EOLO KOMETA, PRESENTATO L'ACCORDO CON BURGER KING

PROFESSIONISTI | 21/12/2021 | 10:44

Burger King Restaurants Italia, uno dei principali player nel mercato della ristorazione veloce in Italia, ha deciso di unirsi al progetto Eolo-Kometa Cycling Team, supportando così una squadra italiana di uno degli sport più rappresentativi e amati nel Belpaese.


La partnership è stata siglata nel nuovo Burger King di Vergiate, in provincia di Varese, aperto pochi giorni fa. Il ristorante di Vergiate è il 230º Burger King in Italia, ed è stato scelto per la firma anche in omaggio a uno dei fondatori del team, Ivan Basso, di origine varesina.


Un altro pezzetto di Italia, dunque, che viene scoperto dall’America di Burger King, in linea con il percorso di valorizzazione del territorio intrapreso quest’anno dall’azienda, con il lancio di molte ricette con materie prime tipicamente italiane.

Burger King condividerà con Eolo-Kometa un comune percorso di crescita coerente e ambizioso, fatto di obiettivi chiari e dalla voglia di continuare a essere protagonisti raccontando storie di uomini, di squadra e di sport.

“Il ciclismo è uno sport vero, che appassiona una grandissima quantità di italiani, che richiede spirito di sacrificio e lavoro di squadra per raggiungere risultati ambiziosi: tutti valori che noi, come Burger King, condividiamo appieno per raggiungere traguardi fino a qualche anno fa impensabili, come quello di aprire 230 ristoranti in Italia. – ha dichiarato Alessandro Lazzaroni, General Manager di Burger King Restaurants Italia – Tutto ciò è inoltre coerente con il percorso di riscoperta del territorio italiano e delle  sue materie prime di qualità.”

“Personalmente sono felicissimo di avere un marchio come Burger King nel nostro progetto: – dice Fran Contador, GM di Eolo Kometa Cycling Team – il marchio prestigioso di una multinazionale che credo aggiunga al nostro progetto un valore importantissimo. Insieme a Eolo, a Kometa e ad Aurum, Burger King ci darà la serenità per lavorare e per crescere sempre di più. Non vedo l’ora di partire il prossimo anno, perché in questo momento sono carico e motivato come tutta la squadra”.

“Questa per me è una grande notizia – aggiunge Alberto Contador, presidente di Fundacion Contador – perché noi siamo un progetto che sta crescendo passo dopo passo. In questo momento storico è difficile trovare degli sponsor, e se noi cresciamo ancora significa che la strada intrapresa è  quella giusta: fatta di freschezza, di valori e di professionalità. Il fatto che un marchio importante e riconosciuto come Burger King abbia creduto in noi è un motivo di orgoglio che ci carica ancora di più per la prossima stagione”.

“C’è l’orgoglio, c’è la soddisfazione, c’è la felicità che si può provare solo quando si trova un compagno di viaggio nuovo con il quale condividere, immaginare e pianificare – sono invece le parole di Ivan Basso, TM di Eolo-Kometa Cycling Team –  Ho avuto la possibilità e la fortuna di conoscere le persone che stanno dietro a Burger King: non nel chiuso di un ufficio, ma direttamente sul campo di gara nella quotidianità del loro lavoro e nella realtà dei loro ristoranti. E ho visto quell’entusiasmo e quella capacità di fare squadra che sono alla base del nostro team”.

Un futuro unico, dunque, fatto di condivisione, stimoli e competizione, aspetta le due realtà, che hanno una gran voglia di mettersi in gioco e di imparare l’una dall’altra. Un futuro, quello della giovane Eolo-Kometa in particolare, che è ancora tutto da scrivere, ma le cui pagine saranno senza ombra di dubbio d’ora in avanti più gustose che mai.

Nella foto, Alessandro Lazzaroni, GM di Burger King Italia, e Ivan Basso

Copyright © TBW
COMMENTI
Parlatene ancora
22 dicembre 2021 09:40 CarloBike
Mi aspetto entro il 25, un nuovo articolo. Dal mio punto di vista (ripeto) : aveva ragione Armstrong

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Arriva nella tappa finale del Sibiu Cycling Tour il primo successo da professionista per Stefano Gandin che porta a 9 il computo totale del Team corratec in questa stagione d'esordio nel ciclismo mondiale. Il corridore veneto ha gestito alla perfezione...


Wout VAN AERT. 10 e lode. Un due tre, alza… le braccia al cielo. Sorride Wout, sorride e allarga le braccia come un albatros o un gabbiano, forse un’aquila reale, che spicca il volo e se ne va, con apparente...


La vittoria nella prima tappa francese del Tour de France è andata a Wout van Aert che, in maglia gialla a 11 km dal traguardo ha preso l’iniziativa e, come se fosse una cronometro, è andato a tutta velocità verso...


Gli attriti che ci sono stati in Danimarca tra Fabio Jakobsen e Dylan Groenewegen sembrano ormai appianati e oggi a Calais Jakobsen - ai microfoni di Nos tv - si è scusato con  Groenewegen. Il motivo delle scuse va ricercato...


Per tre giorni ha trovato una ruota più veloce della sua e allora oggi, nella quarta tappa (Dunkerque - Calais di 171, 5 km) Wout van Aert ha fatto alla maniera dei campioni: se n'è andato tutto solo, ha staccato tutti sulle...


Si chiude con un brindisi il week end di gare del VO2 Team Pink e del Ciclismo giovanile VO2 Team Pink, inaugurato ieri dal diciassettesimo posto di Valentina Zanzi al campionato italiano Donne Juniores su strada a Cherasco (Cuneo).Le "panterine"...


  Qualche giorno fa Elisa Balsamo aveva messo la sua prima firma al Giro d’Italia donne sfrecciando a Tortolì rispettando tutti i favori dei pronostici. Oggi a Reggio Emilia la chiamata si è fatta ancora forte, una tappa praticamente piatta,...


L’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani esprime la propria disapprovazione sulla perquisizione che è stata messa in atto dalla polizia nei confronti di una squadra impegnata al Tour de France alla viglia della Grande Boucle. A un anno di distanza da una...


Elisa Balsamo ha vinto allo sprint la quinta tappa del Giro d'Italia Donne, la Carpi-Reggio Emilia di 126 km, la frazione più lunga, piatta e calda della corsa rosa. La campionessa mondiale, oggi in maglia ciclamino, è uscita in testa...


Giovanni Aleotti sfrutta il suo grande momento di forma e bissa il successo ottenuto ieri sulle strade del Sibiu Tour. Il modenese della Bora Hansgrohe ha vinto infatti anche la cronoscalata di questa mattina, da Curmatura Stezii all'Arena Platos Paltinis...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach