SAN JUAN. STEFANO GANDIN E IL SOGNO DEL GIRO D'ITALIA

PROFESSIONISTI | 24/01/2023 | 09:04
di Francesca Cazzaniga

Stefano Gandin, veneto classe 1996, è alla seconda stagioen con il Team Corratec. La Vuelta a San Juan è la sua prima corsa di questa stagione e nella seconda tappa è stato protagonista della fuga di giornata: «Non correvo dallo scorso settembre e quindi in fuga ho cercato un po’ le sensazioni, era un bel gruppetto. Le gambe non stavano tanto bene, sia per il caldo sia perchè non correvo da parecchi mesi. Con il passare dei chilometri le sensazioni sono migliorate. Nel finale ho visto che il gruppo ci teneva a 1’30’’ circa e quindi non aveva senso continuare anche perchè eravamo controvento, così ho deciso di rialzarmi per provare a fare qualcosa nelle prossime tappe».


Quali sono gli obiettivi di squadra qui a San Juan?
«Sicuramente provare a fare un risultato con i velocisti, nella prima tappa si è piazzato Attilio Viviani e in questa seconda Nicolas Tivani è arrivato quinto, il morale è alto. Peccato aver perso due compagni (Stojnic e Quarterman ndr)  che purtroppo non stanno bene. Siamo venuti qui in Argentina anche per mettere un po’ di chilometri nelle gambe anche in vista del grande appuntamento: il Giro d’Italia».


Come ti sei avvicinato al ciclismo?
«Ho cominciato da G3 perchè c’erano dei ragazzini che si allenavano con il Pedale Marenese nel palazzetto vicino a casa mia e così una sera d’estate ho deciso di provare ed è stato subito amore, mi sono iscritto la settimana dopo».

Lo scorso anno avevi dichiarato di appendere la bici al chiodo nel caso non fossi riuscito a passare professionista. La Corratec con cui correvi già la passata stagione ha ottenuto la licenza ProTeam e avete ricevuto l’invito per la Corsa Rosa…
«Per la squadra è un grande traguardo e io sono molto felice. Ci ho sempre creduto e il Team mi ha dato sempre molta fiducia. Quest’anno andremo al Giro e, perchè no?, proveremo a giocarci una tappa».

C’è un corridore al quale ti ispiri?
«Mi piaceva molto Alberto Contador, quando tornavo a casa da scuola guardavo le tappe del Giro d’Italia perché c’era lui».

Qual è il tuo punto di forza?
«Penso di andare abbastanza bene nei percorsi misti, ad esempio quando va via di forza una fuga. Credo di potermi giocare le mie carte in un arrivo con un gruppetto ristretto».

Il tuo punto debole invece?
«Un po’ la testa, sono un perfezionista. Quando c’è qualcosa che non va mi butto giù subito ma ci sto lavorando».

Su cosa pensi di dover ancora migliorare?
«Devo ancora fare tanta esperienza con corridori così forti in gruppo e poi vorrei cercare di rimanere più concentrato soprattutto quando le cose non vanno bene».

Un tuo pregio e un tuo difetto…
«Come pregio direi che sono un ragazzo determinato, se voglio qualcosa faccio di tutto per ottenerla. Un difetto il mio essere troppo perfezionista e testardo, come ho detto».

Cosa ti piace fare nel tempo libero?
«Non ho molto tempo libero, però quel poco che ho cerco di passarlo con la mia ragazza Federica. Mi piace pescare, però ultimamente ho un po’ accantonato questa passione».

La corsa del cuore?
«Il Giro d’Italia».

Il tuo sogno nel cassetto?
«Vincere una tappa al Giro».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Un tempismo perfetto! Con uno scatto negli ultimi trecento metri della Novelda - Alto de Pinos, Giulio Ciccone è andato a prendersi la seconda tappa della Vuelta Valenciana 2023 disputata sulla distanza di 178 chilometri.  Il 28enne della Trek Segafredo  ha anticipato Tao Geoghegan...


Si sono conclusi a Roma, presso l’Hotel Hilton di Fiumicino, gli stati generali dello sport organizzati dall’Associazione Direttori e Collaboratori Sportivi (ADICOSP) con il supporto di Lions H Corporate e in collaborazione con l'Università di Teramo. Presente, alla sua prima...


Ce lo aveva detto che aveva tanta voglia di vincere e oggi Davide Formolo è stato di parola, andando vicinissimo al successo nel scenografico arrivo di Harrat Uwayrid, quarta tappa del Saudi Tour 2023. Il corridore di Marano di Valpolicella...


La Bagard - Aubais, seconda tappa dell'Etoile de Besseges 2023, è stata neutralizzata a causa di una maxicaduta avvenuta quando mancavano 22 km dal traguardo e gli atleti ne avevano già percorsi 148. Al comando c'era un plotone di 18 uomini...


È un uomo felice, Paolo Belli, e lo racconta con una foto affidata ad Instagram. Tra una piece tratrale, un concerto e uno show, il cantante modenese non dimentica infatti il suo grande amore per la bicicletta e racconta: «Da...


Scalatori alla ribalta, come da copione, nella quarta tappa del Saudi Tour 2023, la Maraya - Harrat Uwayrid di 163.4 km. Ad imporsi è stato il portoghese Ruben Guerreiro, passato quest’anno alla Movistar, che ha preceduto Davide Formolo (UAE Team Emirates)...


L’edizione n. 46 del Tour of the Alps, l’evento ciclistico internazionale che andrà in scena dal 17 al 21 aprile sulle strade dell’Euregio, si profila in modo promettente. L’evento UCI Pro Series erede del Giro del Trentino ritrova tutto il...


Cresce l'attesa per la Milano-Sanremo presented by Crédit Agricole che, come da tradizione, aprirà la stagione delle Classiche Monumento. L'edizione 114 della "Classicissima", organizzata da RCS Sport e in programma sabato 18 marzo, farà registrare una novità importante in quanto prenderà il...


Turismo, Scatto (Lega – LV): “Il turismo parte preponderante dell’economia veneta. Il piano tratta di tematiche che partono dalla gestione dei flussi turistici allo sport in grado di attirare turisti” “Il turismo è parte fondamentale dell’economia del nostro Veneto e...


La Speedmax non è solo una semplice bici da triathlon,  è diventata leggenda a suon di record e vittorie ed è costantemente aggiornata e migliorata sotto ogni punto di vista dagli ingegneri Canyon. Con lei alcuni dei migliori atleti del pianeta hanno vinto...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach