VEGNI: «CONFERMO IL TRIPLO SESTRIERE E NON CAPISCO PERCHE' NESSUNO ATTACCHI...»

GIRO D'ITALIA | 21/10/2020 | 16:51
di Paolo Broggi

Il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni ha confermato in diretta tv il cambiamento della tappa di sabato: «Sullo Stelvio ci andiamo sicuramente - ha esordito Vegni - ma siamo costretti ad annunciare il cambiamento della penultima tappa del Giro. È accaduto che è stata ritirata l’autorizzazione che ci era stata concessa per il passaggio della corsa da parte della Prefettura francese. In base alle nuove norme anticontagio adottate dai governanti transalpini, ci hanno detto che non possiamo passare in territorio francese. Non possiamo salire Agnello, Izoard e Monginevro, quindi vi confermo che affronteremo una frazione con la triplice scalata dello Sestriere, la prima da Pragelato e le altre due da Cesana».


Confermate quindi le nostre anticipazioni: BRIANCON BLOCCA LA CORSA, NIENTE AGNELLO NE' IZOARD: SABATO SI SALIRA' TRE VOLTE AL SESTRIERE. «È una tappa che ci dà la garanzia di potersi svolgere anche in caso di maltempo, anche se non è stato in alcun modo possibile replicare le stesse difficoltà previste in origine dal punto di vista del dislivello (4.000 metri scarsi invece di 5.300, ndr)».


Il direttore del Giro si è lasciato andare anche ad una riflessione sulla corsa: «Non voglio fare il tecnco, ma mi stupisco che non attacchi mai nessuno. O non ne hanno, come si dice in gergo, oppure non hanno capito che in pratica resta solo la giornata di domani per fare la differenza e provare a cambiare i destini del Giro. Il triplo Sestriere è duro, ma se Almeida passa la giornata di domani, poi attaccarlo sarà davvero difficile».

 

 

 

Copyright © TBW
COMMENTI
MA CHI DEVE ATTACCARE?
21 ottobre 2020 17:34 venetacyclismo
La risposta sta qui :
1- Come mai le tappe le vincono tutti atleti che centrano la prima vittori?
2- Il Giro è sempre vinto da atleti sconosciuti ,che poi non vincono più un Giro
3- Ma non vi divertite con quel ridicolo spettacolo della maglia GPM , che scalatori sono va ragazzi , al tour chi vince quella classifica è tra i primi della classifica.
4- Ok dobbiamo essere consapevoli che il Giro serve come scopritore e regala soddisfazione a sconosciuti.
5- Tattiche che sarebbe da levare la tessera a diversi DS
6 - scusate ma questo Giro è una Barzelletta

Non esageriamo...
21 ottobre 2020 17:48 Sandro
Suvvia... L'albo d'oro recente del giro è di tutto rispetto... Spesso chi va sul podio senza vincerlo è protagonista assoluto a tour e Vuelta (vedi roglic)... Semmai quest'anno, ma onestamente gira proprio tutto storto...

vegni
21 ottobre 2020 18:12 Line
16 mila casi oggi 127 morti .. e il giro continua ... e ti chiedi come mai non attaccano ? il virus non e che e in gruppo visto alcuni casi di positività

Veramente...
21 ottobre 2020 18:32 IlSerpe
Questo giro è stato il festival degli sconosciuti. Entusiasmo ai minimi storici.

gira canale
21 ottobre 2020 19:17 libero pensatore
La barzelletta è chi guarda il giro dicendo che è una barzelletta.

Tracciato penosi
21 ottobre 2020 19:37 Maranga75
Non attacca nessuno perché sulle Dolomiti devi fare l’arrivo sul passo! E non dentro al paese solo per prendere la parcella..!

Guardarlo ???
21 ottobre 2020 19:51 IlSerpe
Non serve guardarlo , basta dare una sbirciatina a ordini di arrivo e classifica per capire il livello

Andateci voi..
21 ottobre 2020 20:33 Paracarro
Voi siete davvero forti con le dita sul telefono... vi aspettiamo in bici il prossimo anno visto che sono tutti scarsi tutti sconosciuti e il virus non li fa scattare... ma per favore ... vi aspettiamo al prossimo anno ragazzi

Il colpevole é proprio Vegni
21 ottobre 2020 23:31 pickett
Impossibile disegnare una tappa dolomitica peggio di quella odierna.Con le decine di bellissime salite che si possono trovare sulle Dolomiti,Vegni ci ha affibbiato,negli ultimi anni,Ortisei,Sappada,S.Martino di Castrozza,Anterselva,e oggi mezza salita di Madonna di Campiglio;il pezzo duro non è stato fatto.E poi Vegni ha il coraggio di lamentarsi?

livello dei corridori
22 ottobre 2020 00:12 fransoli
non so, non ci saranno troppi nomi, però sulla salita di Piancavallo i vari Hindley, Geoganhart (scusate se ho scritto male), Almeida, Kelderman sono andati tutti sotto il tempo di Pinot del 2017 (o 2018 non ricordo).. Nibali che ha beccato più di un minuto a fatto peggio solo di una manciata di secondi...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
È partito con la Avola-Licata (179 chilometri) e una top-10 per l’Androni Giocattoli Sidermec il Giro di Sicilia. Nella prima frazione della corsa di Rcs, vinta allo sprint da Molano della Uae, ha colto la decima posizione il colombiano Jhonatan...


Phil Bauhaus ha vinto allo sprint la Osijek – Varaždin, frazione d’apertura della CRO Race 2021. Alla conclusione dei 237 chilometri in programma il tedesco della Bahrain Victorius ha anticipato sulla linea del traguardo Olav Kooij (Team Jumbo-Visma) e Kristoffer...


Dopo il Giro del Valdarno, Andrea Piccolo si è aggiudicato in Toscana anche la Ruota D’Oro-Gran Premio Festa del Perdono, gara internazionale svoltasi a Terranuova Bracciolini con la presenza al via anche del Campione del Mondo Filippo Baroncini (festeggiatissimo)e del...


Al termine di una gara velocissima (oltre 45 la media finale) con uno sprint di potenza Mattia Piccini, si è aggiudicato il Trofeo Commercio Industria Artigianato sul traguardo di Rignano sull’Arno, riservato agli juniores ed organizzato dalla Cipriani e Gestri,...


Il primo sprint del Giro di Sicilia premia il colombiano Juan Sebastian Molano della UAE - Team Emirates che sfreccia sul traguardo di Licata andando a riprendere e a superare proprio negli ultimi metri Vincenzo Albanese che aveva attaccato a...


L'edizione numero 25 dello storico Giro di Sicilia si apre con una tappa tranquilla che viene vinta con una volata molto particolare da Juan Sebastian Molano (UAE Emirates) che brucia in volatona Vincenzo Albanese (Eolo Kometa). Bella soddisfazione pure per...


Bravò! Alé, fornitore ufficiale delle maglie della nazionale francese di ciclismo, si congratula con tutta la squadra dei “bleus” e con il nuovo campione del mondo 2021: Julian Alaphilippe (team Deceuninck-Quickstep). Il francese bissa il successo 2020 con...


Festa grande in casa di Enrico Battaglin e della moglie Arianna che questa mattina hanno accolto Pietro, il loro primogenito. Al portacolori della Bardiani CSF Faizané, a mamma Arianna e soprattutto al piccolo Pietro i migliori auguri di buona vita.


Per la Nove Colli è tempo di bilanci dopo che alle 19 in punto di domenica sera Alessandro Borgonovo da Bollate ha tagliato per ultimo il traguardo di Viale Carducci: si sono spenti così i riflettori sulla cinquantesima edizione della regina delle Granfondo,...


La seconda giornata targata “Ride The Dreamland” vedrà andare in scena, venerdì 15 Ottobre, una competizione inedita e unica nel suo genere, la “Serenissima Gravel” prima gara gravel dedicata ai professionisti. Un percorso offroad che è un inno alla bellezza...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI