VAN VLIET: «NIENTE AMSTEL, ERA IMPOSSIBILE GARANTIRE LA TOTALE ASSENZA DI PUBBLICO»

PROFESSIONISTI | 30/09/2020 | 16:46
di Francesca Monzone

Avevano sperato fino alla fine di poter dare il via alla loro gara più importante, ma lunedì il Governo olandese ha rafforzato le misure di sicurezza, così gli organizzatori dell’Amstel Gold Race sono stati costretti ad annullare la corsa.


I tre Comuni interessanti dalla gara, Eijsden-Margraten, Maastricht e Valkenburg aan de Geul e la regione del Limburgo meridionale questa mattina hanno comunicato all'organizzazione che non c’erano i presupposti per garantire la sicurezza della corsa, ovvero la completa assenza del pubblico, così come stabilito dal Governo.


Sono state settimane frenetiche per l'organizzazione dell'Amstel Gold Race. Per rispettare tutte le norme di sicurezza, il percorso era già stato modificato, perché il passaggio attraverso il Limburgo meridionale si era rivelato impossibile. Era stato creato un nuovo percorso più corto di 16,9 chilometri e la zona sarebbe stata chiusa totalmente al pubblico. 

Anche la partenza era stata spostata, così dal centro della città di Maastricht il via sarebbe stato dato dallo stadio della squadra di calcio MVV, per rendere più facile la gestione del pubblico.

Ma lunedì il governo olandese ha annunciato misure ancora più rigorose per contenere il numero, in forte aumento, di infezioni da Covid-19 nel Paese. La misura più importante che ha convinto i Comuni e gli organizzatori ad annullare la gara è stata la completa assenza di pubblico in tutte le manifestazioni sportive. Pertanto, niente pubblico non solo su arrivo e partenza, ma anche sull’intero percorso. 

"Questa nuova regola, ha reso la gestione della corsa  impossibile - ha detto Leo van Vliet, direttore di gara dell’Amstel Gold Race -. Da martedì mattina ci siamo consultati con i rappresentanti della Sicurezza Governativa e con i Comuni interessati.  Nella loro valutazione finale, i sindaci hanno stabilito l'impossibilità di garantire l’assenza totale di  pubblico. Non possiamo fare a meno di rispettare questa valutazione, non importa quanto questo ci possa dispiacere, ma dobbiamo pensare al bene pubblico e al rispetto delle regole». 

Leo van Vliet è apparso particolarmente rammaricato nel dare questo annuncio perchè è la prima edizione annullata della Classica della Birra dalla sua nascita nel 1966. In questo comunicato così triste, l’organizzatore ha voluto rassicurare il pubblico per il 2021: “Non avremo la nostra corsa nel 2020, ma questo non ci impedisce di tornare il prossimo anno con un percorso fantastico ".

Copyright © TBW
COMMENTI
assurdo
30 settembre 2020 18:53 tralepieghe
ma perché continuare a correre a tutti i costi ?

CHE PECCATO
30 settembre 2020 19:06 ROBBIGRAVEL1
Veramente un peccato non si voglia far correre l'Amstel. Per atleti come Gasparotto un'appuntamento che vale una stagione,

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Il nuovo leader della Vuelta di Spagna è l'ecuadoriano Richard Carapaz, che ha tolto a Primoz Roglic la maglia rossa della classifica generale. Adesso il corridore della Ineos Grenadiers è al comando della corsa con un vantaggio di 18” su...


Caro Nibali, finisce qui il calvario. Per te e per noi. Non neghiamolo: si avverte anche un certo senso di liberazione. In un Giro nato di suo già parecchio sconclusionato, per i motivi inevitabili che sappiamo, s'è dovuto incassare pure...


D come dubbio. Nel senso di incertezza, dilemma. Al Giro ne sono stati sollevati di continuo: la maggior parte sono rimasti sospesi in aria. Bellino è il direttore generale di Rcs o un giudizio tecnico su questo Giro? Perché si...


Tao Geoghegan Hart ce l’ha fatta, ha vinto il Giro d’Italia. I pronostici non avevano sbagliato, sulla carta veniva dato come netto favorito nei confronti di Jai Hindley e alla fine la strada lo ha confermato. Una crono incredibile, la...


Palermo, Camigliatello Silano, Valdobbiadene e Milano: Filippo Ganna firma uno straordinario poker in un Gior d’Italia che non potrà mai dimenticare e che lo consacra tra i grandi. Per la prima volta, dopo aver divoratouna pizza nella lunga attesa sulla sedia...


Vincenzo Nibali ha chiuso il suo Giro d'Italia con il trentesimo posto nella cronometroa 1'27" da Super Ganna e con il settimo posto finale a 8'15" dal sorprendente vincitore Tao Geoghegan Hart. «E’ stato un anno difficile, complicato, nel quale...


Jai Hindley è lo sconfitto di giornata, anche se il suo Giro d’Italia è stato davvero eccezionale. «Ovviamente in questo momento sono molto deluso e il risultato è difficile da accettare. Ma sarò sempre orgoglioso di quello che ho fatto...


Ion Izagirre mette a segno il colpaccio nella sesta tappa della Vuelta, la Biescas - Sallent de Gállego. Aramón Formigal di 146. km. Lo spagnolo della Astana è stato il migliore sui Pirenei spagnoli, è entrato nella fuga che ha...


Al termine dell'edizione 103 del Giro d'Italia il presidente Renato Di Rocco ha commentato: "Milano ha accolto il Giro con un disciplinato entusiasmo, dimostrando ancora una volta la maturità del pubblico del ciclismo. La corsa rosa ci dice che lo...


Tao Geoghegan Hart è il re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie. È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15, 7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155