LA BAHRAIN VICTORIOUS PUNTA SU HAIG: UN AUSTRALIANO ALLA SCOPERTA DEL TOTA

PROFESSIONISTI | 24/03/2023 | 14:44

Nella sua giovane storia, il Tour of the Alps di corridori ne ha consacrati tanti. Da Geraint Thomas a Thibaut Pinot, da Egan Bernal a Tao Geoghegan Hart, le strade dell’Euregio hanno significato tantissimo per le carriere di numerosi protagonisti del ciclismo mondiale, regalando quel tipo di consapevolezza necessaria per completare la transizione da talento a campione.


Dal 17 al 21 aprile prossimo, Jack Haig sarà al via del Tour of the Alps con un obiettivo ben preciso: fare il definitivo salto di qualità. Il 29enne australiano è uno scalatore di comprovato valore internazionale, capace di salire sul terzo gradino del podio della Vuelta a España nel 2021. Nel 2022, quando tutto faceva presagire una sua definitiva esplosione al Tour de France, il portacolori della Bahrain-Victorious è caduto rovinosamente nella tappa del pavé, rimediando una frattura al polso che ha sancito la fine della sua stagione.


Nel 2023, il corridore di Bendigo ha cambiato programmi, puntando tutto sulle gare a tappe di primavera, Tour of the Alps e Giro d’Italia, dove correrà coi gradi di capitano. “Ho parlato con alcuni corridori che hanno disputato in passato il Tour of the Alps e i commenti sono stati tutti positivi”, ha detto Jack Haig. – “Mi hanno spiegato che sono cinque giornate molto belle ma altrettanto impegnative. Ho scelto il Tour of the Alps perché è la corsa ideale da disputare sulla strada che conduce al Giro d’Italia.”.

Forte di un buon ruolino di marcia anche nelle brevi gare a tappe (in carriera può vantare due top-5 al Giro del Delfinato e un quarto posto alla Parigi-Nizza), la novità per Haig saranno le strade di Trentino, Alto Adige e Tirolo, con le quali poche volte si è confrontato in carriera.

“Mi è capitato di rado di correre in quest’area, credo di aver gareggiato in Austria soltanto una volta, in occasione dei Campionati del Mondo di Innsbruck”, ha ammesso Haig. – “Gran parte della gara si svolgerà su strade e salite per me inedite: nelle prossime settimane cercherò di studiare le mappe e i profili altimetrici”.

“Mi piacciono le brevi gare a tappe quando sono impegnative”, ha proseguito l’australiano. – “Spero di trovarmi bene anche al Tour of the Alps, e di trovare meteo sereno e temperature miti, che sono le condizioni nelle quali mi esprimo meglio.”

A guidarlo sulle strade euro-regionali, Haig avrà al suo fianco ben tre atleti che invece questi percorsi li conoscono bene: il trentino Edoardo Zambanini e due corridori austriaci, il veterano Hermann Pernsteiner e il più giovane Rainer Kepplinger. Oltre a loro, partirà con ambizioni per il Team Bahrain-Victorious anche Santiago Buitrago, 23enne colombiano di belle speranze rivelatosi ad alti livelli lo scorso anno proprio al Tour of the Alps prima di conquistare una tappa del Giro d’Italia – proprio con arrivo in Trentino, a Lavarone.

“Santiago è un grande talento, ha un ottimo potenziale, spero possa fare un ulteriore step e mettersi ancora più in mostra. Credo che il Tour of the Alps sia la corsa perfetta anche per lui. Sono sicuro che andrà molto forte in salita e si rivelerà un grande compagno di squadra nelle tappe più impegnative. Con Buitrago in squadra, possiamo studiare delle tattiche di gara molto aggressive, sia al Tour of the Alps che al Giro d’Italia”.

LA TRINITY RACING COMPLETA L’ELENCO DEI 19 TEAM AL VIA

Proviene dalla Gran Bretagna la 19sima squadra che si presenterà lunedì 17 aprile ai nastri di partenza del Tour of the Alps 2023. Il Team Trinity Racing, formazione di categoria UCI Continental, completa l’elenco delle squadre annunciato in occasione della conferenza stampa di Innsbruck del gennaio scorso.

La compagine inglese negli anni ha lanciato giovani di sicuro talento e avvenire, a partire da Tom Pidcock, autentico asso della multidisciplina capace di imporsi nel 2021 ai Giochi Olimpici di Tokyo, specialità Mountain Bike Cross Country, nel 2022 ai Campionati del Mondo di Ciclocross e nel 2023 alla Strade Bianche.

 

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Quando un essere umano arriva a spingere un 64, corona che in serata può tornare buona per servire la pizza a centrotavola, significa che quell'essere umano ha dentro una potenza spaventosa. Ganna più di tutti. La crono di Desenzano, piana...


Filippo GANNA. 10 e lode. Lacrime dolci singhiozzate con pudore. Parole spezzate dall’emozione di tornare a vincere sulle strade del Giro dopo tre anni. L’ultima corsa contro il tempo vinta dal gigante di Vignone era alla Vuelta: 5 settembre dell’anno...


Lacrime e commozione per Filippo Ganna, che al termine della cronometro di Desenzano sul Garda ha finalmente potuto festeggiare la sua vittoria alla corsa rosa. Nella prima cronometro a Perugia, il piemontese era arrivato secondo alle spalle di Pogacar, una...


E Filippo Ganna finalmente fa festa! Il campione italiano ha vinto la cronometro da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda: 35'02" il tempo di Top Ganna sui 31, 2 km del percorso, volati alla media di 53, 435 kmh....


Il norvegese Tord Gudmestad della Uno-X Mobility ha vinto in volata la Veenendaal Classic, disputata in Olanda sulla distanza di 171.8 km. Gudmestad ha preceduto nell’ordine Simon Dehairs della Alpecin-Deceuninck e Dylan Groenewegen del Team Jayco-AlUla. Ai poiedi del podio...


Sam Bennett, irlandese della Decathlon AG2R La Mondiale Team, ha vinto la quinta tappa della 4 Giorni di Dunkerque, la Arques - Cassel di 179.1 km. Per l’iorlandese, che ha preceduto Penhoet e Berfckmoes, si tratat del terzo successo in questa...


Freccia brittannica nella quinta tappa del Tour of Hellas, la Spercheiada - Chalkida di 196, 9 km: ad imporsi è stato infatti Dylan Hicks del Team Saint Piran che ha preceduto in una volata serratissima il polacco Rudyk e il...


Fallito un altro tentativo dei dirigenti Uae di convincere Pogacar a evitare rischi: dopo il colloquio, lo sloveno è sceso a colazione facendo le scale con lo skateboard. La Bora chiarisce che correre con attenzione quando c’è il vento è...


La Team SD Worx-Protime continua a dominare sulle strade della Vuelta a Burgos. la terza tappa - la Duero - Melgar de Fernamental di 122 km - si è conclusa con una volata che ha visto imporsi Lorena Wiebes che...


Wout van Aert è pronto per tornare in gara e il prossimo 23 maggio sarà al via del Giro di Norvegia, la piccola corsa a tappe che si concluderà il 26 maggio. Il 22 Van Aert parteciperà alla consueta conferenza...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi