GANNA. «SOGNO LA MAGLIA GIALLA, E PER IL RECORD DELL'ORA...»

PREMI | 22/12/2021 | 07:55
di Francesca Monzone

Filippo Ganna è stato uno dei protagonisti della cerimonia del Giro d’Onore, premiato per i risultati ottenuti e per aver indossato con orgoglio la maglia azzurra.


Il 2021 è stato un anno magico per il ragazzo di Verbania, pronto già a guardare alla prossima stagione, nella quale per lui ci sarà il Tour de France e la sfida al record dell’ora.


«Il 2021 è stato un anno molto intenso e ricco e adesso penso a recuperare il più possibile, perché la nuova stagione partirà il mese prossimo. L’Olimpiade è stata il momento più importante del mio anno, così come il Mondiale. Il team mi ha aiutato moltissimo, lasciandomi carta bianca e anche la nazionale ha avuto un ruolo importante. Concludo questo anno con molta gioia, che mi aiuterà a partire bene per la nuova stagione».

Per Filippo il nuovo anno inizierà con delle conferme, che saranno la base per un lavoro importante e ottenere nuovi risultati di prestigio. «Mi aspetto un calendario con tanti impegni, deciderò con il team il da farsi. Partirò a gennaio con le corse in Argentina, saremo al San Juan per proseguire con le gare negli Emirati Arabi Uniti e la Milano-Sanremo».

Filippo Ganna la maglia di leader di un grande giro l’ha già vestita, era quella rosa del Giro d’Italia, conquistata immediatamente con una prova a cronometro. Nella prossima stagione quasi certamente lo troveremo al Tour de France e questa volta la maglia che vuole conquistare è quella gialla.

«La maglia gialla è un sogno che ho sempre avuto nel cassetto. Mi piacerebbe vincerla anche se non è facile, perché è una corsa impegnativa e la prima occasione è subito con la prima tappa. Poi bisognerà vedere anche come si mette la corsa, ma di una cosa sono certo, sarà dura tutti i giorni».

Filippo Ganna è il ragazzo forte e veloce che ha spinto il quartetto azzurro a Tokyo e che ha conquistato per la seconda volta consecutiva la maglia iridata nella prova a cronometro, oltre al titolo di Campione Mondiale su pista con il quartetto.

Per lui il nuovo anno potrebbe essere anche l’occasione per battere il record dell’ora, ma non vuole farlo in altura, bensì sul livello del mare. «Vediamo se riesco ad arrivare come voglio a questo appuntamento. Ci sto pensando e con la squadra ci stiamo lavorando, perché nulla dovrà essere lasciato al caso. Non lo farò in altura, come hanno consigliato in tanti, ma voglio farlo a livello del mare, perché farlo così sarà diverso e con più soddisfazione».

Nel team Ineos Grenadiers di Ganna è tornato Elia Viviani, amico e punto di riferimento importante per il piemontese. «Sarà una bella annata e faremo molte gare insieme a inizio stagione e poi le nostre strade si divideranno perché seguiremo programmi diversi. Ci ritroveremo per il finale e correre insieme per me sarà veramente qualcosa di bello».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Li prendono, li prendono, li prendono... No, li sfiorano appena e li gardano contendersi la vittoria: è finuta così la teza tappa della Vuelta Valenciana, la Betera-Sagunto di 145, 1 km. E a far festa è stato Simone Velasco, che...


Terza vittoria stagionale e leadership consolidata alla Etoile de Bessèges 2023 per Arnaud De Lie. Il giovane belga Lotto Dstny si è imposto sul traguardo di Bessèges battendo il francese Valentin Ferron della TotalEnergies e il britannico Samuel Watson portacolori della Groupama - FDJ....


Grande Italia nella quinta e ultima tappa del Saudi Tour, la AlUla Old Town - Maraya di 142, 9 km, caratterizzata anche da un lungo tratto di sterrato nel deserto. In una volata molto difficile, con la strada che saliva...


Oggi sono scattati da Hoogerheide, in Olanda, i Campionati del Mondo di Ciclocross. Il primo titolo è dell'Olanda che si aggiudica la prova del Team Relay (Staffetta Mista) che ferma il cronometro in 42'05". La formazione composto dai maschi Del...


Dalla Milano da bere a quella da digerire. Dalla Milano “col coeur in man” a quella con le valige pronte. Per andar via, per togliere il disturbo, per farsi largo tra le piste ciclabili anguste e assassine. Da una parte...


Tucano Urbano, marchio sempre vicino ai commuter, sa bene che per guidare la bici in inverno servono mani pronte, calde e asciutte. Per tutto questo ci pensano due guanti molto diversi tra loro, ma accomunati da alcune caratteristiche. Cabrio e Spider...


Nel 2023,  Julbo diventa partner per tre anni della squadra ciclistica professionistica Groupama-FDJ! Il marchio conferma così la sua volontà di essere presente nel mondo del ciclismo, equipaggiando i corridori di una delle migliori squadre del mondo. Il team, che gareggia a livello...


I motivi, le modalità, le implicazioni, il futuro: l'analisi completa della scelta di Peter Sagan di ritirarsi dal professionismo su strada a fine 2023 ce la fa il procuratore del fuoriclasse slovacco. Al microfono di Giulia De Maio, infatti, Giovanni...


Doveva essere un regalo e invece sarà omaggio. Doveva essere una sorpresa e invece la sorpresa ce l’ha fatta lui, andandosene all’ora di cena del primo giorno di dicembre dello scorso anno. Ci avevano lavorato con passione e premura, per...


Poteva certamente iniziare meglio il 2023 di Ethan Hayter. Il 24enne velocista e pistard britannico del Team Ineos Grenadiers, vincitore finora di 16 gare su strada in carriera e del Mondiale su Pista 2022 nell’Inseguimento a Squadre, ha dovuto fare...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach