GIRO D'ITALIA U23 2021, AYUSO: «TANTA RABBIA DOPO LA CRONO. AVEVO VOGLIA DI ATTACCARE»

DILETTANTI | 07/06/2021 | 16:18
di Carlo Malvestio

Nemmeno 24 ore dopo averla persa, Juan Ayuso ha già riconquistato la maglia rosa al Giro d'Italia U23 2021. Il 18enne catalano della Colpack Ballan ha voluto subito mettere in chiaro che la prestazione a cronometro di ieri fosse stata frutto solamente del caso. Un problema alla sella, che si è abbassata improvvisamente subito dopo il via, ha infatti limitato la sua performance contro il tempo, costringendolo a cedere per un giorno la maglia rosa a Ben Turner (Trinity Racing).


«Una bella risposta. Ieri ero piuttosto frustrato per il problema inspiegabile alla sella, visto che la vite era apposto e non ci capacitiamo di come sia potuto accadere. Sapevamo comunque che il Giro era ancora lungo, niente era perduto e già oggi potevamo cominciare ad attaccare e così è stato - spiega il fenomeno spagnolo -. Devo dire grazie alla squadra che ha lavorato alla perfezione e in particolare a Gazzoli che mi ha protetto lungo tutta la penultima salita. Nell'ultima scalata mi sentivo bene, avevo voglia di attaccare e quando sono riuscito a staccare tutti mi sono solamente concentrato sul riuscire a guadagnare più tempo possibile sui rivali».


Che la tappa sarebbe stata selettiva lo sapevamo, ma così tanto era difficile prevederlo. Ayuso ha scavato un solco importante su tutti i suoi rivali e potenzialmente ora potrà giocare di rimessa, anche se, se abbiamo imparato a conoscerlo in questi mesi, vorrà senz'altro arricchire ancora il suo bottino. «Stamattina non mi sarei aspettato questi distacchi, però quando ho visto quanto dura era venuta fuori la tappa e la faccia affaticata dei rivali prima dell'ultima salita ho capito che oggi avrei potuto guadagnare un bel po' di secondi. Più la pendenza è importante, più c'è da sviluppare watts, più mi trovo a mio agio. Questa salita devo dire si adatta perfettamente alle mie caratteristiche».

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il 2021 è stata una stagione d’oro, indimenticabile, per Simone e Chiara Consonni, i fratelli bergamaschi di Brembate che sono saliti alla ribalta nel ciclismo professionistico cogliendo grandissimi risultati. Simone ha messo al collo la medaglia d’oro alle Olimpiadidi Tokyo con...


L'inizio di una nuova avventura: si è tenuta al Saryarka Velodrome di Nur-Sultan, la capitale del Kazakistan, la presentazione ufficiale della Astana Qazaqstan Team 2022. Ventinove corridori provenienti da sette paesi (Kazakistan, Italia, Colombia, Spagna, Stati Uniti, Bielorussia, Sud Africa)...


E’ morta la ristoratrice dei campioni di ciclismo. Si è spenta a 46 anni Mariangela Marcon, detta Mary, storica titolare del locale “da Mery e Bruna” di Tezze di Piave (Treviso). La donna conduceva il ristorante assieme alla mamma...


Inserti rossi Brigade e blue Flag sulle spalle e sui fianchi per rendere ancora più accattivante la classica maglia blu scuro e aumentare l'effetto velocità:è questo il design del nuovo kit della Ineos Grenadiers per il 2022, realizzato da Bioracer.


Peter Sagan e Sportful siglano un accordo di collaborazione decennale unico nel suo genere. L’atleta slovacco tre volte iridato, tra i più vincenti della storia del ciclismo moderno, e l’iconico brand di abbigliamento da ciclismo e sci di fondo continuano...


Ieri sera si è svolta, presso l’Osteria San Rocco a Trecella, l’ultima delle tre puntate 2021 di “A cena con i Campioni”, un’idea nata da Danilo Gioia ed Alessandro Amoruso, del gruppo “Gli Oleggio”. Il format tv, in onda mercoledì...


La nuova collezione Adidas Eyewear abbraccia anche il mondo del ciclismo e lo fa con alcuni modelli decisamente performanti. Tra questi ho avuto il piacere di provare a lungo il modello SP0041, un occhiale compatto e aerodinamico. Le lenti? Ottime! per leggere l'articolo...


Sarà un ciclocross unico quello che vedremo in Val di Sole, nella rivoluzionaria tappa della Coppa del Mondo che si svolgerà a Vermiglio i prossimi 11 e 12 dicembre. Ieri a Trento è stata ufficialmente presentata l’unica tappa italiana del...


Dopo la doppietta del tedesco Carstensen, arriva la vittoria di Sarawut Sirironnachai nella terza tappa del Tour of Thailand. Il corridore di casa sfreccia sul traguardo di Trang dove allo sprint supera un drappello di quindici atleti: secondo classificato il...


Nata 19 anni fa a Gihanga, località a Nord-Ovest del Burundi, Adelphine Nimfasha è una delle più promettenti cicliste del suo Paese. La bicicletta è una presenza costante nella vita della giovane: «Mio padre pedala da sempre ed ha insegnato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI