TOKYO 2020. APOTEOSI ITALIA! GANNA, MILAN, CONSONNI E LAMON SONO D'ORO CON UN ALTRO RECORD DEL MONDO. VIDEO

TOKYO 2020 | 04/08/2021 | 11:04
di Carlo Malvestio

L'Italia è nell'Olimpo! Filippo Ganna, Jonathan Milan, Simone Consonni e Francesco Lamon fanno l'impresa, battono la Danimarca, abbassano ulteriormente il record del mondo, e si prendono la medaglia d'oro nell'inseguimento su pista a squadre a Tokyo 2020. Una prova straordinaria del quartetto, guidati magistralmente dal CT Marco Villa, che nell'ultimo dei quattro chilometri della prova ha recuperato quasi un secondo ai campione del mondo danesi. 3:42.032 il tempo fatto segnare dall'Italia, contro il 3:42.203 della Danimarca (Lasse Norman Hansen, Niklas Larsen, Frederik Madsen, Rasmus Pedersen).


La gara è stata combattutissima, con gli azzurri che nel primo chilometro guidavano con un vantaggio di 0.225 e nel secondo con 0.125, mentre nel terzo sembrava che la Danimarca avesse cambiato marcia, tanto che prima dell'ultimo chilometro era in vantaggio di ben 8 decimi. A quel punto è però salito in cattedra Ganna, che ha aumentato ancora il passo, ha rosicchiato centesimi su centesimi fino ad arrivare ai 100 metri finali quando, con un ultimo sforzo, hanno guadagnato quei due decimi che mancavano per laurearsi campioni olimpici. Piegata quindi la Danimarca, che dopo tutte le polemiche di questi ultimi giorni ha dovuto comunque accettare il verdetto della pista: l'Italia era più forte. 


Ganna solleva la bicicletta al cielo, Consonni è incredulo, Milan e Lamon non contengono la gioia e la commozione, mentre Villa sembra quasi più composto di ieri, guarda i suoi ragazzi e vede realizzarsi l'incredibile lavoro fatto negli ultimi anni. Il tutto al cospetto del Presidente del CONI Giovanni Malagò - che durante il riscaldamento è andato a salutare i ragazzi - e di Cordiano Dagnoni, con Elia Viviani e Liam Bertazzo preziosi nel supporto ai compagni di squadra e amici. 

Nella finalina per la medaglia di bronzo, invece, ad imporsi è stata l'Australia, che nel derby oceanico ha avuto la meglio sulla Nuova Zelanda. I kiwis possono però ampiamente recriminare, visto che erano in vantaggio a poco più di un chilometro dall'arrivo, ma il contatto tra due loro corridori è costato una caduta e l'addio ai sogni di podio. 

CLASSIFICA INSEGUIMENTO A SQUADRE

1. Italia  3:42.032  64,8 km/h
2. Danimarca 3:42.203 64,8 km/h
3. Australia
4. Nuova Zelanda (raggiunta)
5. Canada 3:46.324  63,6 km/h
6. Germania 3:50.023  62,6 km/h
7. Gran Bretagna 3:45.636  63,8 km/h
8. Svizzera 3:50.041  62,6 km/h

 

Copyright © TBW
COMMENTI
fenomeno
4 agosto 2021 11:25 fransoli
pippo mio! pippo mio!! pippo mio!!!... clamoroso, inaspettato, meritato, fantascientifico....... che ultimi quattrecento metri.... LA medaglia d'oro delle olimipiadi italiane alla pari con quella di Jacobs nei 100 metri

Emozionante,
4 agosto 2021 11:43 noel
fantastica, spettacolare Italia . Grazie ragazzi e tutto lo staff !

Dedicato a chi criticava
4 agosto 2021 11:45 59LUIGIB
Dedicato a coloro che si questo sito criticavano Ganna dopo la crono olimpica sostenendo che deve lasciar stare la pista ottima risposta dei ragazzi del quartetto e dello staff con Villa in testa non dimenticano che Cassani ha sempre sostenuto che occorre partire dalla pista per creare. Campioni anche della strada

ITALIA
4 agosto 2021 11:49 fido113
STRATOSFERICA ITALIA,coinvolgente e commovente

Oro
4 agosto 2021 11:52 9colli
Oro e Record del Mondo, Più di9 così non èra possibile. Villa 1 Cassani 0 e non è finita quà

GANNA
4 agosto 2021 11:52 vecchiobrocco
Ganna è un mostro!!!

Stagi
4 agosto 2021 12:00 alerossi
È meglio vincere meritatamente sul campo contro gli avversari più quotati (come insegna lo spirito olimpico) o come voleva lei ieri a tavolino? Io preferisco la prima opzione

Villa CT
4 agosto 2021 12:17 FrancoPersico
Villa CT subito della nazionale strada. Sparata grossa? Complimenti azzurri e magico Ganna. Chapeau

Grandissimo Ganna
4 agosto 2021 12:25 GianEnri
D'accordo al 100% con 59LUIGIB. Dove sono gli esperti che invitavano Ganna a lasciare la pista per provare a vincere un grande giro?

W VILLA|
4 agosto 2021 12:25 stargate
Sono senza parole. I complimenti a Villa sono d'obbligo, perché questo campione (non dimentichiamo i suoi trascorsi da pistard, con mondiali e un bronzo olimpico) ha saputo scegliere, forgiare, amalgamare una squadra di splendidi e talentuosi ragazzi. Che dire di Ganna? Non so proprio... (Alberto Pionca - Cagliari)

top
4 agosto 2021 12:25 geom54
a 64,8

domanda
4 agosto 2021 13:36 PedroGonzalezTVE
Barruscotto????? Dove seiiiii?? Non parli puiù?? Li ricordo i tuoi commenti... dove sei?????

tutti
4 agosto 2021 13:52 Line
a dire Ganna stratosferico concordo al 100% , ma anche gli altri a starli ruota non sono da meno , ho forse qui scrive solo chi va in Graziella e non ha mai toccato nemmeno i 70 in discesa -:) senza dimenticare il lavoro di Villa da quando dirige questo gruppo bravo
Marco
io inizierei a dare anche ai CT la medaglia alle olimpiadi

Ganna stratosferico
4 agosto 2021 13:54 marco1970
Grandissima prestazione di Ganna e del quartetto.Ganna per i grandi giri?Non credo,Lo vedo bene alla Parigi-Roubaix e forse anche al Fiandre.

SVIZZERA.
4 agosto 2021 14:44 berto
Con questo tempo avrebbe vinto le olimpiadi di Rio davanti alla Gran Bretagna!!!!!

@line
4 agosto 2021 14:58 fransoli
certo, l'inserimento di Milan per esempio credo che abbia contribuito non poco a colmare il gap con le migliori... però per fare un paragone è come parlare delle vittorie del Barcellona o dell'Argentina senza fare un trafiletto dedicato a Messi... da soli non si vince, la crescita deve essere complessiva, però la marcia in più per ottenere i titoli te la da il fuoriclasse

BRAVI TUTTI!!!
4 agosto 2021 15:18 CP12
.. anche CASSANI!!!

BRAVI
4 agosto 2021 15:18 CP12
.. anche CASSANI!!!

QUARTETTO OLIMPICO
4 agosto 2021 15:20 CP12
.. anche CASSANI!!!!

Grazie
4 agosto 2021 23:03 Fuga da lontano
Ti emozioni e gioisci grazie a loro e pensi che sono passati oltre 60 anni da quando Arienti, Vigna, Testa e Vallotto illuminarono Roma.

E io penso al Luis....

https://www.tuttobiciweb.it/article/2017/11/07/106473/le-storie-del-figio-luAOEs-il-grande-luigi-arienti-olimpiadi-di-roma-1960-giuseppe-figini-tuttobiciweb

che li avrà visti sorridendo...,
Degni eredi,

non dimenticare Cassani...
4 agosto 2021 23:57 Fondriestbike
Nel giorno di Villa non dimenticherei il caso Cassani. Un CT giustamente esaltato, ma un altro CT ingiustamente iper-criticato, fino al probabile esonero. I risultati di Cassani sono stati di rilievo, in uno sport (come in molti altri, invero) tra il vincere e il perdere spesso passa solo un errore (uno solo, l’ultimo), ma anche, a volte, qualcosa di imponderabile, chiamasi caso o fortuna. Ovvero, tra il perdere e il vincere può passare la indomabile volontà di un campione (vedi oggi) o, ancora il caso o fortuna. Come è stato già detto, Cassani probabilmente paga una sovraesposizione mediatica, più che una valutazione tecnica del suo operato, sovraesposizione che ha raggiunto il suo acme, credo, nel “capolavoro” della “moto CT” dell’ultimo Giro d’Italia, probabilmente suggerito da qualche “genio” a cui Cassani non ha saputo dire no….

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Thomas PIDCOCK. 10 e lode. Secondo, terzo, primo: boom! Finalmente il 24enne britannico della Ineos Grenadiers si prende ciò che meritava già di avere e per una ragione o per l’altra gli è sempre sfuggito. Secondo terzo primo: voilà! Ecco...


Impresa solitaria di Florian Samuel Kajamini nell'internazionale Trofeo città di San Vendemiano per la categoria Under 23. Uscito con buone gambe e una grande condizione dal recente Giro d'Abruzzo, il bolognese di Pianoro della MBHBank Colpack Ballan CSB, ha fatto...


Tom Pidcock chiude il cerchio e conquista il successo nella Amstel Gold Race, corsa che gli si addice in modo perfetto e nella quale era già arrivato secondo, battuto in un contestatissimo fotofinish da Van Aert. Il britannico della Ineos...


Lenny Martinez vince ancora e completa il weekend perfetto della Groupama FDJ: il ventenne francese, già a segno venerdì, ha vinto anche il Tour du Doubs disputato sulla distanza di 200, 9 km da Morteau a Pontarlier - Le Larmont....


Anche Paolo Sangalli era presente oggi alla Amstel Gold Race. Poco dopo la conclusione della gara tuttobiciweb ha raccolto le impressioni del Commissario Tecnico azzurro: «La neutralizzazione e la riduzione del chilometraggio hanno condizionato la corsa riducendo di fatto la...


Ancora una volta Elisa Longo Borghini è stata protagonista della corsa e anche nell'Amstel Gold Race è stata la migliore delle italiane. La campionessa tricolore ha chiuso al quinto posto e spiega: «È stata una Amstel Gold Race strana, con...


Un'Amstel Gold Race femminile che resterà nella storia. Per le difficoltà della giornata, per il percorso accorciato, per la vittoria di Marianne Vos e per l'errore clamoroso di Lorena Wiebes in volata. Gara strana, dicevamo, e soprattutto accorciata di oltre...


Ha incamerato un’altra giornata positiva la compagine veneta della Autozai Contri sulle strade del Giro d’Abruzzo Juniores: dopo aver lasciato il segno a Cepagatti, Alessio Magagnotti si è fatto notare per la seconda volta tra i migliori sul traguardo di...


Oltre 250 esordienti sono accorsi per la 27sima edizione del Memorial Luigi Bussacchini classica manifestazione giovanile svoltasi a Nave, nel Bresciano, a cura Dell'US Pedale Bresciano. La competizione, tanto cara a Laura e Mauro Otelli, ogni anno ricorda la figura...


Salgono a tre le vittorie in stagione per Brandon Fedrizzi. Il trentino della Forti e Veloce, già in trionfo a Camignone e la scorsa settimana a Gardolo di Trento, oggi ha conquistato il 24^ Memorial Perico-Isaia Mirri per allievi che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Capitani Coraggiosi