
Le cose stanno proprio così: a Milano delle tradizioni si fa carta straccia. Da sempre, ma con queste ultime Giunte Municipali questa mentalità ha subita una drastica accelerazione (basti vedere gli scempi urbanistici alti centinaia di metri che spuntano ovunque in Città, in attesa di quelli in blocco che verranno giustificati con le prossime Olimpiadi invernali, usate solo come scusa per l'ennesima colata di cemento).
Intanto, già che sto scrivendo, mi permetto di suggerire a Stagi che la partenza da Firenze, oltre ovviamente a Bartali, sarà un doveroso omaggio-ricordo anche per Gastone Nencini.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il giorno dopo l’Amstel Gold Race il vento del nord porta con sé rumors di mercato che riguardano Demi Vollering. La campionessa nazionale dei Paesi Bassi, che nel 2023 ha messo la sua firma su 17 delle 62 vittorie della...


Per un attimo avevamo quasi pensato fosse un talento destinato a perdersi, invece Tobias Foss c’è ancora, eccome se c’è. Il norvegese classe 1997 ha vinto la prima tappa del Tour of the Alps 2024, imponendosi un po’ a sorpresa...


Mattia Bais è stato uno dei tre corridori a salire sul podio delle premiazioni al termine della prima tappa del Tour of the Alps 2024. Il trentino classe 1996 si è infatti guadagnato sul campo, dopo una giornata spesa quasi...


Gerben Thijssen ha ripreso ad allenarsi meno di due settimane dopo l'incidente di mercoledì 3 aprile nella Scheldeprijs, durante la quale ha riportato la rottura parziale dei legamenti della parte esterna della caviglia.Il 25enne corridore belga, vincitore del Trofeo Palma...


Tobias Foss e la Ineos Grenadiers mettono il sigillo sulla prima tappa del Tour of the Alps 2024, la Egna-Cortina Sulla Strada del Vino di 133 km. Il norvegese, già campione del mondo a cronometro nel 2022, ha regolato allo...


Lazer, azienda che progetta e realizza caschi da oltre 100 anni, ha da sempre come primo obiettivo quello di garantire più sicurezza ai ciclisti ma si dimostra lungimirante dedicando parte della sua grande attenzione all’ambiente. In quest’ottica il nuovo casco Verde...


Segnatelo in agenda con il circolino rosso: quello di domenica 21 in diretta su tuttobiciweb è un papuntamento di quelli da non mancare. Il clou della giornata dedicata al Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana sarà il 4° Memorial...


Una domenica a tutto ciclismo, quella che ci attende il 21 aprile con il Bikefestival Lodigiano che si svolgerà a Graffignana con la regia organizzativa del Pedale Casalese Armofer del presidente Mario Massimini e del general manager Luca Colombo che...


Le bici sono spaziali, i caschi formidabili, i body superaerodinamici… bello, tutto perfetto. Ma per ottenere una grande performance, come quella che sarà necessaria per puntare all’oro olimpico, quello che conta maggiormente è la “macchina umana”. A Parigi i quartetti,...


Perché cambiare se le cose sono andate bene? È quanto deve aver pensato Geraint Thomas nel programmare la sua stagione 2024, che prevede, così come nel 2023, il Tour of the Alps prima del Giro d’Italia. «Mi sento abbastanza bene...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi