SAGAN. «E SE VINCESSI IO PER LA QUARTA VOLTA?»

MONDIALI | 21/09/2022 | 08:15
di Francesca Monzone

Peter Sagan è l'uomo del Mondiale per eccellenza, l'unico nella storia ad averlo vinto per tre volte consecutive tra il 2015 e il 2017, ma è pronto ad inseguire la sua quarta maglia iridata con la serenità di chi non ha nulla da perdere.


Sagan non sente pressioni e per lui quello di Wollongong sarà il  dodicesimo Mondiale, che correrà  con la certezza di non dover dimostrare niente a nessuno. 


In queste ore di vigilia lo slovacco ha parlato del suo futuro alla TotalEnergies, la squadra francese con la quale non ha troppo brillato, e prima di decidere qualunque cosa, vuole aspettare di sapere come andrà il Mondiale di domenica. «Forse vincerò il prossimo titolo Mondiale e poi mi fermerò. Se sono al via è perché voglio fare del mio meglio e allora perché non provare a vincere ancora questa volta? Ho già conquistato il titolo Mondiale tre volte, quindi perché non una quarta? Questa è una gara unica».

Campioni del Mondo si rimane per tutta la vita e Sagan ogni volta che veste la maglia per correre  guarda sempre con il sorriso quei bordi colorati con l’iride, che ricordano le sue imprese negli USA, in Norvegia e in Qatar. «Il Mondiale è una gara diversa da tutte le altre perché corri per la tua nazione. E’ sempre una giornata imprevedibile  e può andare bene oppure può essere un disastro. Adoro partecipare ai Mondiali ogni anno perché non sai mai come potrà andare».

Sagan ha 32 anni e di vittorie in carriera ne ha conquistate 121, dimostrando di essere uno dei corridori più forti degli ultimi 10 anni. Il percorso di  Wollongong si adatta molto a corridori con le caratteristiche di Peter ed è per questo che lo slovacco è stato inserito tra i favoriti per la vittoria. «Il tracciato della gara è molto interessante e sembra avere abbastanza salita. Potrebbe essere una corsa facile oppure molto difficile. Si adatta a molti corridori e la gara potrebbe prendere molte direzioni, quindi potrebbe diventare una gara ben bilanciata. L'importante è sentirsi bene ed essere all'altezza della competizione. Se riesci ad arrivare con le giuste energie all’ultimo giro, allora puoi veramente aspettarti di tutto».

Copyright © TBW
COMMENTI
Non facile
22 settembre 2022 09:53 Cicorececconi
Peter lo sa, ha imboccato da almeno due anni la fase discensiva di carriera. Cio' non tolgie che sia ancora capace di regalare lampi da campione assoluti.Forza Peter

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si è tenuto a Riccione, nei giorni 26 e 27 novembre, il nono Consiglio federale 2022 (in concomitanza con il convegno nazionale dal titolo ‘La sicurezza nelle gare ciclistiche - Confronto fra Direttori di Corsa e Giudici di...


Non tutti i ciclisti hanno la fortuna di abitare nelle zone temperate dell'Europa, ma tutti hanno l'obbligo di inizare la loro preparazione. E cosi Rein Taaramäe e Madis Mihkels fanno di necesità virtù e nella loro Estonia pedalano nella neve....


Mentre in Italia aspettiamo l'annuncio del Grand Départ del Tour de France 2024 nel nostro Paese, gli uomini della ASO sono già impegnati nello studio di un progetto ancora più affascinante: la partenza dal Canada nel 2030. Stephane Boury, responsabile...


L’Auditorium Capretti dell’Istituto Artigianelli di Brescia è tornato a riempirsi di giovani ciclisti come non capitava dai tempi prepandemia in occasione delle premiazioni della Federciclismo provinciale. Tanti ragazzi e ragazze, vincitori nel corso della stagione dei campionati provinciali nelle...


Christian Scaroni, che è approdato alla Astana Qazaqstan Team alla fine di luglio 2022, ha firmato un contratto con il team kazako per la prossima stagione e disputerà così la sua prima stagione completa in un team di WorldTour. "La...


Mathieu van der Poel non si accontenta della vittoria e, dopo il successo ieri nella Coppa del Mondo di  Hulst, appare critico verso se stesso, convinto di aver commesso almeno una decina di errori. Per van der Poel la gara di...


Il Campione del Mondo Tom Pidcock ieri nella tappa di Coppa del Mondo a Hulst si è dovuto arrendere alla supremazia di Mathieu Van der Poel. L’olandese dell’Alpecin-Deceuninck ha fatto il suo esordio stagionale nel ciclocross ed ha subito conquistato...


Sono settimane intense per Rachele Barbieri, scandite da corse in aeroporto, voli aerei e gare in pista. La 25enne modenese tesserata per Liv Racing Xstra e Fiamme Oro è infatti impegnata nelle prove di UCI Track Champions League e proprio...


Tutto prende il via da una domandina come questa: si è accorto qualcuno che non è stato detto quanti soldi ha guadagnato Filippo Ganna con la sua impresa? Lasciamo per ora la domandina da parte. Lunga premessa, adesso, e pazienza...


Vittoria lancia ufficialmente il programma per il riciclo di pneumatici e camere d’aria da bici fuori uso che coinvolge i negozi di ciclismo in Italia, un programma che ci fa capire quanto il marchio di Brembate sia impegnato in ottica di...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach