LOMBARDIA: I SINDACI DEL LAGO INSORGONO....E PROVANO A NEGARE IL PASSAGGIO

PROFESSIONISTI | 14/08/2020 | 13:01
di Pietro Illarietti

«Mancanza di sicurezza, distanziamento sociale non garantito e viabilità stradale fuori controllo»: questo il motivo che ha unito maggioranze e opposizioni di alcuni Comuni del Lago di Como che hanno fatto giungere la loro voce attraverso il sindaco di Oliveto Lario, Bruno Polti, e il capo della minoranza, Gianfranco Negri. Il Giro di Lombardia previsto per il 15 di agosto non piace agli amministratori lariani che avrebbero preferito una soluzione differente.

In particolare preocccupa l'afflusso alle spiagge del lago: «Vogliamo vedere come si farà ad avere le carreggiate libere dalle auto che sono sempre parcheggiate in modo selvaggio sul ciglio stradale ».

Anche la mancanza di informazioni viene contestata: «I cartelli di avviso andavano posizionati la settimana precedente, non a poche ore dalla gara, così come la strada andava chiusa già al mattino. Non può essere il singolo Comune a farsi carico di quest'incombenza».

Il sindaco Polti aveva inoltre espresso il suo dinego al passaggio della corsa ai Prefetti di Lecco e Como, senza avere però una risposta.

Dopo i sindaci del savonese, anche quelli del Lago di Como hanno così provato a far saltare il passaggio della classica monumento lombarda.

Copyright © TBW
COMMENTI
Fallimento
14 agosto 2020 14:06 bertu
«Vogliamo vedere come si farà ad avere le carreggiate libere dalle auto che sono sempre parcheggiate in modo selvaggio sul ciglio stradale ».
Complimenti per questa chiara ammissione di impotenza e fallimento politico/gestionale su uno dei problemi che proprio i comuni e quindi i sindaci dovrebbero gestire e risolvere.
Alberto Vico

Sindaci
14 agosto 2020 15:24 fido113
Questo incapaci non riescono a gestire un aperitivo figuriamoci il "terrore" che provano al solo pensiero che passi un Lombardia.

Tentativo di guadagnare pubblicità
14 agosto 2020 16:04 fifdotcom
A parte il fatto che il sindaco di Oliveto è già famigerato per altre esternazioni, non c’è nulla di serio in quello che dice.
Primo: lo ha detto benissimo Alberto Vico, il parcheggio selvaggio è solo colpa sua
Secondo: è connivente i gestori delle spiagge - legali e non - perchè, se solo volesse, basterebbe una bella raffica di multe per due weekend. Solo che a quel punto farebbe arrabbiare gli esercenti.
Infine: i cartelli. Nessuno vieta di stampare cartelli comunali che tra l’altro avrebbero ben altro potere di persuasione di quelli della RCS.

Insomma, un buffone, incapace e reo confesso

SINDACI
14 agosto 2020 17:05 libero pensatore
Persone piccole che cercano visibilità.

Sindaci che non amano il ciclismo.
14 agosto 2020 18:15 59LUIGIB
Come qui dove vivo io cioè a Savona anche le amministrazioni Comasche con queste dichiarazioni si dimostrano incapaci a gestire anche la minima variazione alla normalità per altro ammettendo candidamente come i loro colleghi Savonesi di non far MAI nulla riguardo a sosta selvaggia e situazioni di disagio create dai bagnanti indisciplinati. Per quanto riguardA ASSEMBRAMENTI IN FESTE PRIVATE,DISCOTECHE, SPIAGGE ECC... sembra vada tutto bene cosi.

amministratori?
14 agosto 2020 21:07 siluro1946
Se si trattasse del passaggio di "gare" tipo 1000 Miglia, questi Sindaci si prostrerebbero vergognosamente.

Ma perche nessuno parla chiaro
14 agosto 2020 22:25 lupin3
e dice semplicemente che il ciclismo e i ciclisti gli stanno sul... gozzo?

Gentilissimi Sigg. Sindaci
15 agosto 2020 00:13 FrancoPersico
Im merito a «Vogliamo vedere come si farà ad avere le carreggiate libere dalle auto che sono sempre parcheggiate in modo selvaggio sul ciglio stradale ».
Vorrei ricordarvi che è proprio il compito dei vigili urbani dei vostri comuni. Se non siete in grado dimettetevi e lasciate lavorare chi sa amministrare.
Voi anziché risolvere il problema parcheggio selvaggio create altri problemi. Fate quindi attenzione perché succedesse mai un incidente sarete denunciati.

Li capisco
15 agosto 2020 00:43 AleC
Si parla di Comuni piccolissimi con poche centinaia di abitanti, e quindi mezzi limitati. Il Lombardia in piena stagione turistica non era mai capitato prima.

logica
15 agosto 2020 16:07 siluro1946
Il ciclismo non porta grandi affari a questi amministratori su cui lucrare, non pretende stadi, piscine, palestre ecc. quindi ...

Hai dimenticato i tuoi dati, clicca qui.
Se non sei registrato clicca qui.
TBRADIO

00:00
00:00
Festa grande, questa sera, nel ritiro della nazionale femminile per il bronzo conquistato da Elisa Longo Borghini. Una fetta di torta, un brindisi e un grande applauso ma... senza esagerare perché mercoledì c'è la Freccia Vallone e la stagione è...


In tre giorni Anna van der Breggen ha conquistato due maglie iridate. Dopo essersi aggiudicata il campionato del mondo a cronometro giovedì, è tornata ad alzare le braccia al cielo all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola imponendosi oggi...


A Imola questa mattina c’è stata la consueta conferenza con il presidente dell’UCI David Lappartient affiancato dal presidente della Federciclismo Renato Di Rocco. Tre i temi affrontati dal numero uno del ciclismo mondiale: il doping, la sicurezza e il cattivo...


Il nemico più infido e subdolo è ancora tra noi, lo sapete bene tutti, e non bisogna abbassare la guardia. Anzi, bisogna... alzare la mascherina. Lo spiega bene anche Valerio Agnoli in un breve filmato realizzato per la Regione Lazio...


Un grazie a tutte le sue ragazze e quella medaglia al collo che ha un sapore tutto speciale. E’ un bronzo diverso questo che da, ad Elisa Longo Borghini, certezze per il futuro, per essere lei, un domani, ad avere...


Dopo il titolo nazionale e quelli europei e mondiali a cronometro (e quello al Giro Rosa, tanto per gradire) Anna Van der Breggen mette in cascina in questo fantastico 2020 la vittoria ai Mondiali in linea femminili nell'Autodromo Enzo e...


Dopo aver conquistato il decimo titolo italiano tra le Donne Elite (29 in totale in carriera) Eva Lechner sarà impegnata in Coppa del Mondo MTB da martedì 29 settembre a domenica 4 ottobre a Nove Mesto nella Repubblica Ceca. Con...


Arrivano buone notizie per Remco Evenepoel. Venerdì, infatti, gli esami svolti all'ospedale AZ di Herentals hanno mostrato che il recupero di Remco Evenepoel dalla frattura pelvica sta procedendo nella giusta direzione. Finalmente il belga non ha più bisogno delle stampelle...


Filippo Baroncini, 20 anni del team Beltrami TSA Marchiol, ha vinto la gara nazionale di San Michele di Paive, nel Trevigiano, valida per il 27simo Memorial Polese per elite e under 23. Il corridore ravennate ha preceduto il tricolore a...


Il quartetto juniores del Friuli Venezia Giulia ha conquistato il titolo italiano dell'Inseguimento a squadre al velodromo Ottavio Bottecchia di Pordenone. Nella finale, Manlio Moro, Alessio Portello, Alessandro Malisan, Bryan Olivo e Jacopo Cia, quest'ultimo impiegato nelle qualifiche, hanno superato...


TBRADIO

-

00:00
00:00
VIDEO





DIGITAL EDITION
Prima Pagina Edizioni s.r.l. - Via Inama 7 - 20133 Milano - P.I. 11980460155