POZZOVIVO 3 ORE SOTTO I FERRI, HA RISCHIATO LA CANCRENA

PROFESSIONISTI | 30/10/2020 | 11:23
di Guido La Marca

Il Paradiso della brugola” (copyright Riccardo Magrini) ha visto nuovamente l’inferno. Domenico Pozzovivo sta correndo l’ennesima corsa con la consueta determinazione e senza conoscere soste o pause. Pozzovivo ha superato ieri mattina l’ennesimo Mortirolo, dopo aver scalato solo una settimana fa in condizioni non propriamente ideali lo Stelvio. Ieri, in una clinica di Lugano, il piccolo-grande corridore lucano è finito sotto i ferri a causa di una infezione al gomito sinistro che ha rischiato di finire in cancrena. Un problema che in pratica si era portato dietro stoicamente per gran parte della “corsa rosa” e che ne ha chiaramente condizionato il rendimento, nonostante a Milano abbia chiuso la sua Grande Fatica con l’11° posto in classifica generale.


L’esperto corridore della NTT, formazione sudafricana che in tutti i modi il team manager sta cercando di salvare (Douglas Ryder sembra avere ancora qualche buona carta da giocarsi) era caduto al Tour, riaprendo di fatto una ferita al gomito sinistro diretta conseguenza dello spaventoso incidente in Calabria nell’agosto del 2019 mentre stava sostenendo una seduta di allenamento. Durante il Giro nuove complicazioni, con il dolore che si era fatto sempre più insistente. In Francia era caduto subito a Nizza. Poi dopo i Pirenei lo staff medico del team aveva convinto il corridore lucano a tornare a casa per curarsi in vista proprio del Giro.


Ma proprio sulle strade della nostra corsa Domenico ha dovuto affrontare un nuovo calvario. Infezione, dolori e medicamenti, bende e proprio per le abbondanti fasciature Domenico non ha potuto nemmeno affrontare la discesa dello Stelvio con le mantelline per via della mancata mobilità del braccio.

L’intervento era stato programmato per la metà di novembre, ma la visita di controllo ha impresso un’accelerazione. A Francesco Ceniti della Gazzetta dello Sport Valentina, la moglie, spiega: «Non si poteva aspettare. Hanno fatto una biopsia per capire quale batterio ha provocato l’infezione, era a rischio cancrena. Domenico non si era abbattuto. Anzi, era andato da Vincenzo Nibali: ha voluto fosse il primo a sapere dell’operazione. Sono amici, escono insieme qui in Svizzera per allenarsi... È rimasto 3 ore sotto i ferri, dovrebbe essere andato tutto bene. Domani (oggi, ndr) ne sapremo di più. So già cosa chiederà ai dottori: “Quando posso tornare in sella?”. Vuole farsi trovare pronto, con la chiusura della NTT deve trovare una nuova squadra... E dopo il Giro che ha fatto, credo si meriti proprio un altro contratto». Altroché.

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Un eroe
30 ottobre 2020 11:52 Nico85
Non ci sono parole per descrivere la grandezza di questo piccolo uomo. Grazie Domenico, sei un eroe. Buona guarigione!!

Forza Domenico!
30 ottobre 2020 11:59 GianEnri
Auguri di pronta guarigione! Incredibile Domenico! Giancarlo da Genova

ma il dottore
30 ottobre 2020 13:44 Line
della squadra che aspettava a mandarlo a casa ....

Anche io fuori dal coro
30 ottobre 2020 14:33 Franco P.
Anziché esaltare lo stoicismo dell'atleta (cui vanno i miei più studi auguri di pronta guarigione) ma possibile che siano in pochissimi a criticare il comportamento dell'atleta e del suo staff medico che lo ha fatto pedalare in queste condizioni di serio rischio di salute? C'è un limite a tutto.

Abbraccio
30 ottobre 2020 16:56 Antabyss
Un abbraccio forte a Domenico.

Grande esempio
30 ottobre 2020 21:45 runner
Pozzovivo merita tutta la stima dal mondo del ciclismo. Un ottimo corridore e uomo vero. Gli auguro di trovare presto un contratto in una squadra che gli consenta di esprimersi al meglio l'anno prossimo.

Pozzovivo
30 ottobre 2020 22:38 fedex
Penso che sia il momento di andare a lavorare...grande ma insistere e volersi male non volersi bene.

La sua storia un esempio da seguire
31 ottobre 2020 00:53 Bralex84
Tanti auguri di pronta guarigione a Domenico Pozzovivo che è sempre più un esempio da seguire per le nuove generazioni che di avvicinano al mondo del ciclismo professionistico ed amatoriale. Gli auguro inoltre di poter trovare una nuova squadra con la quale poter esprimere tutto il suo potenziale senza incappare nei soliti incidenti, che sia un po' più fortunato ed avrà presto le soddisfazioni che merita!
Forza Domenico non mollare, ancora un altro anno poi si vedrà! 🤗

Pozzonovo ....grande atleta
31 ottobre 2020 07:54 datrial70
Auguri Domenico....ti aspettiamo in sella...a farci divertire ed esaltare...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Si corso oggi ad Hamme (Belgio) il Flandriencross valido per la challenge X2O. Tra gli elite torna al successo il belga Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen Bingoal) che precede i connazionali Toon Aerts (Baloise Trek Lions) e il compagno di squadra...


Un nome nuovo ma una storia che inizia da molto lontano: Sprint Cycling Agency è l’unione delle agenzie fotografiche BettiniPhoto e Photo Gomez Sport con l’aggiunta del marchio Sprint Cycling. E nasce con uno slogan che non ammette discusioni: più...


Si conclude oggi, sabato 22 gennaio, il training camp della Bardiani CSF Faizanè. 10 giorni di intensi allenamenti con oltre 40 ore in sella e 1.200 km percorsi, oltre a lavori specifici e test atletici in vista dei primi appuntamenti...


Ancora una bella prova di Didier Mechan alla Vuelta al Tachira. Il colombiano ieri ha chiuso al terzo posto la sesta tappa con arrivo in salita alla Casa del Padre. Il successo è andato a Roniel Campos, che a due...


Victor Campenaerts è sempre stato un sostenitore dell’allenamento in altura e dei benefici che questo comporta. Per questo inizio di stagione, il belga - che è approdato alla Lotto Soudal - aveva programmato con i compagni di squadra un ritiro...


Consapevolezza, complicità e tante risate: un mix di ingredienti vincenti, quello emerso dalla chiacchierata virtuale di ieri sera che visto coinvolte le ragazze della Nazionale femminile strada e pista. Un simpatico sneak peek dal raduno delle azzurre, in questi giorni...


«Dopo 4 anni con Androni non abbiamo più rinnovato. Era ora di cambiare, sia per loro che per me. Accetto questa scelta. Ci siamo lasciati in buoni rapporti e ora punto ad una nuova avventura. Lascio una porta aperta ad...


L’Europa del ciclismo si rimette in moto. Dopo le prime - poche - gare stagionali in Nuova Zelanda, Australia e Venezuela (fino a domani c’è la Vuelta al Tachira), si apre domani la stagione agonistica 2022 anche nel Vecchio Continente....


E’ scomparso venerdì 21 gennaio, all’età di 86 anni, Ilario Taus. Marchigiano di Corinaldo, in provincia di Ancona, era molto conosciuto nel suo territorio per la sua varia attività e disponibilità in diversi settori della comunità. Era pure un grande...


Nonostante l’aumento dei casi positivi al Covid-19, in Belgio sono ottimisti e dopo due anni senza pubblico sarà possibile rivedere i tifosi in festa sulle strade del Giro delle Fiandre. A dirlo è il noto virologo dell’università di Lovanio Marc...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI