LA PROVINCIA DI PADOVA ASPETTA IL GIRO DEL VENETO E LA SERENISSIMA GRAVEL

PROFESSIONISTI | 07/10/2022 | 08:00

Non c'è Veneto senza ciclismo, ma non c'è nemmeno ciclismo senza Veneto. Da un paio di anni a questa parte il mese di ottobre è diventato il momento clou per gli appassionati di ciclismo veneti, che dopo qualche anno di assenza hanno potuto riabbracciare i migliori professionisti del mondo sul loro territorio. Il tutto grazie all'iniziativa portata avanti dalla PP Sport Events, la società creata dall'ex professionista Filippo Pozzato che, con il supporto della Regione Veneto, ha dato vita al progetto Ride the Dreamland, con quattro eventi racchiusi tra il 12 e il 16 ottobre che coinvolgono praticamente tutto il territorio regionale.


La provincia di Padova non è ovviamente rimasta a guardare e anche quest'anno sarà al centro delle iniziative di Pozzato e la sua squadra, in particolare per quanto riguarda il Giro del Veneto, che si svolgerà mercoledì 12 ottobre, e l'innovativa Serenissima Gravel, che tanto è piaciuta lo scorso anno e verrà proposta venerdì 14 ottobre.


In particolare, sarà l’area della destinazione turistica Terme e Colli Euganei il quartier generale in cui troveranno accoglienza nelle strutture alberghiere del territorio gli atleti, le squadre e gli addetti ai lavori, in una sorta di centrale operativa delle due corse professionistiche. Grazie al contributo messo in campo dalle imprese locali e dai comuni di Abano Terme, Teolo, Rovolon e Torreglia, sui cui territori transiteranno lanciatissimi gli atleti impegnati in corsa, Ride the Dreamland sarà l’occasione per abbracciare nuovamente il grande ciclismo professionistico. Fondamentale l’esperienza organizzativa e il supporto messo a disposizione per tutto l’allestimento da parte della storica Società Ciclisti Padovani, con il suo Presidente Galdino Peruzzo e i suoi collaboratori Alberto Ongarato e Martino Scarso.

L'edizione n°85 del Giro del Veneto partirà da Prato della Valle, per poi dirigersi verso Abano Terme e i colli Euganei, un territorio che appartiene alla tradizione di questa gara. Si passerà per Torreglia, Rovolon, Teolo e, trascorsi i primi 60 chilometri, si entrerà nella provincia di Vicenza. Alcuni chilometri pianeggianti attraverso Bosco e Nanto, quindi a Barbarano si sale sui Colli Berici, per incontrare le salite di Ca’ Lerna, Bocca d’Ansiesa e Perarolo da Brendola, con il gran finale posto in Via Roma, a due passi dal centro storico vicentino.

La Serenissima Gravel invece partirà dal Parco del Delta del Po, in provincia di Rovigo e tramite strade sterrate lungo gli argini di Adige, prima, e Brenta, poi, proseguirà per le province di Venezia e Padova. Il palcoscenico del gran finale sarà la splendida Villa Contarini di Piazzola sul Brenta.

“Il ciclismo rappresenta uno straordinario volano promozionale per il nostro territorio – dichiarano Federico Barbierato (Sindaco di Abano Terme), Valentino Turetta (Sindaco di Teolo), Ermanno Magagnin (Sindaco di Rovolon) e Marco Rigato (Sindaco di Torreglia) -. Grazie alla presenza di strutture ricettive di altissima qualità e con percorsi incantevoli per gli amanti della bicicletta il nostro territorio rappresenta senza dubbio una vera e propria eccellenza. Siamo orgogliosi di poter accogliere i migliori ciclisti professionisti a livello mondiale grazie al progetto Ride the Dreamland e di poter dare una visibilità oltre i confini nazionali alle nostre comunità”.

“La disponibilità e l’entusiasmo mostrati dai comuni di Abano Terme, Teolo, Rovolon e Torreglia per il progetto Ride the Dreamland sono stati davvero notevoli e a loro va un enorme ringraziamento – spiega l’organizzatore e fondatore di PP Sport Events, Filippo Pozzato -. Con i nostri eventi vogliamo fare sì che il ciclismo diventi un eccellente veicolo di promozione territoriale, andando quindi oltre il semplice concetto di gare professionistiche. Siamo a disposizione del territorio e sono contento che tanti comuni credano in quello che stiamo facendo; sono sicuro che sarà un grande successo”.

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il dramma di Davide Rebellin sembra non voler trovare una conclusione: l'autopsia, inizialmente fissata dalla Procura di Vicenza per il 13 dicembre, è stata infatti spostata a lunedì 19. Ad eseguirla è stato chiamato il medico legale Vito Cirielli. Lo...


Chi pedala per necessità in città lo sa bene, freddo e pioggia possono diventare una vera noia da affrontare negli spostamenti di tutti i giorni. Il commuter urbano avrebbe bisogno di una giacca versatile, calda, impermeabile, antivento e dotata anche...


È tutto finito. La B&B Hotels abbassa la saracinesca, non ci sarà una prossima stagione. Lo ha comunicato questa mattina Jerome Pineau, come riporta il quotidiano Le Telegramme. In una call conference durata due ore con tutti i corridori e...


Non era mai stato fermo così tanto tempo: Primoz Roglic ha ripreso a pedalare la settimana scorsa dopo uno stop di otto settimane a seguito dell'inervento chirurgico subito alla spalla, lesionata nella caduta della 16a tappa della Vuelta España. «L'intervento...


Nairo Quintana si è deciso al grande passo: dopo quattordici anni di vita in comune e due figli, il campione colombiano ha chiesto a Yeimy di sposarlo. E per farlo ha scelto di rispettare le tradizioni: proposta fatta in...


E’ nata il 6 dicembre Sofia Sangalli. E’ la primogenita di Giovanni Sangalli, il figlio dello storico cartografo delle corse rosa e altro ancora, Cesare Sangalli, i cui lavori sono distinti dalla celebre sigla “C.San.”, riconosciuto marchio di qualità, scomparso...


Non ha ancora un contratto per il 2023, ma da più di un mese Edward Ravasi è tornato ad allenarsi a buona intensità in vista della nuova stagione. Il 2022 è stata una di quelle annate da lasciarsi rapidamente alle...


Dopo i Beat Yesterday Awards di giovedì scorso, abbiamo raccolto qualche battuta da Filippo Ganna, reduce dall'intervento agli occhi che gli permetterà di affrontare il ritiro Ineos di Maiorca e tutto il resto della sua carriera e della sua vita...


La morte di Davide Rebellin approda al Parlamento Europeo. «Il 30 novembre scorso, l'ex campione di ciclismo Davide Rebellin, è morto investito da un camion durante un allenamento in bicicletta in provincia di Vicenza. Secondo le ricostruzioni della procura, l'investitore...


Gli olandesi Nki Terpstra e Yoeri Havik sono i primi leader della Sei Giorni di Rotterdam. Per i due tulipani ès tata una serata perfetta, la prima di gara, vistoc he hanno guadagnato un giro sugli avversari grazie ai 100...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach