VALERIO CONTI VINCE IL MATTEOTTI IN SOLITARIA, ANCORA 3° SAVINI

PROFESSIONISTI | 29/08/2020 | 16:20
di Nicolò Vallone

A tagliare da vincitore il traguardo di piazza Duca degli Abruzzi, dopo 13 giri collinari da 15 km ciascuno sulla tratta Pescara-Montesilvano-Pescara, è Valerio Conti della UAE Team Emirates, che completa la corsa arrivando in solitaria. Completano il podio Diego Rubio (Burgos BH) e Daniel Savini (Bardiani Csf Faizanè)! Conti torna a gioire dopo essere andato solo vicino a vincere la 6^ tappa del Giro d'Italia 2019. L'ultima sua vittoria era quella della 13^ tappa alla Vuelta 2016, in maglia Lampre. Per la sua squadra emiratina attuale è il secondo successo in stagione, il primo post-lockdown, dopo la conquista della Valenciana a febbraio con Pogacar.


Dopo una fuga durata 126 km del quartetto formato da William Munoz (Colombia Tierra de Atletas), Viesturs Luksevics (Amore&Vita Prodir), Valter Ghigino (D'Amico UM Tools) e Giulio Masotto (Colpack Ballan), con un vano tentativo d'inseguimento di Matteo Rotondi (Work Service Dinatek Vega) presto riassorbito, il gruppone con un'alternanza in testa NTT-Bahrain McLaren-Trek Segafredo (con avanscoperte di Vini Zabù KTM e Burgos BH) riprende i fuggitivi nel corso del 9° giro, appena dopo aver lasciato a Munoz la soddisfazione di aggiudicarsi l'unico Gran Premio della Montagna della gara. 


Lì parte la rincorsa all'arrivo finale. Nel 10° giro ci prova Jacopo Mosca, che prova a festeggiare in bellezza il suo 27° compleanno, ma nei 15 km successivi il piemontese della Trek Segafredo viene rimontato dal peloton, che in questo frangente ha fatto la sua prima grande scrematura e conta una sessantina di corridori (complici anche un paio di cadute, per fortuna senza conseguenze). Timidi tentativi poi di Luca Wackerman, della Vini Zabù KTM (che nelle cadute precedenti ha visto attardarsi Giovanni Visconti, con Marco Frapporti ad attenderlo) e Nicolas Nesi della D'Amico UM Tools, Continental in cerca di visibilità e squilli in una corsa di prestigio.

Lo strattone decisivo alla gara avviene durante il penultimo giro, con una ventina di chilometri ancora da percorrere: si forma un gruppetto di 11 battistrada formato da Mauro Finetto (Nippo Delko Provence), Jan Bakelants (Circus Wanty Gobert), Simone Velasco (Gazprom RusVelo), Valerio Conti (UAE Team Emirates), Nicola Conci (Trek Segafredo), Lorenzo Rota (Vini Zabù KTM), Diego Rubio (Burgos BH), Jelle Vanendert (Bingoal WB), Gonzalo Serrano (Caja Rural RGA), Riccardo Lucca (General Store Essegibi F.lli Curia) e nuovamente lui, Jacopo Mosca, che si unisce così a Conci in questo manipolo di ultimi attaccanti.

A 6 km dall'arrivo però cedono tutti tranne uno: è Valerio Conti che scappa da tutti gli altri nelle ultime discese della corsa e riesce a portare a casa la vittoria! Il 29enne Rubio prova a riprenderlo ma resta dietro, arrivando 2° pochi metri dietro a Conti: una bella soddisfazione, in continuità con l'8° posto domenica scorsa ai campionati spagnoli. La 3^ piazza è di Savini, che non era nel gruppo di attaccanti ma ha provato l'allungo nel finale staccandosi dalla "volatina" alle spalle dei primi due. Per il lucchese classe '97 è il secondo 3° posto di fila al Trofeo Matteotti.

Per rileggere la cronaca in diretta, CLICCA QUI

ORDINE D'ARRIVO DEL GRUPPONE DI TESTA

1. Valerio Conti (UAE Team Emirates)                    4h58'07''
2. Diego Rubio (Burgos BH)                                  + 1''
3. Daniel Savini (Bardiani CSF Faizanè)                  + 5''
4. Simone Velasco (Gazprom RusVelo)                   +15''
5. Vincenzo Albanese (Bardiani CSF Faizanè)           ""
6. Arjen Livyns (Bingoal WB)                                  ""
7. Mauro Finetto (Nippo Delko Provence)                 ""
8. Paolo Totò (Work Service Dynatek Vega)              ""
9. Jan Bakelants (Circus Wanty Gobert)                   ""
10. Gonzalo Serrano (Caja Rural RGA)                     ""
11. Davide Gabburo (Androni Giocattoli Sidermec)    ""
12. Gavin Mannion (Rally Cycling)                           ""
13. Jelle Vanendert (Bingoal WB)                           +16''
14. Lorenzo Rota (Vini Zabù KTM)                           ""
15. Eliot Lietaer (Bingoal WB)                                 ""
16. Jonathan Lastra (Caja Rural RGA)                      ""
17. Dimitri Peyskens (Bingoal WB)                          ""
18. Luca Wackerman (Vini Zabù KTM)                     ""
19. Raul Colombo (Work Service Dynatek Vega)      + 17''
20. Nicola Conci (Trek Segafredo)                          +19''
21. Jefferson Cepeda (Caja Rural RGA)                   ""

A seguire i restanti corridori, staccati di oltre mezzo minuto

 

Copyright © TBW
COMMENTI
Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Dries DE BONDT. 10 e lode. Il 30enne passistone belga fa filotto e si porta a casa di tutto e di più: traguardi volanti e quello finale. Prende di tutto, perché lui dopo la beffa di Reggio Emilia (è stato...


Ancora un secondo posto al Giro per Edoardo Affini, il corridore della Jumbo-Visma che dallo scorso ann, sta inseguendo una vittoria di tappa alla corsa rosa. Affini oggi aveva deciso di provare a vincere, con la consapevolezza che le uniche...


Come già accaduto nella prima tappa, Remco Evenepoel impone la sua legge nella terza frazione del Tour of Norway, la Gol - Stavsro di 175 km. Il belga della Quick Step Alpha Vynil a staccato tutti per andare a cogliere...


Non sono su Twitter (per incassare insulti mi basta Facebook, almeno non sono anonimi), non sono su Twitter eppure alla partenza mi mostrano un tweet di Jacopo Guarnieri: “C'è qualcosa di peggio dei giornalisti che si lamentano di una corsa...


Ha vinto un miracolato. Lo sa, lo dice, lo racconta: «Sul traguardo ho lanciato un urlo di incredulità! Ho sempre cercato di inseguire i miei sogni, sono diventato sempre più forte e oggi ho realizzato quel sogno. Siccome più è...


Dopo tante corse al servizio di Girmay e Kristoff, Andrea Pasqualon si ritaglia un giorno da protagonista e vince il Circuit de Wallonie. Nel classico appuntamento belga, il veneto della Intermarché ha preceduto l francese Zingle della Cofidis con Phikippe...


Quarto posto di Davide Gabburo nella diciottesima tappa del Giro d’Italia, con arrivo a Treviso. Tappa che avrebbe dovuto essere l’ultimo arrivo per velocisti della Corsa Rosa, ma i 4 attaccanti impongono un ritmo forsennato e sorprendono tutti. Tra loro...


Velocisti beffati, De Bondt in festa, Affini con il sogno infranto. E la maglia bianca di Lopez finita lontano lontano. Sono questi i verdetti della diciottesima tappa del Giro d'Italia, la Borgo Valsugana-Treviso che tutto è stato tranne che una...


Il francese Jason Tesson ha vinto allo sprint la prima tappa della Boucles de la Mayenne. Il portacolori della St Michel Auber ha preceduto sul traguardo di Andouillé l'olandese Bram Weletn e il francese Thomas Boudat. Per Tesson si tratta...


Grande serenità da parte dei primi tre in classifica dopo il ritiro di Joao Almeida, contagiato dal covid: «Nessun pericolo, sulle salite si è sempre mantenuto a distanza da noi». Imbarazzo di Carapaz e Hindley per le critiche che...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155




Editoriale Rapporti & Relazioni Gatti & Misfatti I Dubbi Scripta Manent Fisco così per Sport L'Ora del Pasto Le Storie del Figio ZEROSBATTI Mental Coach