VUELTA 2023. CARO PRESIDENTE HANSEN, BENE I 9 KM DI NEUTRALIZZAZIONE MA QUEI PALETTI?. VIDEO

VUELTA | 27/08/2023 | 18:50
di Paolo Broggi

Di diritto entra tra i grandi protagonisti di giornata: è Adam Hansen, presidente del CPA, rappresentante massimo dei corridori, un uomo che ha corso venti grandi giri consecutivi, non un parvenu.


Bene, prima ha mandato a quel paese i giornalisti che gli chiedevano un parere sulla tappa di ieri sera - vedi le pagelle del direttore... -, poi si è affrettatto a twittare i suoi complimenti ai delegati del CPA alla Vuelta, Jose Desantos e Iker Camaño, che hanno ottenuto la neutralizzazione degli ultimi nove chilometri perché la pioggia aveva reso pericolose le strade su e giù per il Montjuic.


Peccato che il buon Hansen stesse bevendo probabilmente una sangria quando a 24,3 chilometri dalla conclusione i battistrada si sono trovati improvvisamente davanti, all'uscita da una rotonda, un paletto giallo e nero in mezzo alla carreggiata. E le immagini ci hanno risparmiato il passaggio del gruppo in quel punto pericolosissimo e non segnalato. A meno che si volesse affidare il compito al solo nastro giallo avvolto sul paletto stesso...

In questo caso il buon Hansen non ha twittato nulla, non ha applaudito. E non lo ha fatto nemmeno quando si è accorto che non c'è stato nessun rispetto per i corridori in gara, visto che la giuria non si è preoccupata di organizzare un serio servizio di cronometraggio nel punto in cui la corsa è stata neutralizzata, ma si sono affidati al caso, a quel che qualcuno ha visto, addrittura ai video di tifosi...

Chissà, forse lo smartphone di Hansen si era bloccato, oppure non ha la retroilluminazione, come deve essere accaduto ieri sera, visto che anche lì la sua tastiera ha taciuto nella notte di Barcellona. O più probabilmente, la colpa è di quei poveri pirla di giornalisti. In questo caso, stia tranquillo, presidente: ci chiami pure, il nostro telefono funziona.

Copyright © TBW
COMMENTI
Ma perche' ironizzare ?
27 agosto 2023 19:17 Carbonio67
Perche' ironizzare su Hansen con l'accostamento alla sangria ? Ma che cosa volete dire ???? Non e' che puo' essere dappertutto e vedere tutto.

Decidevi
27 agosto 2023 19:42 Arrivo1991
A parte l'articolo pieno di sarcasmo fuori luogo, Hansen non sta lavorando cosi male. E non e' che e' il padrone del vapore che puo' cambiare scelte e teste in pochi giorni. Fatelo lavorare, per cortesia. Chi lo ha preceduto, non penso abbia fatto molto meglio. Ripeto, basta vedere il 13 maggio 2021 cio' che accadde al Giro a Landa.

@carbonio
27 agosto 2023 21:01 Bullet
Ha osato rispondere male alla categoria di cui sopra e quindi direi dal tono usato che se la sono attaccata al dito. Poi se andiamo a vedere tutto il non segnalato, e ce n'è stato anche in altre corse, Hansen dovrebbe dire che non si può quasi mai correre.

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Scoperto il motivo per cui Pogacar ai piedi del Fuscagno ha regalato i suoi guantini ad un piccolo tifoso sloveno: si stava preparando a indossare i guantoni. La Uae informa che non c’è alcuna relazione fra ciò che Pogacar mangia...


Nairo Quintana a Livigno non ha vinto, ma la sua azione è stata molto importante, perché ha dimostrato di essere tornato ai suoi livelli migliori, quando in salita nessuno riusciva a tenere il suo passo. Il colombiano che corre per...


A Livigno Tadej Pogacar ha steso tutti i suoi avversari:li ha messi contro un muro e uno ad uno li ha fatti cadere a terra. Ora i distacchi nella classifica generale si sono fatti veramente importanti: lo sloveno ha un...


E’ il 2 giugno 1998, si corre la Asiago – Selva di Val Gardena, diciassettesima tappa del Giro d’Italia. Due scalatori italiani si giocano la vittoria di tappa in volata sulla salita di Selva: primo Giuseppe Guerini, bergamasco della Polti,...


È stata una festa, con tutto quello che una festa deve portare con sé: tanti partecipanti, un clima allegro e disteso, un po’ di sana competizione. Le tradizioni da portare avanti e anche un tocco magico. La magia, appunto, è stata...


Le immagini del Giro d’Italia e le prime giornate calde hanno definitivamente scaldato i motori e dopo le prime gare dell’anno cominciano ad avvicinarsi le granfondo più rappresentative, manifestazioni in cui chilometraggio e dislivello giocano un ruolo decisivo. Se nelle gambe...


Splendido finale di corsa e successo in solitaria per l'irlandese Conor Murphy (Academy U19 Region Sud) sul traguardo di Montalcino nella quarta edizione di Eroica Juniores - Coppa Andrea Meneghelli con 137 corridori al via di 27 squadre. La corsa,...


Uno dei corridori che ha attirato l’attenzione nella tappa di ieri è il giovane tedesco Georg Steinhauser della EF Education EasyPost. Steinhauser, non solo ha chiuso la tappa regina di questo Giro al terzo posto alle spalle di Quintana e...


Ilkhan Dostiyev (Kazakhstan) trionfa sul traguardo di Hotel Arłamów con un attacco nel finale, alle sue spalle il lussemburghese Arno Wallenborn e il belga Emiel Verstrynge. La tappa finale si è svolta interamente sui Monti Carpazi. Dopo la partenza da...


Terza vittoria stagionale per la campionessa d'Irlanda Lara Gillespie che ieri ha conquistato la vittoria più importante della propria carriera. Infatti la ventitreenne atleta del UAE Development Team ha tagliato il traguardo per prima all'Antwerp Port Epic Ladies, una gara...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi