WIGGINS:«DOPO IL 2012 RECITAVO LA PARTE DEL DIVO. CON LA SKY CI SIAMO LASCIATI MALE E CON FROOME…»

NEWS | 27/10/2021 | 15:15
di Luca Galimberti

Campione del mondo ed olimpico su pista e contro le lancette, nonché vincitore del Tour de France 2012 Bradley Wiggins è stato uno degli atleti di riferimento del ciclismo mondiale. Proprio nell’edizione della corsa francese che lo ha visto vincitore il britannico classe 1980 era stato protagonista di un diverbio con l’allora compagno di squadra Froome.


Il baronetto, che oggi collabora con Eurosport come commentatore tecnico, è intervenuto nel podcast di Geraint Thomas raccontando molto di sé e ammettendo alcuni errori: «Dopo il Tour del 2012 ho finito per interpretare il ruolo del divo, mi comportavo come una rock star, pensavo fosse un buon modo per affrontare le cose ma effettivamente non sono riuscito a gestire la celebrità, non sono bravo a ricevere complimenti».


Ed ancora: «Quel modo di comportarmi non mi è servito e alla lunga mi ha danneggiato. Ha creato una percezione negativa di me soprattutto nei confronti dei bambini. Non ero più il Bradley Wiggins, davvero forte, vincitore del Tour de France».

Parlando del suo ultimo periodo in Sky, Wiggins, professionista dal dal 2001 al 2016 e in Sky dal 2010 al 2014, ha dichiarato: «Negli ultimi tempi in squadra mi sono isolato, facevo tutto da solo. Non amavo più nulla di quello che facevo. Dopo il 2012 non mi è mai piaciuto nulla, gestivo le cose in maniera infantile perché non sapevo come affrontarle. Tutto questo ha avuto delle conseguenze anche sulle mie relazioni con gli altri. Ho lasciato la Sky in un modo pessimo e mi dispiaccio perché sono l’unico responsabile della cosa».

E con Froome? «Tutto ciò che è successo con Chris è stato davvero deplorevole. Alla fine del Tour di quest’anno però ci siamo incontrati in un locale, ci siamo abbracciati e abbiamo chiarito e fatto pace. È stato molto liberatorio. Ora parliamo spesso» ha concluso Sir Wiggins.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Complimenti
28 ottobre 2021 09:22 GGPITTA
Complimenti allo sportivo, ma soprattutto all'uomo. L'intervista rilasciata lo rende, oggi, meritevole dei titolo di "Sir", al di là dei notevoli meriti sportvi.
Chapeau

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il ciclismo lombardo ha festeggiato i suoi grandi attori al Teatro Città di Legnano Talisio Tirinnanzi con una festa in grande stile. Una giornata speciale dedicata ai migliori della stagione 2021 che con i loro risultati hanno esaltato la scuola...


Per il 2021 la candidatura della Arkea Samsic per il Giro d'Italia non ebbe successo, ma il team bretone non molla la presa e rilancia la propria richiesta alla RCS Sport. Nessuna dichiarazione ufficiale in proposito, ma le parole di...


Nella sua giovane carriera ha dimostrato di adattarsi perfettamente ad ogni tipo di bicicletta e terreno ma sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, in Val di Sole, Thomas Pidcock si troverà di fronte un’ennesima grande sfida: padroneggiare una...


«Abbiamo vinto una bella volata»: è il commento di Elia Viviani quando sa del buon successo ottenuto dalla vendita delle “Stelle di Natale” a sostegno della lotta contro le leucemie. Della Ail - Associazione italiana contro le leucemie - l’olimpionico...


È un ritorno, carico di suggestioni, perchè chi ama il ciclismo non può fare a meno di ricordare la Salvarani, una delle squadre più iconiche della storia del ciclismo. In attività dal 1963 al 1972, la Salvarani Vinse...


Caro Direttore, faccio slancio di diplomazia: lode e applausi, senza ironia, a chi organizza e dirige un Grande Tour. Con tutto quello che il Padreterno ci ha destinato negli ultimi tempi, non può essere che così. Mi permetto di aggiungere,...


Canyon ne è certa,  la nuova Torque non ha confini e può accontentare qualsiasi rider nei bike park di tutto il mondo o competere all’Enduro World Series. Vi sembra poco? Messi da parte il proclami una cosa è certa, gli ingegneri Canyon...


Ci ha lasciato Ferruccio Ferro. Ex corridore e direttore sportivo di numerose squadre ciclistiche. Ferro aveva 69 anni. Abitava a Bertipaglia in provincia di Padova e fu lo scopritore quando era dilettante di Matteo Tosatto ex professionista e attuale direttore...


È stata una festa, in piena regola, come deve essere in certe occasioni. Una festa per i 30 anni della Colpack azienda leader mondiale nella raccolta differenziata (sacchi in polietilene etc) di Mornico al Serio (Bergamo). Un traguardo, una meta,...


Nel suo primo anno con la Intermache – Wanty Gobert Lorenzo Rota, bergamasco di 26 anni, più volte è andato vicino alla vittoria e il prossimo anno vuole fare meglio. Nella squadra belga è arrivato uno sponsor italiano conme la...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI