PEZZO ROSOLA FESTEGGIA L'ARGENTO TRICOLORE IN MTB. DELUSO DAL CROSS, L'OBIETTIVO E' LA STRADA

NEWS | 21/09/2020 | 14:16
di Danilo Viganò

Il sogno tricolore di Kevin Pezzo Rosola si è infranto a pochi centimetri dal traguardo in località "Il Ciocco", a Barga nei pressi di Lucca, dove si sono svolti i Campionati Italiano di Mountain Bike 2020. Un secondo posto importante quello ottenuto dal figlio d'arte veronese (mamma Paola due volte olimpionica, papà Paolo ex professionista e grande velocista bresciano, oggi diesse nella Gazprom RusVelo), che fa onore al giovane rampante di casa Pezzo Rosola che spazia con grande abilità nelle competizioni su strada, ciclocross e mountain bike.

"C'è mancato davvero poco che Kevin diventasse campione italiano, e per noi sarebbe stata una gran bella soddisfazione- spiega il padre Paolo-. Ha corso da protagonista, ha dato il massimo e il secondo posto è un risultato che lo premia fino in fondo. E' stato all'altezza della situazione, se consideriamo che Kevin era soltanto alla sua terza gara in questa specialità. Ci ha fatto emozionare fino agli ultimi centimetri, ed è stata una bella sorpresa vederlo sprintare sul rettilineo di arrivo assieme a Siffredi. Io e mia moglie Paola sappiano che nostro figlio si è impegnato al massimo, correndo la prova tricolore da protagonista, e riteniamo davvero un ottimo risultato il suo secondo posto".

Una bella e meritata medaglia d'argento per Kevin Pezzo Rosola battuto soltanto dal ligure Mattia Siffredi, 17 anni di Pontedassio vicino a Imperia, portacolori del team Scott Italia Libarna. Studente al Liceo Sportivo di Castelletto di Brenzone (Verona), il giovane Kevin 17 anni della società Ausonia CSI Pescantina dell'ex professionista Nicola Chesini, è un atleta che possiede ampi margini di miglioramento, un passistone di quelli tosti che non si nasconde quando c'è da prendere il vento in faccia. Forte nelle gare su strada (in questi mesi si è più volte piazzato nelle crono di Roveredo e Imola, quinto a Sant'Ermete, 29simo al tricolore di Montegrotto Terme), nel ciclocross (3° al Giro d'Italia, 7° al campionato italiano di Schio) e in quelle di mountain bike, Pezzo Rosola guarda con fiducia al suo avvenire: niente più ciclocross, ma molta strada e qualche apparizione nel cross country come ci dice ancora papà Paolo.

"Non vuole più saperne di fare ciclocross. Per una volta farò la figura del presuntuoso, ma Kevin avrebbe meritato di essere convocato ai mondiali di Dubendorf (Svizzera) lo scorso febbraio. Per lui è stata una delusione profonda, non c'è stato per colpa del cittì Fausto Scotti che ha deciso di non convocarlo. Sapeva che sarebbe stato convocato quasi sicuramente, per questo ha fatto ancora più male. Se tornerà a disputare qualche gara di ciclocross, lo farà solo in chiave di allenamento".

Provare a fare lo stradista a tempo pieno sarà quindi uno degli obiettivi di Pezzo Rosola che il prossimo anno esordirà tra gli Under 23.  Dopo questo secondo posto tricolore, ha messo assieme i tasselli con il padre Paolo, con l'obiettivo di arrivare in forma agli appuntamenti più importanti. Nuove motivazioni albergano dunque nell'animo del corridore veronese di Garda, grazie anche al sostegno di genitori esperti che ogni volta lo invitano sempre a non mollare.



 


 

Copyright © TBW
COMMENTI
Figlio di.....
21 settembre 2020 22:21 gaspy
Bell'articolo sull'ennesimo figlio di .......... che è arrivato SECONDO per di più
Vediamo se a 22 anni avrà vinto qualche corsa da Prof. (tanto passa di diritto)
Bisogna insegnare ai ragazzi a correre e divertirsi e NON a vincere e avere titoli su giornali e siti!!!!!!!

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Festa in casa Movistar nella seconda tappa della Vuelta di Spagna grazie all'acuto di Marc Soler che ha coronato il grande lavoro svolto dai compagni di squadra nella Pamplona-Lekunberri di 151 km. Dopo una prima ora caratterizzata da scatti e...


Nella giornata in cui il Giro d'Italia è tornao a Madonna di Campiglio, Mario Cipollini è intervenuto a “Sulle strade del Giro”, la trasmissione di Radio 1 Rai dedicata alla trasmissione in diretta delle fasi finali della tappa della corsa...


Primo atto della "due giorni della verità" di questo Giro d'Italia 103. I 203 km dolomitici da Bassano del Grappa a Madonna di Campiglio premiano l'australiano Ben O'Connor della NTT, che con un attacco decisivo a 8 km dall'arrivo cancella la...


Il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni ha confermato in diretta tv il cambiamento della tappa di sabato: «Sullo Stelvio ci andiamo sicuramente - ha esordito Vegni - ma siamo costretti ad annunciare il cambiamento della penultima tappa del Giro....


Yves Lampaert scrive il suo nome nell'albo d'oro della Tre Giorni di La Panne vincendo per distacco l'ultima classica belga della stagione. Classica peraltro condizionata dal forte vento, al punto che gli organizzatori sono stati costretti a cancellare un giro...


F come fantasmi. Nel senso di team che sono in gara, ma nessuno se ne accorge. Corrono all’insaputa di tutti, a volte anche di loro stessi. E’ una vecchia abitudine della corsa rosa, col tempo diventata obbligo: per regolamento deve...


Il timbro verrà messo tra poche ore, ma ormai è certo che non si disputerà nella sua forma originale la tappa numero 20 del Giro d'Italia, quella dell'Agnello e dell'Izoard. Come avevamo riportato questa mattina, le previsioni meteo annunciano neve...


Tutti si aspettano la tappa di domani, con arrivo a Cancano, per le dure salite che i concorrenti troveranno lungo il percorso. In realtà, dettaglio da non sottovalutare, sarà la discesa della Stelvio. 21 km dentro un freezer. Sulla cima...


Tornava ieri a correre inun grande giro dopo due anni, ha subito accumulato un distacco importante - più di 11 minuti - ma non si è aasolutamente preoccupato. Stamame, infatti, Chris Froome twitta così dalla Spagna:«Battesimo del fuoco per il...


La decisione definitiva verrà presa domani, alla luce delle più aggiornate previsioni meteo, ma di ora in ora calano le possibiltà di salire al Colle dell'Agnello e quindi all'Izoard. Le previsioni meteo, infatti, in questo momento non danno grande speranza...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155