ANDREA SCHIAVONE. "CON LE MIE MANI FACCIO FELICI I VIP... E NON SOLO". GALLERY

NEWS | 02/03/2021 | 10:37
di Danilo Viganò

Stima e credibilità. Attributi che calzano a pennello ad Andrea Schiavone, il massofisioterapista non solo di ciclisti professionisti e dilettanti, ma anche di personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport come Ignazio Moser, Cecilia Rodriguez, Marco Melandri, Alice Arzuffi, Davide Ballerini, Samuele Porro per citarne alcuni.


Uomini e donne da copertina, e non solo, frequentano il suo studio “Fisio Sport” in via Risorgimento a Cermenate, in provincia di Como, dove Schiavone ha la sua base d’appoggio dal 2005.


“Ho iniziato questa professione sedici anni fa dopo aver smesso di correre fra i dilettanti-racconta Andrea, che vive a Carimate nel Comasco-. Dopodichè mi sono diplomato in Fisioterapia. In quel periodo, grazie ad Antonio Fusi (ex cittì delle nazionali professionisti , under 23 e juniores) che organizzava trasferte in Belgio e in altri paesi europei, mi è capitato di seguire la nazionale azzurra giovanile con la quale ho fatto le mie prime esperienze. Poi, Luca Paolini mi propose di collaborare con la Liquigas allora squadra di Pro Tour. Una collaborazione che nel tempo si è rivelata molto utile per la mia crescita, e si è consolidata una volta avviata la mia attività a Cermenate”.

Una scelta di vita che ha portato Schiavone ad avere un approccio avvicinato con il corpo umano delle persone, e in questi casi di personaggi illustri e di ciclisti affermati e promettenti. Che parlano di lui come “l’amico dalle mani d’oro”.

Cos’altro dicono te?

«Melandri mi definisce il suo braccio destro; Ignazio Moser il suo fisio; Cecilia Rodriguez il suo salvatore nei momenti di emergenza; Alice Arzuffi il suo masseur preferito; il campione italiano di marathon Samuele Porro il suo pronto soccorso. Insomma, mi vedono come un amico e non posso che essere fiero».

E i corridori?
«Sono in tanti, dai più giovani ai dilettanti fino ai professionisti. Davide Ballerini ad esempio passa spesso a trovarmi, è un amico di vecchia data, con lui mi diverto anche a paedalare in mountain bike tra i boschi. Con noi viene anche il biker Porro. Ballerini lo seguo volentieri, si sottopone a sedute quando può, ma il più delle volte è in giro a correre per il mondo. Il ciclista è come uno zingaro, stargli vicino è davvero complicato».

Il fisioterapista consiglia?
«Agli sportivi e ai cosiddetti sedentari direi di non trascurare l’importanza di avere un trattamento e una persona di riferimento. La prevenzione è la chiave giusta prima che sia troppo tardi».

Classe 1982, Andrea Schiavone viene dal ciclismo. Nella sua carriera ha indossato la maglia della Polisportiva Molinello di Cesano Maderno, del Club Ciclistico Canturino 1902 e fra i dilettanti del Velo Sport Rho e della Bcs Computer di Eupilio la squadra di Antonio Molteni che ha lanciato nel professionismo Luca Paolini. Una decina le vittorie di Schiavone, che nello stesso anno, da juniores, riuscìa vincere il titolo Provinciale Comasco sia su strada sia nel Ciclocross, entrambi conquistati a Lurago d’Erba. Andrea è opinionista nella trasmissione tivù Bike Show condotta dall’ex professionista Danilo Gioia.
 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Enric Mas era il grande favorito e non ha tradito le attese. Sul traguardo della terza tappa della Vuelta Valenciana, la Torrent-Alto de la Reina di 165 km, il capitano della Movistar ha imposto la sua legge staccando nel finale...


Volata incertissima sul traguardo di Marmaris e trionfo di Jasper Philipsen che grazie al colpo di reni batte André Greipel che aveva lanciato la volata. Il belga della Alpecin Fenix è riuscito a centrare il successo dopo tre secondi posti...


Per uno scalatore del calibro di Nairo Quintana, l’incontro con il Tour of the Alps potrebbe definirsi quasi naturale. Nonostante sia all’esordio assoluto sulle strade dell’Euregio, il colombiano del Team Arkéa-Samsic è uno dei più accreditati pretendenti alla nuova maglia verde di...


Una doppia telecronaca e una prima volta. In casa Rai starebbero pensando più che seriamente a qualcosa di estremamente innovativo a livello di narrazione che farà certamente storia, anche perché si tratta di Giro d’Italia, della corsa delle corse, il...


Dopo le gare in Italia a Capoliveri e Nalles, sabato 17 e domenica 18 il Trinx Factory Team affronterà la vicina trasferta in Austria. La formazione diretta da Luca Bramati sarà al completo nell’Ötztaler Mountainbike Festival 2021, gara UCI di Horse Category, che...


Sembrava una caduta come tante, invece quella avvenuta al Trofeo Laigueglia ha avuto conseguenze importanti per Andrea Bagioli. Il giovane valtellinese della Deceuninck Quick Step continuava ad avere dolori al ginocchio: lo staff medico della Deceuninck - Quick-Step, dopo approfonditi...


Da lunedì 19 aprile andrà in scena il Tour of The Alps. Tanti campioni al via con 13 formazioni World Tour e 8 squadre Professional pronti a dare spettacolo. 5 le tappe in programma con due ore di...


Nuova squalifica in Turchia in base ai nuovi regolamenti UCI entrati in vigore dal primo aprile. Questa volta a richiamare l’attenzione, è Alexander Richardson (Alpecin-Fenix), espulso dal Giro per non aver rispettato i nuovi canoni riguardanti la posizione in sella....


Nel giorno della notizia della wild card al Giro d’Italia, anche dalla strada sono arrivate buone notizie per l’Androni Giocattoli Sidermec. Nella tappa regina del Giro di Turchia, quella con l’arrivo in salita ad Elmali, l’argentino Eduardo Sepulveda, infatti, ha...


Jakob Fuglsang si prepara ad affrontare il suo primo grande obiettivo stagionale alle Classiche delle Ardennes, nell’ordine Amstel Gold Race, La Flèche Wallonne e la Liegi - Bastogne - Liegi. Vincitore della Doyenne nel 2019 Fuglsang punta a bissare quel...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155